Ravioli ricotta e spinaci

Primi piatti
Giallozafferano - Barilla La qualità degli ingredienti fa la differenza in ogni ricetta
Ravioli ricotta e spinaci
141 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 60 min
  • Dosi per: 40 pezzi
  • Costo: basso
  • Nota: + 30 minuti di riposo della pasta

Presentazione

Pasta fresca che bontà! Le sfoglie di pasta fresca all’uovo tirate dalle sapienti mani di nonne e zie sono una vera prelibatezza. Ma oramai tutti ci cimentiamo mettendo le mani in pasta perchè, ammettiamolo, è un passatempo delizioso.. soprattutto  con l’aiuto di “nonna papera”, la macchina per tirare la sfoglia! E pure se siete tra i puristi del mattarello, siamo certi che apprezzerete i ravioli ricotta e spinaci. Una tra le preparazioni più classiche della pasta ripiena, con un ripieno che sprigiona un sapore fresco e delicato. Pura poesia per il palato, l’incontro d’amore di questi due ingredienti è un idillio che dura da anni, forse uno dei matrimonio più riusciti nella storia decennale della cucina. E voi? Se vi state domandando come deliziare i vostri ospiti questa domenica siete proprio capitati nel posto giusto! Preparate insieme a noi questi favolosi ravioli di ricotta e spinaci!

Ingredienti per 40 ravioli
Farina 00 250 g
Uova ( circa 2 uova e 1 tuorlo) 124 g
Sale q.b.
Farina di semola per spolverizzare q.b.
per il ripieno
Spinaci freschi 250 g
Ricotta 125 g
Parmigiano reggiano 50 g
Noce moscata q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.
Vai alle ricette con Farina 00

Farina 00

La Farina Barilla tipo 00 è indicata per ogni tua creazione in cucina che non richiede particolari modalità di impasto o lunghi tempi di lievitazione.
Ideale per pasta sfoglia, frolle, dolcetti, biscotti, besciamella, pastelle per fritture e creme.

Scopri tutte le ricette

Preparazione

Ravioli ricotta e spinaci

Per preparare i ravioli ricotta a spinaci iniziate dalla preparazione della sfoglia fresca all’uovo. Prendete la farina e versatela in una ciotola (1) assieme alle uova sbattute (2). Impastate bene gli ingredienti con le mani per creare un composto omogeneo (3). Se l’impasto dovesse risultare poco elastico aggiungete dell'acqua tiepida per rendere così la pasta più morbida per poter essere tirata con il mattarello o con la macchina tira sfoglia. Se al contrario risultasse appiccicoso, potete aggiungere poca farina senza esagerare per non rischiare di asciugare troppo l'impasto.

Ravioli ricotta e spinaci

Trasferite l’impasto su un piano di lavoro e lavoratelo energicamente, quando avrete ottenuto un impasto liscio e omogeneo, formate una sfera (4) che avvolgerete con pellicola alimentare trasparente: fate riposare così l’impasto per 30 minuti al riparo dalla luce e da correnti d’aria che potrebbero seccarlo. Mentre la pasta riposa dedicatevi al ripieno: prendete una padella antiaderente e dal fondo largo in cui verserete gli spinaci sciacquati (5), coprendoli con coperchio per farli appassire (6). Lasciateli cuocere fino a che saranno morbidi.

Ravioli ricotta e spinaci

Quando saranno ben ammorbiditi (7), fateli scolare per eliminare i liquidi in eccesso (8): teneteli da parte. Prendete una ciotola ampia e versate ricotta e parmigiano (9).

Ravioli ricotta e spinaci

Aromatizzate con della noce moscata (10) e, aiutandovi con delle fruste a mano, mescolate gli ingredienti per amalgamarli (11). Aggiustate di sale e pepe. Quando saranno amalgamati, sminuzzate gli spinaci in un mixer e aggiungeteli alla crema di ricotta (12). Amalgamate bene gli ingredienti per ottenere un composto omogeneo.

Ravioli ricotta e spinaci

Trasferite il composto in una sac-à-poche (13) e tenetelo da parte. A questo punto la sfoglia avrà riposato. Prendetela, dividetela in due panetti. Uno lasciatelo avvolto nella pellicola perchè non si secchi mentre, dopo averlo infarinato leggermente con semola rimacinata (che non si assorbirà all'impasto), tirate l'altro con la macchina tira sfoglia passandola tra i rulli dallo spessore più largo al penultimo più stretto: dovrete ottenere una sfoglia rettangolare spessa circa 0,5 cm (14). Ripetete l'operazione con l'altro panetto. Stendete i due rettangoli di sfoglia in un piano di lavoro leggermente infarinato di farina di semola e create dei piccoli mucchietti di ripieno con la sac-à-poche (15).

Ravioli ricotta e spinaci

Disponeteli a circa 3 cm di distanza gli uni dagli altri (16), spruzzando dell’acqua ai bordi della sfoglia (17) (se preferite potete anche spennellare i bordi con un pennello da cucina) in modo tale che, quando stenderete la seconda sfoglia sopra ad essa (18), questa rimarrà più facilmente attaccata. Abbiate cura di far fuoriuscire l’aria tra un raviolo e l’altro in modo tale da evitare che in cottura si aprano facendo fuoriuscire il ripieno.

Ravioli ricotta e spinaci

Quando adagiate la seconda sfoglia fate combaciare i bordi con la prima (19). Poi con una rotella tagliapasta dentellata ricavate i ravioli delle dimensioni 4x4 cm (20): otterrete circa 40 ravioli che disporrete su un vassoio leggermente infarinato con semola rimacinata (21). I vostri ravioli ricotta e spinaci sono ora pronti! Potrete poi cuocerli in acqua bollente e condirli a piacimento, ad esempio con burro e salvia!

Conservazione

E’ possibile conservare i ravioli ricotta e spinaci in congelatore per al massimo 1 mese. Per congelarli procedete così: riponete il vassoio in congelatore per un paio d’ore fino a che i ravioli non saranno induriti. Dopodiché metteteli in sacchetti gelo da congelatore. Per utilizzarli cuoceteli in abbondante acqua salata ancora congelati.

Consiglio

Provate ad insaporire questo ripieno affidandovi a quello che la fantasia vi suggerisce! Noi proviamo a stuzzicarla con qualche idea: del prosciutto, erbe aromatiche o pecorino… voi cosa userete?

E per condirli? Il classico dei classici per esaltare il sapore delicato di questa preparazione: burro e salvia!

Farine Barilla Farine Barilla Scopri tutte le ricette

I commenti (141)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Luigi ha scritto: lunedì 01 febbraio 2016

    Scusate la domanda... Ma 40 ravioli, per quante persone sono? 4? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 01 febbraio 2016

    @Luigi: ciao Luigi! Esattamente! 

  • Anna ha scritto: domenica 24 gennaio 2016

    Provate a fare il sugo con panna e tartufo!!! È uno spettacolo!!!!

  • Martina ha scritto: venerdì 22 gennaio 2016

    Ciao a tutti! Vorrei sapere se posso preparare il solo ripieno di ricotta e spinaci 2 giorni prima di fare la pasta e poi preparare i ravioli. Il ripieno cambierà sapore o si rovinerà? Grazie in anticipo!!!

  • Rosanna ha scritto: venerdì 22 gennaio 2016

    Provateli con qualche variante nell'impasto, erbette (no spinaci) bustina di zafferano, tuorlo duovo....deliziosi!!!!

  • Michele ha scritto: domenica 17 gennaio 2016

    Metto in frigo. Dopo un' ora li giro sotto sopra per non farli attaccare

  • rosa ha scritto: domenica 10 gennaio 2016

    li ho fatti per la Befana: buonisssssssimi!!!!

  • Debora ha scritto: venerdì 08 gennaio 2016

    Vorrei sapere,se li preparò un gg prima mi conviene congelarli per poi cuocerli il giorno dopo?!oppure cosa mi consigliate?tenerli in frigo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 08 gennaio 2016

    @Debora: Ciao, conviene congelarli disponendoli su un canovaccio leggermente infarinato posto su un vassoio, anche per pochissimo tempo, ovvero 1 giorno; puoi cuocerli da congelati poi. Altrimenti dovresti cuocerli, scottandoli solamente, lasciarli raffreddare su un canovaccio e riporli in frigo. Ma ti consigliamo di procedere congelandol, ovviamente se hai usato spinaci non decongelati! smiley

  • Flavia ha scritto: giovedì 31 dicembre 2015

    Ciao! Dove posso conservare i ravioli prima di cucinarli? In frigo o in un ambiente fresco? Grazie smiley

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 31 dicembre 2015

    @Flavia: Ciao, se per poche ore anche un'ambiente fresco coperti con un canovaccio perchè in frigo la pasta fresca si potrebbe annerire leggermente.

  • Sandra ha scritto: giovedì 17 dicembre 2015

    In quale modo condire i ragioni che non sia burro e salvia. Sono molte volte che tento di scrivere ma mi va sempre via la pagina . Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 18 dicembre 2015

    @Sandra: ciao Sandra puoi condirli come preferisci, andrà bene sia un sugo semplice che uno più lavorato come quello alle noci! 

  • Natalina ha scritto: sabato 05 dicembre 2015

    ciao a tutti mi potete spiegare perché quando io faccio sia la pasta per ravioli o tagliatelle mi servono sempre 20 minuti di cottura e a voi 5 ? dove sbaglio io faccio 1 kg di farina 10 uova intere forse sono troppe uova?.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 08 gennaio 2016

    @Natalina: Ciao, come tempi di cottura puoi regolarti assaggiando; non vanno cotti troppo a lungo per evitare che si sfaldino.

10 di 141 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento