Spaghetti aglio olio e peperoncino

Primi piatti
Spaghetti aglio olio e peperoncino

Gli spaghetti aglio, olio e peperoncino è una ricetta semplice semplice e velocissima da preparare che lascerà tutti soddisfatti. « Torna alla ricetta

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • alessandro ha scritto: martedì 07 ottobre 2014

    @alessandro: va bn anche una spolverata di parmigiano

  • alessandro ha scritto: martedì 07 ottobre 2014

    @alessandro: va bn anche una spolverata di parmigiano

  • alessandro ha scritto: martedì 07 ottobre 2014

    spaghetti a modo mio la struttura è come pasta aglio e olio ma io ci aggiungo qualche ingrediente. ingredienti: uno spicchio d' aglio,olio,peperoncino q.b,10 pomodorini,due scatoletta di tonno,capperi q.b,panna per pasta e spaghetti procedimento in un pentolino metti a bollire l'acqua e butta la pasta,mentre cuoce la pasta prendiamo una padella e mettiamo a soffrigere aglio,peperoncino e i capperi, aggiugere i pomodori tagliati a quattro,il tonne e infine la panna; facciamo amalgamare tutto il composto.scoliamo la pasta ardente e aggiungiamo anche un po d'acqua di cottura e mettiamo tutto nella padella e la facciamo finire di amalgamare. servire caldo con una bella spruzzata di pepe nero. buon appetito!

  • alessandro ha scritto: lunedì 06 ottobre 2014

    @sara: io di solito ci abbino.il vino roso paesano,frizzantino nn so se andrebbe bene!

  • Erasec ha scritto: sabato 19 aprile 2014

    A casa mia ognuno prepara questo gustosissimo piatto in modo diverso(bello pensare a quante modalità di preparazione diverse si possono usare per cucinare un primo così semplice): Mia madre lo prepara nel modo"classico"(quello illustrato anche da Sonia); Mio padre segue un metodo più semplice ma che da comunque ottimi risultati. Semplicemente cuoce gli spaghetti, li scola al dente, li rimette nella pentola sul fornello accesso al minimo, li condisce con l'olio, mette l'aglio e fa stare tutto assieme per 5 minuti a insaporire(perché vuole evitare di soffriggere l'aglio); Mia nonna usa un metodo"antico"che evita sempre che si soffrigga l'aglio. Innanzitutto mette in ogni piatto l'olio e l'aglio schiacciato o tritato molto finemente, cuoce gli spaghetti e li mette in ogni piatto prendendoli direttamente dalla pentola senza scolarli così che rimangano belli caldi e cuociano(quasi sciolgano)l'aglio presente già nel piatto. è un metodo che adoro perché preserva tutto il gusto dell'aglio; Io invece uso un metodo leggermente più elaborato ma che rimane il mio preferito. In una padella molto larga metto l'aglio(a cui tolgo l'anima, perché poco digeribile)e l'olio assieme, a cuocere su fuoco basso fino a che l'aglio non ha scaricato tutto il sapore(ovvero fino a che non è leggermente dorato). Intanto cuocio gli spaghetti, li scolo molto al dente e conservo un po' di acqua di cottura, ricca di amido. Verso gli spaghetti in padella e aggiungo un po' alla volta l'acqua di cottura, fino a che gli spaghetti non saranno completamente cotti e l'acqua non sarà completamente evaporata lasciando tutto l'amido, che da una consistenza estremamente"densa"al piatto e che lega tutti i sapori. Un po' come si fa con i risotti, per intenderci. In ogni caso alla fine ognuno aggiunge un po' di parmiggiano grattuggiato, che è proprio la ciliegina sulla tortasmiley. Non esito a dire che spaghetti aglio e olio, per quanto semplice, è uno dei miei piatti preferitismiley. Salutismiley P.S. Non uso il peperoncino perché, per quanto ci provi, non riesco a sopportare il piccante.

  • Francesco ha scritto: domenica 23 marzo 2014

    ma se devo farla per 10 persone devo aumentare gli ingredienti in egual misura ?

