Sfinci di San Giuseppe

Dolci e Desserts
Sfinci di San Giuseppe
72 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 15 min
  • Costo: medio
  • Nota: ...più il tempo di riposo della ricotta di una notte

Presentazione

Gli sfinci (o sfince) di San Giuseppe sono delle gustose e morbide frittelle di origine palermitana, coperte di una delicata crema di ricotta e gocce di cioccolato, pistacchi tritati, ciliegie e scorze d'arancia candite.

Gli sfinci, il cui nome deriva dal latino e dall'arabo e significa "spugna", sono appunto dei dolcetti molto morbidi e areosi che vengono preparati previa una frittura lunga (10-15 minuti) e dolce, di questo modo l'impasto si gonfierà raddoppiando il suo volume iniziale, divenendo soffice e alveolato al suo interno.

Gli sfinci vengono tradizionalmente preparati il giorno della festa del papà, il 19 marzo. Buon appetito a tutti i papà!

Ingredienti per 20-25 sfinci:
Acqua 250 ml
Sale 3,5 g
Farina 200 g
Uova intere 250 gr (5 uova medie)
Burro 65 gr (o 60 gr di strutto)
...per la crema:
Ricotta di pecora, 600 gr
Zucchero a velo, 180 gr
Cioccolato fondente, gocce, 50 gr
...per decorare e per friggere:
Strutto 1 kg (o 1lt di olio di semi di arachide)
Pistacchi granella, 3 cucchiai
Ciliegie candite, 20-25
Arance scorza candita, 20-25

Preparazione

Sfinci di San Giuseppe

Iniziate la preparazione degli sfinci di San Giuseppe, realizzando la crema di ricotta. La sera prima, mettete la ricotta di pecora dentro ad un colino per farla sgocciolare bene, poi versatela in una ciotola e unite lo zucchero a velo: mescolate per amalgamare il tutto, coprite con della pellicola trasparente o con un coperchio e lasciate riposare in frigorifero per tutta la notte. 
Versate in un pentolino l’acqua, il burro (o lo strutto) e il sale (1) e poi, una volta sopraggiunto il bollore, unite tutta in una volta la farina (2), mescolando gli ingredienti sul fuoco con un mestolo di legno per almeno 2-3 minuti (3)

Sfinci di San Giuseppe

fino a che il composto si staccherà dal pentolino (4). Fate raffreddare (5) e nel frattempo potete unire alla crema di ricotta le gocce di cioccolato fondente (6) e riporla di nuovo in frigorifero fino a che gli sfinci non saranno fritti.

Sfinci di San Giuseppe

Mettete l'impasto in planetaria con il gancio a foglia (7) (oppure lavorate a mano con un mestolo di legno) e lavorate l’impasto per 1 minuto, poi unite una alla volta le uova: non unite l’uovo successivo se prima non sarà stato assorbito completamente quello precedente. Dovrete ottenere una pastella liscia, cremosa e densa (8). Sciogliete lo strutto ( o scaldate l’olio) in un pentolino fino a portarlo a 160-165°, poi friggete l’impasto versandolo nel pentolino a cucchiaiate (9): non friggete più di 3-4 sfinci alla volta per non abbassare troppo la temperatura dell’olio e per non rischiare di avere poco spazio quando gli sfinci cominceranno a crescere.

Sfinci di San Giuseppe

Rigirate spesso gli sfinci servendovi di due forchette (10), per dorarli su tutti i lati e farli quindi gonfiare bene (11). Con questa temperatura, gli sfinci dovranno friggere per almeno 10-15 minuti. Quando saranno ben dorati scolateli per bene con una schiumarola (12) e adagia teli su di un vassoio foderato con carta assorbente da cucina.

Sfinci di San Giuseppe

Quando avrete terminato di friggere, lasciate intiepidire gli sfinci, poi prendete la crema di ricotta, lavoratela qualche secondo con un mestolo di legno e poi, servendovi di un cucchiaio, ricoprite la superficie degli sfinci (13). Guarnite ogni sfincio con della granella di pistacchi (14), una ciliegina candita e una scorzetta di arancia candita (15). Serviteli immediatamente.

