Spaghetti ai ricci di mare

Primi piatti Pasta Contenuto sponsorizzato
/5
Spaghetti ai ricci di mare
23
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio

Presentazione

Per presentarvi la ricetta di oggi siamo andati in fondo al mar... dove si trova una specie marina dall'aspetto curioso, molto apprezzata e prelibata: i ricci di mare. Siamo riemersi con un primo piatto semplice e classico, ma saporito e accattivante: gli spaghetti ai ricci di mare. Tutto il gusto del mare racchiuso in un piccolo guscio che si schiuderà facilmente tra le vostre mani, seguendo passo passo la semplice procedura per aprire i ricci senza farvi male e prelevarne la gonade, il frutto interno, di un bel colore arancione. Per una nota cromatica a contrasto e per aggiugere un sapore delicato al piatto, abbiamo pensato di unire delle delicate zucchine che ben si abbinano ai piatti di mare. Fate assaggiare ai vostri amici buongustai gli spaghetti ai ricci di mare... e sarà subito ricordo di pranzi estivi sulla spiaggia!

Vai alle ricette con Spaghetti N°5

Spaghetti N°5

Il segreto della bontà della pasta Barilla? Un impegno costante per la qualità. Una selezione di grani duri eccellenti e accuratamente miscelati, per garantire una pasta buona e sempre al dente.
www.guardatustesso.it

Scopri tutte le ricette
Preparazione

Come preparare gli Spaghetti ai ricci di mare

Spaghetti ai ricci di mare

Per preparare gli spaghetti ai ricci di mare iniziate ad aprire i ricci, potete consultare la scuola di cucina, come pulire i ricci di mare per tutti i passaggi in dettaglio. Usate il taglia ricci e tranciate la parte superiore del riccio (1) che si riconosce dalla bocca, sciacquate il riccio sotto l'acqua corrente (2). Procedete a questo punto ad estrarre le uova aiutandovi con un cucchiaino prelevando solo la parte arancione (assicuratevi che sia questo il colore che vedrete) (3). Da 1 kg di ricci dovreste ottenere circa 70 g di polpa. Tenete la polpa da parte.

Spaghetti ai ricci di mare

Mettete sul fuoco una pentola capiente colma d'acqua da salare a bollore: servirà per cuocere per la pasta. Lavate le zucchine e spuntate da entrambi i lati. Poi tagliatele per il lungo per realizzare due metà e da queste ricavate delle mezze lune di circa 1 cm di spessore (4). In una padella versate l’olio e unite l’aglio intero sbucciato e a cui avete tolto l'anima (la parte verde dell'aglio) (5). Fate soffriggere leggermente e versate anche le zucchine (6);

Spaghetti ai ricci di mare

cuocete a fuoco medio per 4-5 minuti. Salate e pepate (7). Togliete l’aglio (8), e versate la polpa di ricci (9), mescolate e cuocete pochissimi minuti, 2-3 basteranno.

Spaghetti ai ricci di mare

Quindi sfumate con il vino bianco (10) e lasciate evaporare qualche istante l'alcol a fuoco moderato (fate in modo che rimanga un pò di vino nel tegame). Poi potete spegnere il fuoco. Intanto l'acqua sarà arrivata a bollore, salate e versate la pasta (11). Cuocete gli spaghetti al dente e scolateli direttamente nel condimento di ricci e zucchine (12).

Spaghetti ai ricci di mare

Saltate il tutto a fuoco medio, unendo un mestolo di acqua di cottura della pasta per rendere il condimento più cremoso (13) e mescolate (14). Spegnete il fuoco e impiattate i vostri spaghetti ai ricci di mare (15).

Conservazione

Si consiglia di consumare il piatto appena pronto.

I ricci si possono conservare in una ciotola immersi in acqua fredda e in frigorifero ma non attendete troppi giorni per consumarli. Quando noterete che gli aculei nn sono più tesi, questo è il segno che il riccio è morto e non va consumato. In alternativa potete conservare le uova estratte dai ricci in un contenitore coperte da uno straccio bagnato per un giorno al massimo.