  • fabione ha scritto: giovedì 20 marzo 2014

    @Pippo 40: È fantastica con il pecorino, senza levare nulla al classico aglio e olio. ciao

  • fabione ha scritto: giovedì 20 marzo 2014

    @jacopo: Bravo jacopo la penso come te. Se vuoi provaci un pò di pecorino grattugiato quello romano e poi mi dici. È fantastica!

  • jacopo ha scritto: mercoledì 12 marzo 2014

    Aglio Olio e Peperoncino vuol dire Aglio Olio e Peperoncino per dei motivi che nel passato avevano un senso. Se si aggiunge acciughe...pomodorini...prezzemolo..pan grattato (???????) cipolla (????????) gli spaghetti non migliorano. Non sono migliori perchè non sono più Aglio Olio e Peperoncino. Buoni si...ma non migliori, diversi. Chi ama Aglio Olio e Peperoncino, li ama perchè sono fatti con AGLIO OLIO E PEPERONCINO! smiley (può passare la spolverata di prezzemolo smiley

  • Ossone ha scritto: venerdì 28 febbraio 2014

    Io amo alla follia gli spaghetti aglio olio e peperoncino, tuttavia ho un suggerimento per i più pazienti: per chi amasse i sapori più naturali possibili e anche per evitare che gli spaghetti prendano il retrogusto di olio fritto consiglio di lasciar riposare a crudo l'olio extravergine con l'aglio schiacciato per almeno una giornata in un recipiente scuro, dopodiché versarlo, filtrando l'aglio come meglio si crede, sugli spaghetti appena scolati ed aggiungere il peperoncino a piacere. Personalmente ritengo che il sapore dell'olio crudo sia molto migliore e più genuino. Punti di vista naturalmente... Un saluto a tutti!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 02 gennaio 2014

    @nuccio: sì, ottima variante smileypuoi aggiungerli dopo aver rosolato l'aglio e farli saltare in padella per pochi minuti per non sfaldarli.

  • nuccio ha scritto: giovedì 02 gennaio 2014

    se aggiungessi del pachino a spicchi in che punto della cottura?

  • Mario grampa ha scritto: sabato 28 dicembre 2013

    @Oldboy: si può fare di tutto in cucina per trasformare le ricette!!!!!! io ho provato con l'aggiunta di latte scremato e noci spagnole!!! sublime.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 05 dicembre 2013

    @Pippo 40: certo smiley

  • Pippo 40 ha scritto: giovedì 05 dicembre 2013

    Si può mettere anche un pò di formaggio pecorino grattugiato?

  • Oldboy ha scritto: martedì 05 novembre 2013

    Io ci metto anche pan grattato e un po' di cipolla. Giusto per dare senso a una ricetta che sennò non è nemmeno considerabile una ricetta.

  • Blanche ha scritto: sabato 26 ottobre 2013

    @obelix54: Si lasciano io uso quelli piccolini in boccetto sono eccezionali

  • Silvestro ha scritto: mercoledì 23 ottobre 2013

    Ugo Tognazzi consigliava di aggiungere qualche filetto di acciuga, per dare sapidità, e un po' di prezzemolo tritato per dare freschezza. Ho provato, e debbo dire che per il mio gusto sono migliori.

  • emilio ha scritto: sabato 21 settembre 2013

    Io ho sempre sentito che gli spaghetti aglio olio e peperoncino sono eriginari dell'abruzzo.

  • Fabio ha scritto: sabato 21 settembre 2013

    Beh è talmente semplice che quando ho visto che se ne parlava non ho potuto fare a meno di dare un'occhiata. Questo penso sia il piatto italiano più diffuso e semplice in assoluto ma vi propongo una variante altrettanto semplice: Tostate del pan grattato molto grossolanamente con un po' d'olio d'oliva e sale, poi lo mettete in un piatto per farlo velocemente raffreddare e ci unite del parmigiano grattuggiato e prezzemolo tritato, mescolate ed unite alla pasta aglio olio e peperoncino precedentemente preparata e mantecata. mmmm bona!!!