Altre ricette

I commenti (72)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Marco ha scritto: mercoledì 01 aprile 2015

    Ciao volevo chiedere se potevo preparare la sfincia la sera prima per mangiarla a pranzo del giorno dopo. Grazie.

  • vitalba ha scritto: mercoledì 18 marzo 2015

    posso fare l'impasto un giorno prima?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 19 marzo 2015

    @vitalba: Ciao, normalmente questo impasto non dovrebbe superare le 12 ore di frigo, quindi fai molta attenzione. Va bene prepararlo in mattina e cuocerlo nel pomeriggio!

  • Virgi ha scritto: mercoledì 18 marzo 2015

    Ciao Sonia. Ho bisogno di un consiglio! Domani le farò ed è la prima volta che friggo visto che sono abituata a preparare tutto al forno. Ho girato dovunque per trovare il termometro per friggere, ma inutilmente. Come potrei accertarmi che l'olio ha raggiunto la temperatura richiesta? Ho il terrore che vengano cotte fuori e crude dentro!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 19 marzo 2015

    @Virgi: Ciao Virgi, hai provato ad ordinarlo online? Ad ogni modo non ti resta che fare la prova con un pezzo, così sarai sicura sui tempi smiley

  • giusi romano ha scritto: martedì 17 marzo 2015

    scusate ma la farina è oo o di grano duro perchè li vorrei fare grazie......

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 19 marzo 2015

    @giusi romano: Ciao Giusy, per i dolci si utilizza sempre quella 00 se non è espresso diversamente smiley

  • sara ha scritto: lunedì 08 settembre 2014

    @martina:scusa avevo interpretato male il tuo commento x) hai ragione sono vuote e poi vengono riempite: )

  • sara ha scritto: lunedì 08 settembre 2014

    @martina: ci sono anche ripiene di ricotta..io sono di Alcamo,vicino a Trapani,e le ho sempre mangiate con la ricotta..anche a Palermo: )

  • simona ha scritto: sabato 26 aprile 2014

    Ricetta appena fatta! Sono buonissime. Le abbiamo spolvetizzate con lo zucchero.. Una bontà. Poi sono poco oleose. Io metterei un uovo in meno la prossima volta..

  • Sabina ha scritto: giovedì 20 marzo 2014

    SFINCE SICILIANE la ricetta in questione non è la ricetta delle sfince di san Giuseppe siciliane. Per le sfince ci sono differenti varianti che vanno dalle sfince di farina a quelle di patate ed infine quelle di riso. Personalmente preferisco le sfince di patate perché sono più buone e gustose gli ingredienti sono: 400gr di patate, 400gr di farina 00, 500gr di latte all'incirca,30gr di lievito di birra, e infine un pizzico di sale. Lessate le patate e schiacciatele come se si dovesse fare il purè, aspettate che si raffreddano e poi impastate tutti gli ingredienti. Fate riposare la pasta ottenuta, così lievita. Mettete a riscaldare l'olio e non appena è caldo iniziate a friggere l'impasto aiutandovi con un cucchiaio per dare all'incirca la forma rotonda. A seconda dei gusti possono essere serviti così oppure si mette accanto una ciotola di zucchero(anche con la cannella a seconda dei gusti), dove immergere le sfince e gustarle. A volte è possibile anche farle ripiene di ricotta, siciliana naturalmente.

  • martina ha scritto: domenica 19 gennaio 2014

    non sono le sfince palermitane....dentro sono vuote ...non è questa la ricetta.

  • Giuseppe ha scritto: giovedì 02 gennaio 2014

    Mi spiace,ma queste non sono le sfinci di San Giuseppe palermitane,l'impasto è diverso,devono venire completamente vuote all'interno,e dolce anche l'impasto .

10 di 72 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento