Spaghetti alla puttanesca

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    20 min
  • Preparazione:
    20 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Spaghetti alle vongole

Spaghetti alla puttanesca

Gli spaghetti alla puttanesca sono un primo piatto  molto apprezzato e richiesto dai turisti che si trovano a gustare i sapori della cucina italiana; vengono preparati con pomodoro, acciughe, capperi, olive nere, peperoncino e prezzemolo.
Sull’ origine del colorito nome di questi spaghetti, varie sono le teorie e le leggende che si raccontano, le più delle quali ci riconducono alle case di appuntamento dove, per attirare gli avventori, venivano cucinati questi veloci e saporiti spaghetti.

Le regioni dove gli spaghetti alla puttanesca vengono tipicamente preparati sono Lazio e Campania.

Ingredienti
Pasta spaghetti 400 gr
Olive nere denocciolate 100 gr
Capperi sotto sale 1 cucchiaio
Pomodori maturi e sodi 500 gr
Aglio 1-2 spicchi
Prezzemolo tritato 2 cucchiai
Olio extravergine di oliva 5 cucchiai
Sale q.b.
Peperoncino fresco (o pepe) a piacere
Acciughe (alici) sotto sale 8 filetti

Preparazione

Spaghetti alla puttanesca
Per preparare gli spaghetti alla puttanesca, lavate i pomodori sotto l'acqua corrente e praticate un'incisione a croce (1) sui pomodori e scottateli in acqua bollente per un minuto (2); quindi scolateli con una schiumarola, fateli intiepidire e pelateli prelevando la pelle che verrà via facilmente grazie al taglio fatto prima (3).
Spaghetti alla puttanesca
Togliete i semi all'interno (4) e tagliateli poi a piccoli cubetti (5), per saperne di più sul taglio delle verdure clicca qui (come tagliare le verdure), e tenete da parte i pomodori così tagliati. Dissalate sotto l’acqua corrente le acciughe e i capperi, poi asciugateli bene; tritate grossolanamente le acciughe e tritate l'aglio e tagliate a rondelle il peperoncino fresco, privato dei semi (6);
Spaghetti alla puttanesca
tritate i capperi e tagliate le olive nere a rondelle (7). Quindi in una padella capiente mettete a scaldare l'olio (8), aggiungete l'aglio tritato (9) lasciate rosolare per un minuto
Spaghetti alla puttanesca
aggiungete le acciughe tritate (10) e il peperoncino lasciate insaporire (11), quando le acciughe cominciano a sciogliersi unite anche le olive nere tagliate (12)
Spaghetti alla puttanesca
e i capperi (13), lasciate cuocere per un paio di minuti e versate in padella anche i pomodori tagliati (14), e unite anche metà dose di prezzemolo tritato (15) lasciate cuocere per 10-15 minuti a fuoco dolce e
Spaghetti alla puttanesca
nel frattempo lessate la pasta in abbondante acqua salata (16), una volta cotta scolatela al dente e versatela in padella insieme al sugo (17), fate saltare per qualche minuto e aggiungete il restante prezzemolo tritato (18)! Gli spaghetti alla puttanesca sono pronti per essere serviti!

Conservazione

Gli spaghetti alla puttanesca possono essere conservati in frigorifero per un paio di giorni all'interno di un contenitore chiuso ermeticamente. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se i pomodori non sono di stagione potete preparare gli spaghetti alla puttanesca con della passata di pomodoro o dei pelati!

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 56 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


56
Eli ha scritto: Giovedì 22 Maggio 2014  |  Rispondi »
Cara Sonia, questa è una di quelle ricette che dimostrano quanto da noi in Italia basti veramente poco per preparare un piatto gustoso e vincente. Purchè gli ingredienti siano buoni. Ho messo il basilico fresco al posto del prezzemolo, alla maniera di mia madre, che così risolveva velocemente il pranzo di ritorno dal lavoro quando ero piccola.
55
pecarlo ha scritto: Sabato 15 Marzo 2014  |  Rispondi »
Ho una domanda! Data la presenza di acciughe e capperi... consigliate di salare comunque la pasta?
54
AndreaG ha scritto: Martedì 11 Marzo 2014  |  Rispondi »
Grazie mille per questa ricetta! L'ho eparata con le linguine al ritorno da una brutta giornata al lavoro, ha risollevato la serata!! Ho aggiunto un mestolo di acqua di cottura quando ho fatto saltare la pasta per farla venire meno asciutta...
53
Sonia-Gz ha scritto: Martedì 07 Gennaio 2014  |  Rispondi »
@Michela: Ciao, puoi provare se preferisci.
52
claudia ha scritto: Venerdì 03 Gennaio 2014  |  Rispondi »
ciao! oggi voglio fare questa ricetta mi sembra deliziosa e anche molto semplice da preparare. non vedo l'ora di assaggiarla
51
paolo ha scritto: Domenica 29 Dicembre 2013  |  Rispondi »
quando si mangia non si parla, tenendo la bocca chiusa si gustano tutti i sapori di un buon piatto, il nome è relativo, che mi frega se lo chiamo così o colà, quello che è importante che sto deliziando il mio palato.
50
Michela ha scritto: Venerdì 06 Dicembre 2013  |  Rispondi »
se aggiungessi le noci???
49
paola ha scritto: Venerdì 15 Novembre 2013  |  Rispondi »
io lo faccio con il soffritto di cipolla tagliata grossolanamente e le olive verdi denocciolate ed è sublime e a volte aggiungo anche il tonno......
48
Alessa ha scritto: Mercoledì 25 Settembre 2013  |  Rispondi »
Credo che sia importante specificare in modo univoco una ricetta ad un nome. In Germania, dove vivo da anni, le ricette Italiane vengono continuamente alterate con variazioni ed il risultato e' qualcosa di totalmente diverso da cio' che uno si aspetta ed a volte devo ammettere irritante. Nel caso questa sia una variazione dovrebbe essere specificata nel nome.
47
Nicola ha scritto: Giovedì 06 Giugno 2013  |  Rispondi »
Appena finita di farla , una roba suave buonissima e giusta non tanto pesante ,gustosa e saporita aromatizzate un po' di più con il prezzemolo e mettere meno olio una delizia
10 di 56 commenti visualizzati

Lascia un Commento