Rocher

Dolci e Desserts
Rocher
92 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 20 pezzi
  • Costo: medio
  • Nota: + il tempo di raffreddamento

Presentazione

I rocher sono golosi cioccolatini dal cuore di croccante mandorla tostata: sono una vera delizia, tanto che uno tira l’altro e non si finirebbe mai di mangiarli.

La preparazione dei rocher è molto semplice e veloce, tanto che se all’ultimo minuto dovete pensare ad uno straordinario dolcetto di cioccolato da offrire ai vostri ospiti, i rocher sono senz’altro la soluzione che fa per voi!

Ingredienti per circa 20 cioccolatini
Cioccolato fondente 50 gr
Mandorle a bastoncini 120 gr
Zucchero a velo q.b.
Cioccolato al latte 100 gr
Ingredienti per lo sciroppo
Zucchero 3 cucchiai rasi
Acqua 2 cucchiai

Preparazione

Rocher

Accendete il forno a 180°C. Mettete in un pentolino 3 cucchiai di zucchero e 2 di acqua (1), portate ad ebollizione e mescolate per sciogliere completamente lo zucchero (1-2 minuti) e ottenere uno sciroppo denso (2) , quindi spegnete il fuoco. Versate le mandorle a bastoncino dentro una ciotola e aggiungete lo sciroppo (3).

Rocher

Amalgamate gli ingredienti e con l’aiuto di due cucchiaini formate dei mucchietti (4) su di una teglia foderata con carta forno. Spolverizzate i mucchietti con dello zucchero a velo (5) e infornate la teglia per circa 3-4 minuti in forno già caldo. Trascorsi i 3 minuti, estraete la teglia e lasciate raffreddare completamente. Nel frattempo tritate e sciogliete dolcemente il cioccolato a bagnomaria, dopodiché immergete i rocher uno ad uno nel cioccolato fuso (6) e poneteli a sgocciolare e raffreddare su di una gratella (7).

Rocher

Conservate i rocher in un luogo fresco e asciutto chiusi in un contenitore col coperchio.

Consiglio

Potete scegliere di preparare i rocher con il cioccolato (o le miscele di cioccolato) che più vi piace. Se in commercio non doveste trovate le mandorle a bastoncino, potete prepararle voi stessi con delle mandorle spellate: basterà tagliare le mandorle a metà dalla parte più stretta seguendo il taglio naturale, ottenendo così due metà identiche. Poggiate la parte piatta della mandorla su di un tagliere e, con un coltellino dalla lama liscia e sottile, procedete a tagliare la mandorla a bastoncino per il senso della lunghezza.

Altre ricette

I commenti (92)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • angie ha scritto: giovedì 06 febbraio 2014

    ma il forno riscaldato come ? smiley

  • carmen ha scritto: martedì 05 novembre 2013

    io ho avuto dei problemini... praticamente non si attaccavano le mandorle tra loro.. come mai??poco sciroppo? ho fatto un pò di confusione e esteticamente non sono venuti bene ma tutto sommato il sapore era buono.. ci riproverò

  • Pietro Anceschi ha scritto: lunedì 01 aprile 2013

    ottimi, però le mandorle vanno lasciate più di 3 minuti in forno secondo me. Se no si sfaldano appena li si prende in mano.

  • Tere97 ha scritto: martedì 05 febbraio 2013

    Ciao Sonia, volevo fare questa ricetta con la nocciola intera, come rocher di una famosa marca industriale. Come posso farli?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 12 dicembre 2012

    @Monica: si è normale! non preoccuparti smiley

  • Monica ha scritto: mercoledì 12 dicembre 2012

    ciao sonia, dunque ieri sera ho provato questa prelibatezza e devo dire che -sarà la fortuna della principiante- sono usciti bene e buoni.... solo che volevo chiederti se è normale che mi si formano delle goccioline d'acqua (condensa?) in superficie se li metto in frigo.... li ho dati per completare in dolcezza la "schiscetta" al mio fidanzato che li ha messi in frigo per "conservarli" e li ha ritrovati così.... che mi dici?

  • laura ha scritto: lunedì 10 dicembre 2012

    appena il caramello prende colore devi spegnere la fiamma altrimenti si solidifica troppo

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 04 novembre 2012

    @Amy: credo che avresti dovuto cuocere di più lo sciroppo (dovrebbe arrivare fino ai 121 gradi). Probabilmente all'interno è rimasta troppa acqua e questa ha fatto disgregare il composto.

  • Amy ha scritto: domenica 04 novembre 2012

    Di solito le ricette di questo sito mi vengono tutte perfette ma questa mi è venuta un disastro! Il caramello ha solidificato subito quindi ho fatto in tempo a fare solo qualche montagnetta e le altre mandorle sono rimaste singole, poi dopo la cottura le poche montagnette si sono sfaldate completamente.... cosa ho sbagliato?? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 12 luglio 2012

    @Giusy: non c'è bisogno perchè lo sciroppo fa da collante!

10 di 92 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento