Saltimbocca alla Romana

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    10-15 min
  • Preparazione:
    15 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

La ricetta a fumetti: saltimbocca alla romana

Saltimbocca alla Romana

I saltimbocca alla romana, come suggerisce anche il nome, sono il cavallo di battaglia, insieme alla pasta alla carbonara, della cucina tipica Romana.
Si tratta di un piatto ormai conosciutissimo in tutto il mondo, forse il piatto italiano più noto dopo gli spaghetti all'estero.
In realtà le origini di questo gustoso piatto sono dubbie: accanto alla più tradizionale origine Romana qualcuno ha voluto rivendicare anche un origine Bresciana.
In ogni caso sappiamo che Pellegrino Artusi, che l'ha descritta fin dalla fine dell'800, abbia assaggiato i saltimbocca nella trattoria storica di Roma "Le Venete" anche se, dopo poco tempo iniziarono ad essere serviti anche in altre trattorie tipiche Romane.

Ingredienti
Pepe secondo i vostri gusti
Sale q.b
Burro 50 gr
Carne bovina 8 fettine di vitello da 70-80 gr l\'una
Prosciutto 8 fette
Salvia 8 foglie
Vino bianco 200 ml

Preparazione

Saltimbocca alla Romana
Per prima cosa preparate la carne eliminando i nervetti e il grasso dalle fettine; se preferite potete dare una forma tondeggiante alle fettine tagliando con un coltello i bordi sporgenti. Ponete quindi le fette di carne su un foglio di carta da forno, piegate a metà il foglio per coprire l'intera fettina e battetela con un batticarne (1-2). A questo punto prendete le fettine di prosciutto crudo e adagiatele sulle fettine di carne (3).

Saltimbocca alla Romana
Lavate e asciugate la salvia; mettete una foglia di salvia su ogni fettina di vitello e fermate il tutto con uno stuzzicadenti (4-5). Se non avete una padella abbastanza capiente per cuocere tutti in una volta i saltimbocca procedete in due riprese: fate sciogliere la metà del burro e quando comincerà a soffriggere

Saltimbocca alla Romana
aggiungete i saltimbocca (7) e fateli rosolare per un paio di minuti per lato (8). Quando si saranno rosolati , aggiungete il vino bianco (sempre metà dose) e fate sfumare (9). Una volta cotti, salate, pepate e toglieteli dalla padella insieme al fondo di cottura; tenete i saltimbocca al caldo e procedete alla cottura delle altre 4 fettine.
Servite i saltimbocca caldi irrorandoli con il fondo di cottura.

Curiosità

Nel corso degli anni la ricetta ha subito molte varianti... qualcuno infarina i saltimbocca prima di metterli nella padella, probabilmente per aumentare la capacità di assorbire i condimenti, altri arrotolano i saltimbocca dopo averli preparati con tutti gli ingredienti, altri ancora usano l'olio al posto del burro.

I consigli di Sonia

Veloci da preparare e irresistibili, in taglia ridottissima i saltimbocca sono fenomenali anche come finger food, dato che si possono mangiare con le mani. Se, invece, li servite secondo la tradizione, come secondo piatto, allora vi suggerirei di accompagnarli con un piatto di verdure, magari piselli, carote e patate.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 59 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


59
Sonia-Gz ha scritto: Lunedì 03 Febbraio 2014  |  Rispondi »
@Domizia: se la carne è secca probabilmente l'hai cotta troppo.
58
Franca ha scritto: Venerdì 31 Gennaio 2014  |  Rispondi »
Io li faccio solo con carne di pollo o tacchino e delle volte al posto del prosciutto metto lo speck
57
Domizia ha scritto: Mercoledì 15 Gennaio 2014  |  Rispondi »
Ciao Sonia! Ho preparato i saltimbocca ieri ma non sono rimasta soddisfatta del mio risultato perchè non sono riuscita a fare un buon sughetto. Intanto non ho usato il burro ma l'olio evo perchè non posso mangiare nè burro, nè margarina, ecc. ecc..., li ho passati in farina e poi li ho sfumati con il marsala e non con il vino bianco. La carne alla fine è risultata secca e il sughetto quasi insistente. Dove ho sbagliato? Grazie mille. Domizia
56
SophiaR ha scritto: Venerdì 10 Gennaio 2014  |  Rispondi »
Ciao Sonia mi piacerebbe troppo provarli però non mangio carne bovina.. Posso usare tipo petto di pollo al posto del vitello? Dici che venga buono lo stesso?
55
Sonia-Gz ha scritto: Lunedì 23 Dicembre 2013  |  Rispondi »
@rosy: Ciao Rosy, esistono molte varianti dei piatti della tradizione! smiley
54
rosy ha scritto: Sabato 21 Dicembre 2013  |  Rispondi »
Io li preparo col prosciutto cotto. Ho sempre sbagliato? Ciao
53
demetrio ha scritto: Lunedì 12 Agosto 2013  |  Rispondi »
@Erica: la sfumatura con il vino non serve. anzi e meglio evitarla perche rovina il condimento a base di burro.
52
Andrea ha scritto: Lunedì 08 Luglio 2013  |  Rispondi »
Non la ho ancora assaggiata , ma appena la assaggio,ti faccio sapere , da quello che ho visto nel video , deve , anzi è buonissimissima !!!!!!!!
51
cristina ha scritto: Martedì 04 Giugno 2013  |  Rispondi »
li ho fatti infarinandoli prima e mi e' venuto anche un sughetto apprezzato da una scarpetta generale...buonissimi!!!
50
m@rco ha scritto: Venerdì 17 Maggio 2013  |  Rispondi »
consiglio di infarinarli prima e di usare lo speck tagliato fino..è molto meglio del prosciutto!
10 di 59 commenti visualizzati

Lascia un Commento