Ravazzate siciliane

/5
Ravazzate siciliane
35 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: elevata
  • Preparazione: 150 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 13 pezzi
  • Costo: basso
  • Nota: + 5 ore di lievitazione + 1 ora per il ragù

Presentazione

Un pezzo di rosticceria a forma di panetto morbido, farcito con ragù di carne e piselli e cotto al forno: un souvenir di Sicilia da condividere in compagnia! Sono le ravazzate siciliane, versione al forno delle rizzuole, un tipico street food da passeggio ideale a tutte le ore del giorno, una squisitezza della rosticceria siciliana ma da portare anche in tavola per una cena o un aperitivo dal sapore mediterraneo! Come tutte le ricette tramandate le versioni possono variare da famiglia a famiglia. Noi proponiamo una variante in cui il ripieno vi conquisterà al primo morso, con la sua corposità ed il sapore della ragù, in un mix irresistibile che ricorda il calore dell'assolata Sicilia. Avete già l’acquolina in bocca? Seguite passo passo la nostra versione delle ravazzate siciliane per realizzare una ricetta davvero speciale!

Ingredienti per 13 ravazzate

Zucchero 50 g
Farina 00 500 g
Sale fino 10 g
Acqua (a temperatura ambiente) 235 g
Lievito di birra secco 5 g
Strutto 50 g

per il ripieno

Manzo macinato 200 g
Salsiccia 200 g
Carote 45 g
Cipolle bianche 45 g
Concentrato di pomodoro 145 g
Vino bianco 50 g
Pisellini 150 g
Acqua 100 g
Alloro 3 foglie
Olio extravergine d'oliva 30 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.

per decorare la superficie

Uova 1
Semi di sesamo q.b.
Preparazione

Come preparare le Ravazzate siciliane

Ravazzate siciliane

Per preparare le ravazzate siciliane iniziate con l’impasto. Setacciate la farina e versatela in una planetaria munita di gancio (1). Unite lo zucchero (2) ed il lievito di birra disidratato (3).

Ravazzate siciliane

Iniziate ad impastare a velocità bassa e mentre impastate aggiungete l’acqua a temperatura ambiente a filo (4) e quando l'acqua sarà assorbita unite anche il sale (5). Poi aggiungete lo strutto, un pezzetto alla volta avendo cura di aggiungere un altro pezzetto solo quando il precedente si sarà assorbito completamente (6).

Ravazzate siciliane

Quando l’impasto si sarà incordato al gancio e si staccherà dai bordi della planetaria (7), trasferitelo su una spianatoia (8). Lavoratelo con le mani per dare una forma sferica all’impasto e trasferitelo su una ciotola (9). Lasciatelo lievitare per circa 4 ore alla temperatura di 28-30°C, coperto da una copertina pulita oppure in forno spento con luce accesa.

Ravazzate siciliane

Nel frattempo passate alla preparazione del ragù cominciando dal soffritto. Tritate finemente cipolla, carote e sedano. Quindi prendete una padella antiaderente per fare il soffritto del vostro ragù e versate il trito di cipolla (10), carote (11) e sedano (12). Mescolate con una spatola o con un cucchiaio di legno gli ingredienti per uniformarli e consentire una cottura uniforme.

Ravazzate siciliane

A questo punto unite al soffritto anche la carne trita (13). Quindi prendete un tagliere e private la salsiccia del budello che la avvolge (14). Poi schiacciate leggermente la salsiccia con una forchetta (15) e raccoglietela in una ciotolina.

Ravazzate siciliane

Unite ora anche la salsiccia al soffritto (16) e lasciate cuocere a fuoco medio per circa 5 minuti avendo cura di mescolare con una spatola per consentire una cottura uniforme. Sfumate poi con il vino bianco (17) e lasciate evaporare. Ora in una ciotola a parte sciogliete con un filo d’acqua il concentrato di pomodoro (18).

Ravazzate siciliane

Dopodichè unite il concentrato di pomodoro in padella (19) continuando a mescolare bene con una spatola per amalgamare gli ingredienti. Aggiustate quindi di sale e pepe. Unite quindi le foglie di alloro (20) e lasciate cuocere con il coperchio per 30 minuti circa a fuoco lento. Poi aggiungete anche i piselli (21) e continuate a cuocere per altri 10 minuti.

Ravazzate siciliane

Una volta cotto i ragù aiutandovi con delle pinze da cucina togliete le foglie di alloro (22) e trasferite il ragù su un contenitore di vetro per raffreddare a temperatura ambiente (23). Quando si sarà raffreddato trasferite in frigo (il ragù per farcire le ravazzate deve essere freddo). Trascorse le 4 ore di lievitazione riprendete l’impasto e maneggiatelo su un piano di lavoro per dare la forma di un filoncino (24).

Ravazzate siciliane

Ricavate dal filone dell’impasto 13 pezzi dal peso di 65 g l’uno e formate delle palline con le mani (25). Prendete quindi un vassoio e, dopo averlo foderato con carta forno, adagiatevi le palline (26). Lasciate lievitare per circa 1 ora alla temperatura di 28-30°C. Quando le palline saranno lievitate schiacciatele leggermente facendo pressione con le dita (27) formando una sorta di piccolo disco.