  • ristoranti roma ha scritto: martedì 17 settembre 2013

    grazie per la condivisionesmiley

  • obelix54 ha scritto: venerdì 16 agosto 2013

    grazie

  • Davide ha scritto: mercoledì 14 agosto 2013

    In molti paesi dell'Africa, tra cui l'Etiopia ed il Ghana il peperoncino viene usato estensivamente e non tanto per i suoi possibili poteri afrodesiaci o lassativi ma piuttosto quale agente disinfettante. Qualsiasi sia la ragione per cui lo si usa, trovo che una volta che ci si abitua a mangiar piccante si riconosce al peperoncino la capacita' di amplificare il gusto del cibo e non si riesce piu a farne a meno!

  • Mirko ha scritto: mercoledì 14 agosto 2013

    L'afrodisiaco non è l'olio, ma il peperoncino =)

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 10 giugno 2013

    @obelix54: ti consiglio di toglierli

  • obelix54 ha scritto: sabato 11 maggio 2013

    dite nella preparazione di togliere i semi del peperoncino, ma nel filmato si vede chiaramente che li lasciate, che faccio ? li tolgo o li lascio ?

  • Antonio ha scritto: sabato 13 aprile 2013

    Qualcuno mi puo' spiegare come fa una ricetta a base d'aglio ad essere afrodisiaca?!?? smiley

  • Liamhaus ha scritto: mercoledì 16 gennaio 2013

    Per rendere piu' digeribile l'aglio io lo soffriggo in camicia molto lentamente ...lo schiaccio leggermente per rosolarlo anche all'interno e poco prima di amalgamarlo con la pasta o altre pietanze lo prendo e lo butto... Il sapore si sente lo stesso ma non e' indigesto. Attento a non bruciarlo

  • simonalisita ha scritto: venerdì 04 gennaio 2013

    a giallo zafferano consiglio mezzo mestolo di acqua di cottura si creera una cremina la pasta sara piu saporita

  • SOL DE CUBA ha scritto: venerdì 24 agosto 2012

    A me piace aggiungere un paio di alicette tagliuzzate. Le danno un'ottimo sapore ed il piatto rimane semplice.

  • Giulio ha scritto: giovedì 24 maggio 2012

    Ci vuole poco a sbagliare un piatto del genere (soprattutto il fatto di bruciare l'aglio) ma personalmente è uno dei piatti migliori! Io lo faccio sempre con l'aglio schiacciato, una rosolata con il peperoncino per 3/4 minuti a fuoco basso e poi al caldo nell'attesa della pasta. Infine una saltata in padella per 1/2 minuti, prezzemolo e via!

  • Gianni ha scritto: lunedì 21 maggio 2012

    nella tradizione campana, gli spaghetti aglio-olio e peperoncino, non prevede la cottura se non della sola pasta e l'aggiunta del prezzemolo; aglio, prezzemolo e peperoncino preparati a crudo in una pirofila, lasciati insaporire in olio di olia , a cui si aggiungono gli spaghetti al dente, mescolato e lasciato a riposo per un paio di minuti. Ho avuto la fortuna di conoscere i miei trisavoli materni e anche la mia bisnonna paterna, che preparavano allo stesso modo

  • Mickey ha scritto: lunedì 21 maggio 2012

    Il prezzemolo fresco aggiunto a fine cottura è l'anima della pasta aglio e olio. Ciò detto, suggerisco una variante sugosa che rende inoltre l'aglio più digeribile: scolo gli spaghetti a metà cottura (serbando l'acqua), li metto in padella già calda (ma assolutamente prima che l'olio inizi a sfrigolare) e aggiungo 2 o 3 mestoli d'acqua di cottura che verrà poi assorbita. Non male, anche se un po' esagerata e snaturante per il piatto povero per eccellenza, l'aggiunta di pangrattato. Esagerazione per esagerazione, amo tostarlo prima di metterlo nei piatti.

  • sTen ha scritto: sabato 19 maggio 2012

    ti si erano appallati proprio poco poco eh ... iddio ..

  • Cristina ha scritto: giovedì 09 febbraio 2012

    non sono più spaghetti aglio olio e peperoncino..

  • Stefano ha scritto: mercoledì 26 ottobre 2011

    Ciao,come posso fare a rendre l aglio un po piu digeribile?Grazie!

  • sabry ha scritto: mercoledì 12 ottobre 2011

    ricetta gustosa e velocissima che mi ha salvata oggi . ho preparato quaglie in salmi e mi sono trovata senza primo !!!!

  • puffogolosone ha scritto: mercoledì 05 ottobre 2011

    Deborah, sei la mia donna ideale. Bellissima, voce molto elegante e dolce e sai pure cucinare. Vuoi sposarmi? smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 28 settembre 2011

    @rubagalline: non è necessario, ma se ti piace aggiungilo pure!

  • rubagalline ha scritto: mercoledì 28 settembre 2011

    e il prezzemolo fresco ?

  • vincenzo ha scritto: mercoledì 28 settembre 2011

    Sinceramente, non capisco con che coraggio presentate una ricetta così semplice ma al contempo speciale realizzata in un modo così sciatto! Un consiglio: a nessuno piacciono gli spaghetti asciutti, e il fatto che ci sia l'olio non toglie che lo spaghetto va tirato con un pò di sughetto liquido che lo accompagni. Bastava semplicemente aggiungere, durante la cottura con l'olio insaporito, un mestolo di acqua di cottura e tirare 2 minuti prima la pasta in modo da terminare la cottura con l'olio.

  • Giacche ha scritto: lunedì 26 settembre 2011

    ...Scusate quello che volevo dire è che è meglio scaldare olio peperoncino e infine aglio e appena l'aglio è appena biondo e croccante aggiungerci la pasta scolata un pò al dente e saltarla velocemente! Perchè se lasciate l'aglio nell'olio caldo (mentre finisce di cuocersi la pasta) si bruciacchia, s'inzuppa d'olio e diventa amaro!

  • vincenzo ha scritto: lunedì 26 settembre 2011

    il peperoncino non va mai fatto soffriggere nell'olio perchè perde le sue caratteristiche , va messo a crudo, solo un piccolo pezzettino va soffritto. grazie

  • Giacche ha scritto: lunedì 26 settembre 2011

    ...Secondo il mio modesto parere e le varianti che ho assaggiato qua e là vorrei dire che quella che propone GZ è il modo migliore per gustare questo piatto semplice ma sempre apprezzato quasi senza eccezione!L'unico consiglio che vorrei darvi è quello di far scaldare l'olio con il peperoncino solo pochi minuti prima di scolare la pasta e per ultimo aggiungete l'aglio (preferibilmente tagliato a fettine non troppo sottili!) che così non si brucerà e rimarrà bello croccante!(infatti se spegnete il fuoco quando l'aglio è appena imbiondito e poi lo lasciate lì l'olio caldo continua a friggere l'aglio!che diventa bruciacchiato e amaro) ciao baci

  • albarossa ha scritto: lunedì 22 agosto 2011

    io questa ricetta la preparo così:faccio soffriggere olio aglio acciughe e peperoncino dopo ci aggiungo pomodorini, tonno, olive, capperi e un po di pane grattugiato, poi metto gli spaghetti e faccio saltare in padella con del parmigiano

  • Darius ha scritto: mercoledì 20 luglio 2011

    Mi piace molto questa ricetta, pero io la faccio molto piu piccante, cioe metto piu aglio e peperoncino finche mangiarla diventa un'esperienza hardcore! P.S. Scuzate il mio italiano smiley

  • sara ha scritto: venerdì 24 giugno 2011

    Grazie Callmewine proverò certamente!