E' preferibile non congelare per preservare tutto il gusto dei ricci di mare, altrimenti si possono congelare le uova per 15 giorni al massimo.

Consiglio

Potete usare del prezzemolo per profumare gli spaghetti ai ricci di mare. Potete anche optare per l'aggiunta di pomodorini, passata o decidere di realizzarla solo la polpa dei ricci di mare!

Leggi tutti i commenti ( 23 )

Ricette correlate

Primi piatti

Gli spaghetti con cozze e ricci di mare sono un primo piatto delicato, ma con un gusto deciso,dato proprio dalle uova dei ricci di mare.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 35 min
  • Cottura: 20 min
Spaghetti con cozze e ricci di mare

Primi piatti

La carbonara di mare è un primo piatto ispirato ai classici spaghetti alla carbonara: al posto della pancetta un condimento di…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 25 min
  • Cottura: 20 min
Carbonara di mare

Primi piatti

Gli spaghetti con asparagi di mare sono una bella novità per chi non ha mai provato la salicornia! Un primo piatto facile, veloce e…

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 15 min
Spaghetti con asparagi di mare

Primi piatti

Gli spaghetti ai tartufi di mare sono un delizioso primo piatto, perfetto per la cena della vigilia o come alternativa ai classici…

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 15 min
Spaghetti ai tartufi di mare

Primi piatti

I rigatoni terra e mare racchiudono in un'unica pietanza prodotti di terra, come fagioli cannellini e funghi, e di mare, come il…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 20 min
Rigatoni terra e mare

Primi piatti

Il couscous ai frutti di mare è un primo piatto fresco e saporito, il gusto intenso dei molluschi viene assorbito dal couscous…

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 30 min
Couscous ai frutti di mare

Primi piatti

Un primo profumatissimo e gustoso, gli spaghetti allo scoglio racchiudono i veri sapori del mediterraneo. Questo piatto è proprio da…

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 30 min
Spaghetti allo scoglio

Altre ricette correlate

I commenti (23)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Ciccillo delle Triglie ha scritto: martedì 14 marzo 2017

    Vabbene tutte le tiritere che ognuno cucina come vuole,che i palati non sono tutti uguali,ma i ricci vanno messi rigorosamente a crudo proprio come si fa con il pesto che nei locali seri viene messo al tavolo direttamente.Il lavoro faticoso che c’è dietro all’apertura e pulizia dei ricci,il suo sapore delicatissimo che non ricorda manco per niente e neanche alla lontana quello delle ostriche, richiede che il frutto sia protagonista assoluto,tutto il resto sono protagonismi in cucina senza senso.Peraltro scegliete i ricci pescati in zone con grossa presenza di poseidonia che è il loro cibo preferito e dona la tipica delicatezza al riccio stesso.Per l’amalgama del piatto non serve neanche l’olio che rovina pure esso il sapore ,ma con un po’ di ragionamento ci arrivate a capire come fare sto benedetto amalgama senza distruggere i ricci.Fate i bravi con i ricci e trattateli bene,mi raccomando.

  • Silvio ha scritto: domenica 25 dicembre 2016

    In effetti chi ha gustato un vero piatto di spaghetti ai ricci in riva al mare sa che questa non può essere la ricetta degli "spaghetti ai ricci". I ricci non vanno cotti ne saltati per non alterarne il gusto sopraffino e la loro consistenza. Si aggiungono alla pasta al dente e poco scolata insieme al soffritto di aglio e peperoncino! Consentito poco prezzemolo. Una delizia!!!

Leggi tutti i commenti ( 23 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Fatte da voi

Aggiungi le foto delle tue ricette e mostra il tuo risultato

Ricci di mare
Spaghetti ai ricci di mare
Spaghetti ai ricci
Pasta con i ricci
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti di Natale
Dolci di Natale
Antipasti veloci
Pasta