Ravazzate siciliane

Ora andate a riempire le vostre ravazzate. Con un cucchiaio adagiate al centro del disco del ragù ormai freddo (28) e richiudetelo congiungendo i bordi e schiacciando leggermente con i polpastrelli (29). Quindi richiudete anche gli altri bordi fino a formare una sorta di sacchettino (30).

Ravazzate siciliane

Quando sarà ben sigillato lavoratelo per dargli una forma sferica (31). Ripetete l’operazione fino a riempire tutte le palline di impasto. Riponete le ravazzate ben distanziate tra loro su una teglia foderata con carta forno, con la parte della chiusura adagiata sul fondo (32). In una ciotolina a parte rompete un uovo e spennellatele le palline di impasto. Quindi decorate con i semi di sesamo ed infornate a forno statico preriscaldato a 200°C per 20 minuti (oppure in forno ventilato a 180°C per 10 minuti). Sfornate (33), lasciate intiepidire leggermente e gustate le vostre ravazzate siciliane!

Conservazione

Le ravazzate siciliane possono essere conservate in frigorifero per 2-3 giorni. Prima di servire, scaldate leggermente. Possono essere congelate una volta cotte se avete utilizzato solo ingredienti freschi.

Il ragù può essere conservato in frigorifero, chiuso in un contenitore ermetico, per al massimo 2-3 giorni. E' possibile congelare il ragù se avete utilizzato solo ingredienti freschi.

Consiglio

Il trucchetto per una buona riuscita della ravazzate siciliane sta nella temperatura del ragù: questo deve essere ben freddo e compatto per evitare che durante la cottura si sprigioni ulteriore liquido ed il ripieno fuoriesca.

Se non volete utilizzare il concentrato di pomodoro vi suggerisco di aggiungere nel ragù mentre cuoce della fecola di patate o amido di mais per rendere il ragù più compatto ed evitare la sua fuoriuscita durante la cottura.

Curiosità

Luoghi cult dello spuntino e delle prelibatezze locali da portare in tavola, le rosticcerie siciliane hanno dato vita a molte preparazioni. Tra esse si trovano ravazzate rizzuole ed iris che sono diventate così popolari da esserne divenute simbolo ed identificate con essa. La preparazione tipica della rosticceria siciliana prevede un impasto farcito e poi cotto al forno o fritto per un ricco spuntino o piatto unico!

Leggi tutti i commenti ( 35 )

Altre ricette

Ricette correlate

Secondi piatti

Gli involtini alla siciliana sono un secondo piatto di carne tipico della regione Sicilia che prevede l'uso di pinoli, uvette e…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 25 min
  • Cottura: 10 min
Involtini alla siciliana

Salse e Sughi

Il pesto alla siciliana è una salsa tipica dall’irresistibile gusto mediterraneo. Con pomodori, ricotta, pinoli e basilico, colorerà…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
Pesto alla siciliana

Lievitati

Le mafalde siciliane, sono dei panini tipici siciliani di semola di grano duro a forma di serpentina con semi di sesamo, perfetti da…

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 30 min
Mafalde siciliane

Contorni

La zucca in agrodolce alla siciliana è un secondo piatto semplice e rustico, tipico della tradizione gastronomica palermitana

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 30 min
Zucca in agrodolce alla siciliana

Dolci

La cassata siciliana è un famosissimo dolce formato da pan di spagna ripieno di ricotta con cioccolato, coperto di glassa e frutta candita.

  • Difficoltà: elevata
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 40 min
Cassata siciliana

Secondi piatti

Il pesce spada alla siciliana, o alla messinese, è una ricetta tipica della Sicilia. Un secondo piatto delizioso con un sughetto…

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 10 min
Pesce spada alla siciliana

Primi piatti

Il pesto alla siciliana (ricotta, pomodori, basilico, pinoli, formaggio, aglio e olio) è un ottimo condimento per la pasta,…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 10 min
Casarecce con pesto alla siciliana

Primi piatti

Una deliziosa variante della pasta alla Norma in chiave partenopea: stessi ingredienti ma in versione napoletana! Un primo piatto da…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 40 min
Mini penne alla siciliana

Altre ricette correlate

I commenti (35)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Valeria ha scritto: mercoledì 27 settembre 2017

    Grazie,nn vedo l'ora di fare questa ricetta e poi vi faccio sapere come esce

  • Valeria ha scritto: martedì 19 settembre 2017

    Consigli x un altro ripieno?Tipo salumi,formaggi,verdure saltate in padella,patate lesse e fontina...si può?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 19 settembre 2017

    @Valeria:Certo Valeria smiley

Leggi tutti i commenti ( 35 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Vedi anche

Ultime ricette

Dolci

La ciambella romagnola è un dolce della tradizione genuino e rustico che si prepara da sempre in occasione delle feste.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 40 min

Contorni

L'insalata di cavolo cappuccio è una ricetta molto sfiziosa per chi vuole gustare gli ingredienti di stagione in un mix davvero interessante!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 30 min

Secondi piatti

Il petto di pollo al forno con scamorza è un secondi piatto appetitoso realizzato con una panuatura aromatica e un gustoso contorno di pomodorini.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 45 min

Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta
Facili e veloci
Pasta fresca
Primi veloci
Dolci veloci
Torte
Torte veloci