  • Callmewine ha scritto: venerdì 24 giugno 2011

    Ciao Sara,in Italia ci sono talmente tanti vini fantastici che sceglierne uno da abbinare è difficile, infatti molto dipende dal gusto personale. Io per esempio annego letteralmente gli spaghetti di olio e quindi quello che cerco nel vino è un buon grado alcolico o una buona tannicità per asciugare il palato. Se invece abbondi con l'aglio e il peperoncino allora è meglio scegliere un vino molto morbido e ricco per bilanciarne i sapori intensi. Un vino che ha entrambe queste caratteristiche, in modo da abbinarsi al meglio al tuo stile di pasta aglio e olio, è il Sauvignon (http://www.callmewine.com/vino-sauvignon-blanc.html), meglio se abbasatanza alcolico. Se invece vuoi provare qualcosa di particolare ti suggerisco come bianco, un Trebbiano d'Abruzzo (http://www.callmewine.com/vino-trebbiano-d-abruzzo-doc.html), o, se preferisci i vini rossi, un Nero di Troia (http://www.callmewine.com/vino-uva-di-troia.html)

  • sara ha scritto: venerdì 24 giugno 2011

    Vino da abbinarci?

  • sem ha scritto: giovedì 23 giugno 2011

    questa è una delle ricette più semplici ma anche più buone... mi ricordo quando la cucinavamo in appartamento a ibiza per far colpo sulle ragazze straniere. smiley comunque una variante gustosa che preparo consiste nell'aggiungere un paio di filetti di acciuga a persona quando l'aglio inizia a dorare e aggiungere un cucchiaio di acqua di cottura.poi lascio cuocere qualche minuto finchè le acciughe non si disfano e butto gli spaghetti al dente insieme a un po' di prezzemolo... da leccarsi i baffi

  • rosalie moran ha scritto: giovedì 23 giugno 2011

    è perfetta , semplice e veloce . complimenti

  • paolo ha scritto: giovedì 28 aprile 2011

    sempre fatta o vista fare diversamente qui a roma... l'aglio tagliato in due e poi rimosso, niente parmigiano, casomai il prezzemolo. Ma soprattutto si scola con grande anticipo e la si fa saltare per diversi minuti aggiungendo acqua di cottura (che lascia un piccolo sughetto). Domanda: perchè togliere i semi del peperoncino?

  • RO' ha scritto: mercoledì 27 aprile 2011

    DOPO IL SALTO IN PADELLA DEGLI SPAGHETTI AGGIUMGO ANCHE PAN GRATTATO ABBRUSTOLITO..... BOONI!!!!!

  • Davide ha scritto: mercoledì 27 aprile 2011

    Il bello in cucina e' proprio che da la possibilita' di metter del proprio anche nelle ricette + elaborate (figuriamoci in quelle + semplici). Fa quindi ridere il commento di Alberto che da una parte critica i suggerimenti di alcuni colleghi mentre dall'altra suggerisce lui stesso delle varianti...

  • lina ha scritto: mercoledì 27 aprile 2011

    Oltre al prezzemolo tritato aggiungete una spolverata di parmigiano....sono gustosissimiiiii!!!!!!!!!

  • fantafufu' ha scritto: martedì 26 aprile 2011

    io metto 2 dita di olio (x 2 pax), l'aglio e il peperoncino in un bicchiere e faccio scaldare in microonde per un minuto e mezzo. Nel microonde l'aglio e il peperoncino cuociono da dentro a fuori quindi nn serve tagliarli...non scolo troppo la pasta o tengo un cucchiaio di acqua di cottura e aggiungo prezzemolo e parmigiano. E' la migliore pasta!!!

  • Davide ha scritto: martedì 26 aprile 2011

    Mio fratello mi ha insegnato una variante dell'aglio-olio e peperoncino che suggerisco a tutti di provare. Nella ricetta di Dani ci va + aglio. A noi piace con 6-8 spicchi. Si scotta l'aglio nell'olio e quand'e' biondo pallido vi si aggiunge un bel bicchiere di latte. Si sala al gusto, si aggiunge il peperoncino e si lascia cuocere un 15-20 minuti. A quel punto ci si ritrova con una salsetta cremosa gustosissima, da aggiungere alla pasta al dente. Buon appetito, Davide

  • dreambox8000 ha scritto: martedì 26 aprile 2011

    Io li cucino spesso ,aggingo sempre del parmiggino reggiano o nel periodo dei ricci di mare freschi.

  • ana baluta ha scritto: venerdì 28 gennaio 2011

    questa ricetta e un buon rimedio contro il raffredore. in questo periodo ce ne bisogno di mangiarla spesso.

  • greta ha scritto: domenica 16 gennaio 2011

    che buono kè è questo piatto e la riccetta e spiegata in maniera semplice

  • Jesus ha scritto: lunedì 22 novembre 2010

    Me parece buenissimo

  • Sara ha scritto: sabato 06 novembre 2010

    Quale il vino più indicato .... ci manca l'abbinamento del vino alle ricette. Grazie.

  • lacucinaègenetica ha scritto: sabato 02 ottobre 2010

    Io, toscana del Nord, la faccio così: grattugio l'aglio e sminuzzo due bei peperoncini secchi, di quelli fetenti (ma penso vadan bene anche freschi)e li faccio scaldare nell'olio, sena però farli friggere, grazie all'aggiunta dell'acqua di cottura della psta, una bella mestolata. In questo modo si crea una specie di emulsione(ovvio che acqua e olio non si mescolano!!!) da aggiustare di sale che diventa una sasa. Scolo gli spaghetti al dentissimo e li finisco di cuocere nel"brodetto" piccante. Un must!

  • Francesca ha scritto: domenica 08 agosto 2010

    Ho preparato una variante di quessta ricetta due giorni fa visto che non avevamo molti ingredienti rimasti nel frigo. Mia madre ci metteva sempre un po di prezzemolo, come altri hanno menzionato. Anche lei lo tritava, ma a me piace affettarlo e farlo bello croccante (ma non bruciato)e al mio ragazzo gli piace molto cosi perche ama mangiarsi pezzi di aglio interi! A lui non piace molto la pasta ma preparata cosi se ne e` mangiato due piatti interi. Semplicissimo da preparare e non ci vuole niente! Perfetto per i giorni in cui non posso far la spesa e ho solo aglio, olio, spaghetti e pepperoncino (che ho sempre).

  • Gianna ha scritto: sabato 24 luglio 2010

    La ricetta è perfetta così , ha ragione Luciano. Le variazioni proposte saranno anche interessanti ma...sono un'altro piatto. PS: Luciano se prima di andare in bagno ti lavassi le mani non avresti bisogno di guanti.... smiley

  • yolanda ha scritto: domenica 18 luglio 2010

    come al solito le cose piú facilé sono le piú belle. Sono spagnola e ricette come questa mi fanno amare alla ITALIA. Evviva!

  • giovanni ha scritto: sabato 24 aprile 2010

    l'aglio deve essere crudo e tagliato a pezzetti non troppo piccoli, altrimenti rosolato anche poco perde tutto.....!

  • mriria ha scritto: giovedì 18 marzo 2010

    ....si effettivamente il prezzemolo è importantissimo in questa ricetta....da napoletana doc!

  • pablita ha scritto: sabato 06 febbraio 2010

    Adoro gli spaghetti aglio olio e peperoncino e li faccio spesso... dopo mezzanotte, verso l'una e poi andiamo a nanna e dormiano beatamente come angeli. Le variazioni sono senz'altro creative e buone, ma la ricetta vera prevede solo i tre ingredienti che le danno il nome.

  • luciano ha scritto: martedì 17 novembre 2009

    Il redattore della ricetta dice giustamente di non toccarsi gli occhi e la bocca dopo aver maneggiato il peperoncino;il consiglio che dò io ai maschietti è di non toccarsi nemmeno il .....( e se uno deve andare al bagno usare i guanti!! ) Brucioree!!!!!

  • antonio ha scritto: venerdì 16 ottobre 2009

    se avessero avuto tutti questi ingredienti a disposizione,equivale a dire che se la passavano bene ! sono di napoli e per vivere cucino...PASTA! aglio,olio e peperoncino,fine ricetta.ps.nelle campagne del profondo sud ci si sfamava con gioia e allegria con una ricetta cosi' e basicamente olio extravergine!(digeribilita' al 100%) domanda:perche' esistono distruttori di tradizioni culinarie? saluti a tutti.

  • masterchef76 ha scritto: domenica 26 luglio 2009

    E' uno dei miei primi preferiti. Ecco la mia versione. Trito due spicchi d'aglio medi e un peperoncino e li faccio rosolare in abbonadante olio. Quando la pasta è cotta la faccio saltare in padella e aggiungo una spolverizzata di pan grattato. Beh provate e non rimarrete delusi..... ciao e fatemi sapere

  • Lucia ha scritto: venerdì 10 luglio 2009

    Ho letto tutto e vi dico che se provate come lo faccio io verrà molto meglio!!!!! Allora... Mettere a freddo tutti tre ingredienti princilpali: olio extra-vergine!!!! aglio pestato nel mortaio, peperoncino sminuzzato. Fatte scaldare tutto e appena è caldo che comincia friggere leggermente....BAGNATE CON IL VINO BIANCO!!! Fattelo evaporare, aggiungete il prezzemolo trittato neccessariamente con il coltello di ceramica!!! cosi il prezzemolo non diventa amaro. Il mio marito dice che il vino bianco deve essere neccessariamente Greco di Tufo o Champagne (ma secondo me esagera e andrebbe bene anche il Tavernello). Provate questa ricetta non riuscerete mai piu mangiare l'aglio, olio, peperoncino fatto in un altro modo!! Buon'app!!!

  • maria ha scritto: martedì 07 luglio 2009

    ciao a tutti. la mia mamma ci metteva il prezzemolo ma solo alla fine perchè non deve bruciare, e poi l'aglio va tritato e non lasciato intero, così ne serve di meno ma il sapore.....mmmhh provate!

  • antonio ha scritto: sabato 23 maggio 2009

    ...Fai soffriggere insieme aglio,olio,peperoncino e due acciughe salate e saltate alla fine la pasta con del pangrattato vi assicuro è eccezionale...BUON APPETITO!!!!

  • maria ha scritto: lunedì 04 maggio 2009

    fai tostare della mollica in una padella con un po' di olio quando sara' dorata aggiungila agli spaghetti assieme al prezzemolo buonissima!!!!!!!

  • Mariolina ha scritto: venerdì 01 maggio 2009

    ciao a tutti,la ricetta spaghetti ,aghio olio e peperoncino è richiesto anche il prezzemolo!

  • novy ha scritto: mercoledì 25 febbraio 2009

    bella idea di mettere tutti gli ingredienti a freddo con anche acqua,domani la provo e vi saprò dire.grazie a tutti novy

  • lo zio Dino ha scritto: lunedì 17 novembre 2008

    Cara Deedlit,ottimo accorgimento quello di tuo zio! Io sono Siciliano e di peperoncino me ne intendo... Ti suggerirei una variante per me molto gustosa: quando l'acqua del tuo condimento ( aglio ,olio e peperoncino) sarà pressocchè evaporata , aggiungi a rosolare qualche pomodorino di Pachino.... Da noi questa variante si avvicina agli spaghetti alla "Disgraziata" ma questa elaborazione l'ho sperimentata da solo con mia grande soddisfazione.... provare per credere! ciao

  • Deedlit ha scritto: martedì 21 ottobre 2008

    Ciao a tutti! Sono toscana, di Prato per l'esattezza (non confondiamo le origini con fiorentini, pistoiesi o altro... brrr), e mio zio usa mettere insieme all'olio e al peperoncino un cucchiaino di acqua. Lui mette le 4 cose tutte insieme a freddo. In quel modo, almeno per mia decennale esperienza, sembra che l'aglio resti perfettamente intatto, senza bruciare, ma rilasciando tutto il suo buonissimo sapore nell'olio!

Lascia un Commento