Seadas (sebadas)

/5
Seadas (sebadas)
88 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 10 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Le Seadas o Sebadas sono uno dei dolci Sardi più conosciuti al di fuori dell’isola, attualmente vengono prodotte in tutta la Sardegna anche se, visto il loro ingrediente principale, il formaggio, la loro origine la si può far risalire a quelle aree dell’isola che tradizionalmente vivevano di pastorizia.
Le Seadas sono considerate un dolce esclusivamente perché cosparsa di miele e zucchero, ma in origine erano considerate un secondo piatto
Il loro nome deriva dalla parola dialettale “seu” cioè “sego”, e ricorda la brillantezza che il miele di corbezzolo dona a questo dolce.

Ingredienti per l'impasto

Farina di semola di grano duro 500 gr
Uova 3
Strutto fresco 3 cucchiai
Acqua 1 cucchiaio
Sale q.b.

Ingredienti per il ripieno

Pecorino sardo fresco 1 kg
Arance la buccia grattuggiata di 2
Limoni il succo di 1
Preparazione

Come preparare: Seadas (sebadas)

Impastate la farina di semola con le uova, poi sciogliete il sale in un cucchiaio di acqua e aggiungetelo all’impasto. Aggiungete anche poco alla volta lo strutto, fino ad ottenere una consistenza morbida ed elastica; coprite poi con un panno e lasciate l’impasto a riposare.
Nel frattempo grattugiate il formaggio e impastatelo con la scorza tritata delle due arance e il succo di un limone, fino ad ottenere un crema molto densa; quando sarà pronto anche il ripieno, stendere la pasta in sfoglie sottili e ritagliate dei dischi del diametro di circa 10 cm, magari utilizzando per lo scopo una tazza da caffelatte.
Mettere su ogni disco di pasta un paio di cucchiai dell’impasto e richiudetelo con un altro disco di pasta premendo leggermente sui bordi in modo da ottenere una specie di calzone, e volendo, ritagliate la circonferenza dei dischi sovrapposti con una rotella tagliapasta dentellata. A questo punto punto potete friggere i dolci in abbondante olio d'oliva bollente.
Consiglio di presentazione
Le Sebadas vanno servite ben calde cosparse di zucchero o miele precedentemente riscaldato per renderlo liquido a seconda dei gusti, una ottima idea di presentazione può essere di spolverare il dolce con lo zucchero ( a velo ) e decorarlo con delle strisce di miele che disegnerete facendolo colare da un cucchiaino.

Consiglio

Il formaggio deve essere fresco e molto grasso; per renderlo ancora più morbido potete immergerlo in acqua molto calda per una decina di minuti.
Per evitare che le seadas si aprano durante la cottura inumidite leggermente con dell’albume d’uovo uno dei due dischi, sarà più facile evitarne l’apertura .

Curiosita'

La sebada è un dolce strettamente legato alla civiltà pastorale; era infatti il simbolo di benvenuto che le donne preparavano e offrivano ai pastori quando, dopo un lungo periodo di transumanza, ritornavano a casa.
Generalmente viene proposto ricoperto di miele di arancia o corbezzolo; quest'ultimo è senza ombra di dubbio il più caratteristico della Sardegna, il suo profumo è di media intensità e ricorda quello delle foglie d'edera e dei fondi di caffè.

Leggi tutti i commenti ( 88 )

Ricette correlate

Primi piatti

Dalla tradizione Sarda i malloreddus al pecorino, un primo piatto semplice a base di gnocchetti sardi conditi con un sugo squisito!

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 10 min
Malloreddus al Pecorino

Antipasti

I biscotti con parmigiano e pecorino sono uno sfizioso finger food salato ideale per un pranzo tra amici o come aperitivo delle feste!

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 15 min
Biscotti con parmigiano e pecorino

Antipasti

La crema fritta è una preparazione tradizionale che viene servita in varie regioni d'Italia, sia come antipasto, sia come dessert.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 30 min
Crema fritta

Antipasti

Fave, pecorino e pancetta rappresentano un piatto ideale da gustare durante una gita fuori porta, 3 sapori diversi che si abbinano…

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 20 min
Fave, pecorino e pancetta

Primi piatti

I culurgionis d'ogliastra è un formato di pasta tipico della bella Sardegna. Pasta fresca fatta a mano che viene farcita con un…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 7 min
Culurgionis d'Ogliastra

Dolci

I churros sono dolci fritti tipici della Spagna. Vengono preparati con un composto simile alla pasta choux, fritti o al forno, e…

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 5 min
Churros

Lievitati

Le brioche col tuppo sono un vanto della pasticceria siciliana soffici e golose si gustano in tutta l’isola con le tipiche granite.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 30 min
Brioche col tuppo

Dolci

Le delizie al limone sono dei deliziosi dolcetti al limone di origine campana formati da una morbida cupoletta di pan di spagna,…

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 180 min
  • Cottura: 40 min
Delizie al limone

Altre ricette correlate

I commenti (88)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • le uova? ma anche no! ha scritto: venerdì 17 marzo 2017

    il procedimento della pasta più corretto è quello di impastare acqua e farina e poi introdurre lo strutto (pasta violata) e per quanto riguarda il formaggio il procedimento prevede farlo inacidire, scioglierlo e lavorarlo fino a farlo diventare una crema, dopo averlo steso e fatto raffreddare può essere tagliato nella forma desiderata

  • Angy ha scritto: giovedì 26 gennaio 2017

    Nell'impasto non ci vanno le uova solo farina strutto e acqua tiepida . Il formaggio va fatto inacidire fuori dal frigo poi va sciolto in pentola con gli ingredienti e un po' di semola x il resto la ricetta va bene

Leggi tutti i commenti ( 88 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Altre ricette

Ultime ricette

Dolci

La torta al cioccolato è una ricetta golosissima e semplice da preparare, un classico nella prepazione dei dolci.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 50 min
  • Cottura: 40 min

Secondi piatti

Il polpettone al forno è un secondo di carne della tradizione casalinga dalla consistenza morbida e succulenta, un piatto rustico e sostanzioso!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 55 min

Piatti Unici

I tacos veloci sono farciti con un succulento ripieno a base di salsiccia, pronto in meno di mezz'ora, da arricchire con una fresca insalatina al lime

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 15 min

Antipasti
Ricette al forno
Finger Food
Torte salate
Primi
Pasta
Paste sfiziose
Riso e cereali
Secondi
Facili e veloci
Pesce
Carne
Dessert
Biscotti
Pasticceria
Torte