Salsa verde

Salse e Sughi
Salsa verde
67 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: molto basso

Presentazione

La salsa verde o Bagnet Vert, è una preparazione tipica del Piemonte, e viene largamente usata in tutta Italia perché semplice e gustosa.
E’ adatta per accompagnare tutti i lessi e in special modo la lingua di vitello, ma da sempre, accompagna un piatto tradizionale: il bollito alla Piemontese.

Ingredienti
Prezzemolo 120 g
Acciughe (alici) tre filetti
Aglio 2 spicchi
Capperi 1 cucchiaio
Uova 2 tuorli sodi
Aceto 50 g
Olio extravergine di oliva 100 gr
Pepe q.b.
Pane raffermo 80 gr

Preparazione

Salsa verde

Pulite accuratamente il prezzemolo, togliendo i gambi grossi e tenendo solo le foglie migliori, quindi lavatelo, asciugatelo e tritatelo molto finemente con un coltello o una mezzaluna (1). Pulite l'aglio, dissalate i capperi se sottosale (strizzateli se sono sott'aceto) e con l'aiuto di un coltello tritate insieme l'aglio, i capperi e le acciughe (2) fino ad ottenere una pasta ben amalgamata (3).

Salsa verde

Tagliate il pane raffermo, eliminando la crosta, e ricavate solo la mollica (4). Tagliate la mollica a cubetti e bagnatela con l'aceto (5). Intanto lessate le uova e sgusciatele (6).

Salsa verde

Tagliate a metà le uova e prendete solo il tuorlo che dovrà essere passato al setaccio (7). Nello stesso modo schiacciate la mollica di pane bagnata (8) per ottenere un composto molto fine (9).

Salsa verde

A questo punto unite nella ciotola insieme al tuorlo e alla mollica, la pasta di acciughe, aglio e capperi e il prezzemolo tritato (10). Mescolate bene aggiungendo l'olio extravergine d'oliva a filo (11) ed infine salate (12) e pepate secondo i vostri gusti. Se preferite una consistenza più grossolana potete lasciare la salsa verde così, altrimenti se la preferite più fine, date un paio di giri di lame veloci con un frullatore ad immersione. Ed ecco la vostra salsa verde pronta per essere portata in tavola!

Curiosità

Ci sono diverse varianti nel modo di preparare la salsa verde, a seconda delle città o delle regioni: certi mettono lo zucchero ed aggiungono 2 cucchiai di passata di pomodoro, altri ancora come a Vercelli, al posto del pepe, utilizzano del peperoncino piccante e agiungono più aglio alla salsa.

Il consiglio di Sonia

Mai attesa meritò di più: tra la preparazione e lo sbafarsi la salsa verde devono trascorrere almeno 24 ore. A quel punto, obbligatorio tagliare a metà gli albumi avanzati e ingollarli a uno a uno spalmati di salsa: strepitosi! Se riuscite a trattenervi e non la volete consumare subito, sappiate che potete tranquillamente conservarla in frigo, chiusa ermeticamente in vasetti di vetro in vasetti di vetro, con sopra un filo di olio d’oliva.

Altre ricette

I commenti (67)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Alvaro ha scritto: mercoledì 15 ottobre 2014

    Ho messo i 50g di aceto ma secondo me è troppo... Cosa potrei fare per sistemare la salsa, aggiungo più prezzemolo? Perché così non si può mangiare. Saluti

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 16 ottobre 2014

    @Alvaro:se non gradisci l'aroma aggiungi nelle stesse proporzioni gli altri ingredienti.

  • Cristina ha scritto: venerdì 10 ottobre 2014

    Provata ???? contenta io e anche i miei ospiti......non avendo pane raffermo ho usato Pancarrè ????grazieeeee

  • Paola ha scritto: mercoledì 08 ottobre 2014

    L ho fatta e lasciata riposare in frigo 24 ore. Ottima, io l ho usata accanto alla carne di maiale arrosto, e devo dire che ci stava bene!

  • walter ha scritto: mercoledì 06 agosto 2014

    quando sai di dover fare la ricetta prendi un po' di pane in piu' e lo lasci...passare...

  • Sabina ha scritto: mercoledì 23 luglio 2014

    Io vorrei sapere quanto può durare la salsa se la metto in vasetti sterili. Ciao grazie

  • Angie ha scritto: venerdì 10 gennaio 2014

    ma se in casa non ho pane raffermo come posso procedere?ho del pangrattato al massimo..

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 03 gennaio 2014

    @@patrizia11: Ciao, puoi provare.

  • ranallo ha scritto: sabato 28 dicembre 2013

    prezzemolo-due spicchi d'aglio-pane bagnato nel latte-2 acciughe-frullare il tutto,ottimo come il lessato,che ne dite voi un saluto eriberto

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 10 dicembre 2013

    @Chiara: Ciao, si puoi utilizzarlo.

  • Chiara ha scritto: martedì 10 dicembre 2013

    ciao Sonia, un'informazione: ritieni si possa utilizzare il pane grattuggiato al posto del pane secco tagliato a tocchetti?

10 di 67 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento