Ravioli alla ricotta e gocce di cioccolato

Dolci e Desserts
Ravioli alla ricotta e gocce di cioccolato
123 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 3 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 20 pezzi
  • Costo: basso
  • Nota: + 60 min di riposo

Presentazione

Ravioli alla ricotta e gocce di cioccolato

I ravioli alla ricotta con gocce di cioccolato sono dei dolci fritti, preparati solitamente nel periodo di Carnevale il cui ripieno è composto da ricotta di pecora e gocce di cioccolato.

Il gusto del cioccolato che ben si sposa con la ricotta rende i ravioli alla ricotta con gocce di cioccolato dei dolci molto saporiti e gustosi: sarà impossibile non assaggiarne almeno uno. Il cuore morbido di questi dolci ravioli, infatti, è avvolto in una pasta croccante e dorata che li rende davvero irresistibili.

I ravioli alla ricotta con gocce di cioccolato oltre che essere preparati per Carnevale si prestano bene anche per altre occasioni come feste o compleanni.

per 20 ravioli
Farina 500 g
Zucchero 100 g
Burro 100 g
Uova 1 tuorlo
Vanillina 1 bustina
Sale 1 pizzico
Latte 200 ml
per il ripieno
Ricotta di pecora 400 gr
Zucchero a velo 100 gr
Arance scorza di un arancio
Uova tuorlo 1
Vanillina 1 bustina
Cannella mezzo cucchiaino
Cioccolato gocce di cioccolato 100 gr
Limoni scorza di un limone
per friggere
Olio di semi di arachide
per guarnire
Zucchero a velo q.b.

Preparazione

Ravioli alla ricotta e gocce di cioccolato

Mettete la farina in una ciotola grande e disponete al centro lo zucchero, il burro morbido a pezzetti, la vanillina e un pizzico di sale (1). In una caraffa unite il tuorlo nel latte ed emulsionate bene. Iniziate a lavorare la pasta con le mani aggiungendo il liquido a poco a poco e continuando ad impastare fino a che gli ingredienti si saranno amalgamati. Trasferire l’impasto sul piano di lavoro e continuate a lavorare con le mani per circa 10 minuti, fino a quando sarà omogeneo e compatto (2). Avvolgete l’impasto nella pellicola e lasciatelo riposare per almeno un’ora in un luogo fresco a asciutto (non in frigorifero). Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno: per prima cosa setacciate la ricotta di pecora (3) con un passino d’acciaio per eliminare eventuali grumi.

Ravioli alla ricotta e gocce di cioccolato

Aggiungete quindi lo zucchero a velo a sua volta setacciato, la scorza del limone e dell’arancio precedentemente grattugiata, il tuorlo, la vanillina (4), la cannella (5) e infine le gocce di cioccolato (6). Amalgamate bene il tutto.

Ravioli alla ricotta e gocce di cioccolato

Stendete bene la pasta con un mattarello (o con l’apposita macchinetta) fino ad ottenere una sfoglia sottile (spessa 1 mm) e tagliatela con una rotella dentellata ottenendo rettangoli di 10 X 20 cm circa. Spennellate i bordi dei rettangoli (7) così ottenuti con gli albumi che avrete messo da parte e riponete sul lato di ogni rettangolino un cucchiaio di ripieno alla ricotta (8). Richiudete i ravioli a metà e premete delicatamente i bordi per farli aderire. Scaldate abbondante olio di semi di arachide in una casseruola (180/200°C), iniziate e friggete i ravioli, tre alla volta, per circa 3 minuti, fino a quando saranno dorati e avranno una consistenza croccante (9). Scolate i vostri ravioli alla ricotta con cioccolato e metteteli su carta assorbente per asciugare l’olio, prima di servirli spolverizzateli con dello zucchero a velo.

Conservazione

Conservate i ravioli per 1 giorno al massimo sotto una campana di vetro.
Si possono congelare se si sono usati ingredienti freschi non decongelati.

Il consiglio di Sonia

Potete provare a cuocere i ravioli di ricotta e cioccolato anche in forno statico preriscaldato a 180°, magari testando tempi e temperatura su uno per regolarsi meglio per gli altri!

Altre ricette

I commenti (123)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Giuseppe ha scritto: martedì 09 dicembre 2014

    Ho preparato dei fagottini alla ricotta cotti al forno. Buonissimi anche se la pasta non è tirata tantissimo in quanto posso usare solo farina senza glutine che è poco elastica. Come e dove posso conservarli e per quanto tempo? Ringrazio in anticipo Prof. Giuseppe Canali giuseppe@canaliballerini.com

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 10 dicembre 2014

    @Giuseppe:Ciao Giuseppe! Puoi conservarli in una scatola di latta per 2-3 giorni oppure congelarli in un contenitore chiuso ermeticamente, in questo modo durano un paio di settimane. Se scegli la seconda opzione, assicurati che prima del congelamento si siano ben freddati smiley

  • rita ha scritto: sabato 06 dicembre 2014

    Ciao Sonia ma la pasta di qst ricetta può essere usata anche per un ripieno salato? ??? attendo una tua risposta grazie

  • simone ha scritto: domenica 30 novembre 2014

    Molto buona solo che userei una pasta all'uovo lievitata che rende di più ed è più resistente, per l'olio non usate quello di oliva perché costa molto e rispetto a gli altri olio ha un punto di fumo più basso e poi lascia il retrogusto amaro

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 04 aprile 2014

    @mary: Ciao, gli oli migliori per friggere sono quello di arachidi oppure l'olio d'oliva che ha comunque un punto alto di fumo.

  • mary ha scritto: venerdì 04 aprile 2014

    Ciaoo!complimenti innanzitutto per le tue ricette!smiley volevo sapere..posso usare anche l'olio di semi di girasole al posto di quello di arachidi per friggere?grazie e a presto!smiley

  • Sonia ha scritto: martedì 11 marzo 2014

    Li ho fatti in forno ma nelle due infornate fatte si sono aperti, nonostante li abbia pressati bene e sigillati come indicazioni della ricetta, cosa posso aver sbagliato?

  • Salvo ha scritto: lunedì 03 marzo 2014

    Provati, il ripieno è buonissimo, ma la sfoglia non ripaga la bontà del ripieno, peccato!!!

  • antonella ha scritto: domenica 02 marzo 2014

    ho eseguito passo passo la ricetta dei ravioli pesando tutto con estrema precisione, ma l'impasto per il ripieno è venuto lento, cioè non denso. Perchè ho dovuto aggiungere la ricotta altrimenti era una creama. saluti

  • eleonora ha scritto: mercoledì 26 febbraio 2014

    ciao! complimenti x il sito e x le ricette! volevo sapere se li congelo crudi poi come devo procedere x la cottura? li scongelo prima completamente e poi friggo o si friggono direttamente congelati? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 25 febbraio 2014

    @gallet: Ciao, ti consiglio di consumarli subito o al massimo di conservarli per un giorno!

10 di 123 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento