Spaghetti alla Carbonara

Primi piatti
Spaghetti alla Carbonara
827 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 10 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: molto basso

Presentazione

Spaghetti alla Carbonara

L'origine degli spaghetti alla carbonara è alquanto combattuta: qualcuno la attribuisce ai carbonari umbri che avrebbero fatto conoscere questo piatto ai romani nel diciannovesimo secolo, qualcun altro invece sostiene che l'inventore sia Ippolito Cavalcanti, nobile napoletano che pubblicò questa ricetta in un suo libro.
Si dice anche che gli spaghetti alla carbonara nacquero durante la seconda guerra mondiale quando gli Americani portarono in grandi quantità il bacon e le uova in polvere, che facevano parte delle razioni militari; dall'estro dei cuochi romani nacque cosi questo piatto semplice e al tempo stesso molto gustoso.

Ingredienti
Spaghetti N°5 320 g
Guanciale 150 g
Pecorino romano 100 g
Pepe nero q.b.
Tuorli 4
Uova 1
Vai alle ricette con Spaghetti N°5

Spaghetti N°5

I nuovi Spaghetti N°5 Barilla sono ancora più buoni. Il segreto? Una nuova combinazione di grani duri eccellenti e trafile ridisegnate nei minimi dettagli, con la cura e la passione di chi fa pasta da oltre cent’anni.

Scopri tutte le ricette

Preparazione

Spaghetti alla Carbonara

Per preparare gli spaghetti all carbonara mettete sul fuoco una pentola contenente abbondante acqua che, a bollore, salerete moderatamente, in considerazione del fatto che la pasta ha già un condimento molto sapido a base di pancetta e pecorino. Nel frattempo tagliate il guanciale in dadini o listarelle (1), mettetelo in un tegame antiaderente, senza l’aggiunta d’olio e lasciatelo sul fuoco (2) fino a quando il grasso diventerà trasparente e leggermente croccante (3), quindi togliete dal fuoco e lasciate intiepidire leggermente.

Spaghetti alla Carbonara

Rompete le uova in una ciotola (4), sbattetele (5) quindi unite il Pecorino (5), il pepe macinato (a piacere, secondo i gusti)

Spaghetti alla Carbonara

e mescolate per bene il tutto aiutandovi con una frusta (7) fino ad ottenere un composto omogeneo (8), quindi mettete a cuocere la pasta (9).

Spaghetti alla Carbonara

Nel frattempo, unite il guanciale al composto (10) e, quando la pasta sarà pronta, senza saltarla sul fuoco, scolatela, versatela nella ciotola (11) e amalgamatela unitamente alla salsa precedentemente preparata (12). Servite gli spaghetti alla carbonara immediatamente e, all'occorrenza, aggiungete altro pecorino e pepe nero macinato.

Conservazione

Consigliamo di mangiare gli spaghetti alla carbonara appena fatti!

Curiosità

La pasta prediletta dagli amanti della carbonara sono senza dubbio gli spaghetti, anche se, dato il particolare tipo di condimento molto cremoso, non sono da disdegnare altri tipi di pasta lunga, come ad esempio spaghetti alla chitarra, di sezione quadrata, oppure i vermicelli, più grossi degli spaghetti, o i bucatini, con foro centrale.

Come pastorizzare le uova

Leggi la scheda completa: Come pastorizzare le uova

Consiglio

Le uova sbattute non dovrebbero mai essere unite alla pasta sul fuoco perchè si cuocerebbero e questo guasterebbe la cremosità del sugo: le uova devono essere mescolate alla pasta una volta scolata, nella ciotola dove sono state sbattute. La ricetta originale non prevede l'utilizzo della panna: basta amalgamare il pecorino con le uova per ottenere la giusta pastosità, lasciando al contempo il piatto più leggero. Volendo, è una possibile variante, come quella che prevede l'uso di metà dose di pecorino e metà parmigiano. Per alleggerire la ricetta potete sostituire il guanciale con la pancetta, anche affumicata, facendola saltare in una pentola antiaderente senza olio.

I commenti (827)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Umberto ha scritto: martedì 30 agosto 2016

    La carbonara non ha un'origine storicamente accertata. Sicuramente non esisteva prima dell'arrivo degli Alleati...Io non uso il guanciale bensì un misto di bacon e pancetta col procedimento sopra esposto da voi. Anche perché altrimenti la carbonara sarebbe una gricia con le uova. Ah, dimenticavo! Le cucine italiane sono ottime. Ma il top, come sanno i veri gourmets, è la francese.

  • Milena ha scritto: sabato 27 agosto 2016

    Non mi è chiaro se delle uova si debba usare solo il tuorlo o anche l'albume, tutto o in parte, e se la "vera" carbonara sia con guanciale o pancetta. Mi è stato insegnato a coprire la crema d'uovo con la pasta appena scolata e coperta per far cuocere l'uovo col calore ma non mi convince perché o la pasta si raffredda e si attacca o la crema cuoce poco. Cmq viva la creatività senza cui la tradizione non avrebbe avuto inizio!

  • Anna ha scritto: giovedì 25 agosto 2016

    Gli ho provati a preparare gli spaghetti cacio e pepe ed il formaggio quando ho messo la pasta nella cremina si è separato dalla pasta e poi mi sono venuti un po salati

  • Giuseppe ha scritto: giovedì 18 agosto 2016

    E magari hanno inventato anche i bucatini all'amatriciana (piatto tipico notoriamente tex-mex).

  • Giuseppe ha scritto: giovedì 18 agosto 2016

    Come posso conservare tutto il preparato per 4 ore?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 18 agosto 2016

    @Giuseppe: Ciao Giuseppe, potresti realizzare la carbonara al forno che trovi sul nostro sito in modo da poterla poi scaldare al bisogno! Ovviamente la carbonara tradizionale è un piatto la cui cremosità si può gustare al meglio solo al momento! smiley

  • Gianni ha scritto: domenica 14 agosto 2016

    Ciao, ottima ricetta. Quali sono le quantità per 6 persone?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 16 agosto 2016

    @Gianni: ciao Gianni dovresti aumentare di mezza dose tutti gli ingredienti,magari pesando uova e tuorli!

  • Gabby ha scritto: sabato 13 agosto 2016

    La vostra ricetta della carbonara e'ok quella classica L'amico americano sara'anche simpatico ma non sa di cosa parla Non e'il caso di denigrare la cucina americana,come dal l'amica lettrice Negli Stati Uniti hanno ottime carni e pesce meraviglioso. Non hanno tradizioni culinarie come noi ma ad ogni paese bisogna riconoscere obbiettivamente pregi e difetti in cucina e non Gabby

  • Pastachef ha scritto: venerdì 12 agosto 2016

    Grazie, una buonissima carbonara! permettetemi una precisazione.. Le origini della pasta alla carbonara sono storicamente attribuite a uno chef romagnolo, Renato Gualandi, che utilizzò gli ingredienti messi a disposizione dagli americani per una cena di gala. L'occasione erano i festeggiamenti per la liberazione di Riccione avvenuta tra il 20 e il 21 Settembre del 1944. La ricetta della carbonara di Renato Gualandi prevedeva il bacon, crema di latte, formaggio, turlo d’uovo in polvere e pepe nero (decise di aggiungere il pepe soltanto prima che venisse servito a tavola)

  • Donatella ha scritto: mercoledì 10 agosto 2016

    X fabry chef! Grazie x i tuoi suggerimenti...proverò , cosi forse nn mi risultera' così' viscida da doverla saltare!

  • Giovanna ha scritto: sabato 06 agosto 2016

    Carina quella della Carbonara inventata in America !! Potete dire che voi avete modificato la ricetta ...perché solo in Italia si mangia...italiano quando sei all estero non è la stessa cosa..Mai !!!

10 di 827 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy