Riso alla cantonese

Primi piatti
Riso alla cantonese
179 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio

Presentazione

Riso alla cantonese

Il riso alla cantonese, è una pietanza di origine cinese, molto gradita e popolare anche in Italia, sia perché molto vicina ai gusti europei e sia perché presente nei menu dei numerosi ristoranti cinesi sul nostro territorio.
Il riso alla cantonese viene spesso abbinato a piatti con intingoli o come sostituto del pane, assente nella cucina cinese.
Il riso alla cantonese si prepara adoperando del riso a grana lunga (tipo basmati) lessato e saltato insieme ad ingredienti come piselli, prosciutto, cipolla, uova strapazzate e salsa di soia.

Ingredienti
Riso a grana lunga (tipo basmati) 250 gr
Prosciutto cotto a dadini 125 gr
Cipolle 1 media
Uova 3
Sale q.b.
Salsa di soia 1 cucchiaio
Piselli 250 g
Olio di semi di arachide 6 cucchiai

Preparazione

Riso alla cantonese

Per preparare il riso alla cantonese iniziate sciacquando il riso basmati in una bacinella, sotto l'acqua fredda corrente (1), scolatelo bene, poi cuocetelo in abbondante acqua salata per circa 10 minuti (2). Nel frattempo cuocete i piselli al vapore (o scottateli in acqua bollente) (3),

Riso alla cantonese

e spegnete il fuoco quando saranno ancora al dente e di un bel verde brillante (4). Tritate la cipolla molto finemente (potete servirvi del mixer), poi sbattete le uova in una ciotola con un pizzico di sale (5) e aggiungete metà cipolla tritata (6).

Riso alla cantonese

Strapazzate le uova in un wok con due cucchiai di olio di semi, facendole cuocere molto bene. Una volta pronte trasferitele in un piatto e spezzettatele finemente con una forchetta (7). Ponete in una pentola due cucchiai di olio e fatevi saltare il prosciutto a cubetti e i piselli con un pizzico di sale per 2 minuti (8). Quando il riso sarà al dente, scolatelo e mettelo da parte (9).

Riso alla cantonese

Infine mettete ad appassire l’altra metà della cipolla assieme a due cucchiai d’olio, poi aggiungete il riso e la salsa di soia (10). Dopo qualche minuto aggiungete al riso i piselli e le uova (11); fateli saltare a fiamma bassa per 2 minuti tutti assieme (12). Amalgamate per bene tutti gli ingredienti e servite immediatamente il riso alla cantonese.

Conservazione

Il riso alla cantonese è preferibile consumarlo appena pronto ma può essere conservato in frigorifero per due giorni, coperto da pellicola. E' sconsigliabile congelarlo.

Il consiglio di Sonia

Se volete impreziosire questo piatto, potete ridurre il prosciutto (basteranno 60 grammi) e aggiungere altrettanti gamberetti: dovrete lessarli e poi saltarli con il prosciutto e i piselli.

Altre ricette

I commenti (179)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Yiyin ha scritto: venerdì 12 dicembre 2014

    Prima, devo chiarare che non c'è il riso cantonese in Cina. La cosa più vicina forse è il riso YangZhou. YangZhou è una città vicina a Shanghai. Secondo, gli ingredienti sono abbastanza giusti tranne i cipolli. Se vuoi, sarà molto buona aggiungere gamberi. Terzo, NON SEGUITE IL PROCESSO! Perché è totalmente sbagliato. Oppure viene come risotto secco. Allora, 1. riso: la propozione del riso e l'acqua è 1:2. Mettete tutti insime e fate bollire con la coperta. Quando l'acqua è appena ebollizione, spingete il fuoco e lasciate. PS: Infatti, è meglio usare il riso preparato un giorno prima. 2. Ll processo 8 3. Non togliete il fuoco. Aggiungete il riso, le uova, sale e un po salsa di soia. 4. Quando la uova è cotta, è pronto.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 12 dicembre 2014

    @Yiyin:Ciao Yiyin! Grazie per condividere con noi la tua esperienza smiley La nostra è una versione del riso cantonese, ma prenderemo sicuramente spunto dalle tue indicazioni!

  • Barbara ha scritto: lunedì 08 settembre 2014

    Giuliana, un po' di sale nell'acqua del riso ci vuole come anche nel resto delle preparazioni che andranno a costituire il piatto. La soia conferisce il gusto tipico ma non è esclusivamente atta a salare tutto il piatto. Questa è la mia impressione.

  • teodora ha scritto: martedì 02 settembre 2014

    ho provato la ricetta così com'è, buonissima. anzi, vi dirò, a chi piace suggerisco di aggiungere anche un po' più di salsa di soia. ottima!

  • Giuliana ha scritto: domenica 31 agosto 2014

    Un paio di domande: perchè per soffriggere ci metti l'olio di semi? L'olio d'oliva da un sapore diverso? Converrebbe non salare il riso quando cuoce? Perchè alla fine si aggiunge la salsa di soia ed è di suo molto salata

  • Barbara ha scritto: giovedì 28 agosto 2014

    allora, il gusto è molto simile a quello del ristorante. Io ci metterei un po' più di salsa di soia ma questa anche nei ristoranti è a parte e, a seconda dei gusti, si può mettere a piacere. In internet è assolutamente la ricetta che si avvicina di più all'originale. Per me un'ottima recensione ????

  • Martina ha scritto: mercoledì 06 agosto 2014

    Ciao Sonia, è possibile usare piselli congelati con la vaporiera in bambù?Non uso molto il riso e a casa ho l'arborio va bene lo stesso? Grazie mille

  • Laura ha scritto: sabato 02 agosto 2014

    @Paolo: io uso il riso thaibonnet

  • Paolo ha scritto: venerdì 01 agosto 2014

    Riso alla cantonese = pietanza cinese; Riso Basmati = Riso di origine Indiana. Il mio collega cinese mi ha detto che in cina il basmati non sanno neanche cos'e'. Parole sue...

  • Lalla ha scritto: martedì 22 luglio 2014

    Fatto cuocendo il riso alla maniera casalinga cinese, non avendo la vaporiera l'ho cotto "al vapore" con poca poca acqua e lasciandolo riposare una ventina di minuti coperto da un panno. In questo modo il riso viene esattamente come quello che usano i cinesi, compatto ma non sgranato. Pronto per essere mangiato con le bacchette in tutta comodità

  • Bally83 ha scritto: giovedì 26 giugno 2014

    Mi sono fatta dare la ricetta dal ristorante cinese dove vado sempre dopo vari tentativi falliti. L'olio che usano è quello di semi di girasole, ce ne va un bel po'. Non appena si è ben scaldato si mette l'uovo e si mescola bene finché non si cuoce. Poi va aggiunto il prosciutto a dadini e fatto risolare un pochino. Poi i piselli e infine il riso. Bisogna farlo saltare un bel po' in padella. Non aggiungono né salsa di soia né cipolla. Provare per credere!

10 di 179 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento