Ragù di coniglio

Salse e Sughi
Ragù di coniglio
22 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 60 min
  • Dosi per: 6 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Il ragù di coniglio è un condimento molto gustoso e dal sapore delicato, che ben si sposa con la pasta e può essere utilizzato anche come ripieno alternativo e particolare; la ricetta, può essere arricchita con molti altri ingredienti che rendono il ragù di coniglio ancora più sfizioso.

Per fare in modo che possiate staccare facilmente la carne di coniglio dalle ossa, cuocetelo a pezzi: oltre a facilitarvi la vita, questo metodo renderà la carne saporita e una volta cotta sarà molto più facile disossarla e tritarla finemente!

Ingredienti
Coniglio 1 intero da 1 kg circa
Carote 1
Sedano 1 costa
Cipolle 1 grossa
Alloro 3 foglie
Salvia 4-5 foglie
Rosmarino 1 rametto
Olio di oliva 5 cucchiai
Pomodori 400 gr di polpa
Sale q.b.
Vino rosso 2 bicchieri più q.b. per la macerazione del coniglio
Ginepro qualche bacca
Pepe nero 6 grani
Aglio 3 spicchi
Brodo q.b.

Preparazione

Ragù di coniglio

Eliminate la testa, le interiora e ogni traccia di grasso dal coniglio, quindi lavatelo sotto l’ acqua fredda e tagliatelo a pezzi  (1). Ponete i pezzi di coniglio in un contenitore assieme alle bacche di ginepro, ai grani di pepe, a due spicchi di aglio, mezza cipolla, un rametto di rosmarino, le foglie di alloro e di salvia (2), quindi coprite il tutto con il vino rosso  (3) e lasciate macerare per almeno due ore in luogo fresco (o tutta la notte in frigorifero).

Ragù di coniglio

Trascorso il tempo necessario, scolate il coniglio e gettate il vino di macerazione. Preparate un trito di cipolla, aglio, carota e sedano (4) e ponetelo a imbiondire nell’olio (5), quindi unite nel tegame i pezzi di coniglio (6) e lasciateli rosolare a fuoco medio assieme agli aromi.

Ragù di coniglio

Aggiungete un bicchiere di vino rosso (7) e lasciatelo sfumare, poi salate, aggiungete un altro bicchiere di vino e coprite il coniglio con un coperchio, lasciandolo cuocere a fuoco dolce fino a che non si sfaldi, aggiungendo quando serve del brodo caldo fino a fine cottura. Lasciate intiepidire il coniglio quindi , servendovi delle mani, disossate tutta la carne (8)( operazione molto più semplice quando il coniglio è cotto!), tritatela con un coltello (9) ed unitela al proprio fondo di cottura nel tegame (10).

Ragù di coniglio

Aggiungete la polpa di pomodoro (11) e cuocete ancora per 10 minuti, aggiustando di sale e di pepe (12). Lessate la pasta prescelta e conditela con il ragù di coniglio.

Consiglio

La ricetta del ragù di coniglio sopra descritta, è molto semplice, quasi di base, ma se volete darle più sapore o arricchirla, potete unire anche dei funghi, della salsiccia o dei cubetti di pancetta.

Altre ricette

I commenti (22)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Mattia ha scritto: martedì 20 gennaio 2015

    Se invece di tritare la carne la tagliassi a straccetti?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 21 gennaio 2015

    @Mattia:Ciao Mattia! Puoi provare!

  • Fausto ha scritto: lunedì 27 ottobre 2014

    un pizzico di maggiorana io la metrei

  • laura ha scritto: domenica 13 luglio 2014

    io lo faccio domani poi vi faccio sapere ciao

  • AnnaRita ha scritto: domenica 26 gennaio 2014

    ciao Sonia,vorrei provare questa ricetta ma mio marito e' astemio, ????, cosa posso usare per la macerazione? forse saltare questo passaggio? grazie mille!!!

  • alessandra ha scritto: martedì 10 dicembre 2013

    Buonissimo e leggero, a dimostrazione che non servono chili di lardo e burro per rendere gustoso un piatto. Avrei voluto salvare la ricetta nel mio ricettario ma........ sbaglio o è sparita l'opzione? Non trovo più dove cliccare.....Grazie

  • Ewa ha scritto: martedì 15 ottobre 2013

    Buonissima!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 17 settembre 2013

    @Valentina : Ciao, se vuoi puoi provare con i chiodi di garofano. Le bacche di ginepro vengono usate al posto del pepe, quindi potresti usare qualche grano di pepe!

  • Valentina ha scritto: sabato 14 settembre 2013

    ciao Sonia, per la macerazione del coniglio, posso sostituire il ginepro con altro, tipo i chiodi di garofano? grazie!

  • fabio ha scritto: lunedì 22 luglio 2013

    anche bianco e' molto buono la differenza sta nell'usare il vino bianco sia nella macerazione che nella cottura e nel dissossare il coniglio e usare le carcasse per fare un buon brodo, quindi non si usa il pomodoro

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 10 maggio 2013

    @anna: Ciao, puoi "salvare" le foglie di alloro e salvia e il rosmarino quando scoli il coniglio dal vino di macerazione, così da metterle nel tegame insieme agli altri sapori!

10 di 22 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento