Spaghetti alle vongole

Primi piatti
Spaghetti alle vongole
318 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio
  • Nota: + il tempo di ammollo delle vongole

Presentazione

Spaghetti alle vongole

Gli spaghetti con le vongole sono uno dei piatti più famosi ed apprezzati della tradizione culinaria Napoletana, dove sono più conosciuti come "vermicelli con le vongole". Anche se ormai gli spaghetti alle vongole vengono preparati in ogni angolo del mondo, è impossibile per chi si reca a Napoli non provare questo piatto delizioso, magari gustandoli in riva al mare. Le vongole migliori da utilizzare per gli spaghetti sono le veraci, pescate nei nostri mari, dal frutto polposo e molto saporito!

Ingredienti
Spaghetti N°5 320 g
Vongole 1 kg
Aglio 1 spicchio
Prezzemolo 1 mazzetto
Olio extravergine d'oliva q.b.
Pepe nero q.b.
Sale grosso q.b.
Vai alle ricette con Spaghetti N°5

Spaghetti N°5

I nuovi Spaghetti N°5 Barilla sono ancora più buoni. Il segreto? Una nuova combinazione di grani duri eccellenti e trafile ridisegnate nei minimi dettagli, con la cura e la passione di chi fa pasta da oltre cent’anni.

Scopri tutte le ricette

Preparazione

Spaghetti alle vongole

Per preparare gli spaghetti alle vongole, controllate che non contengano sabbia: picchiettatele una ad una su un tagliere dalla parte dell'apertura(1). Se uscirà della sabbia scura significa che la vongola sarà piena di sabbia e sarà quindi da buttare. Eliminate anche quelle che presentano il guscio rotto. Poi ponete le vongole in un colapasta poggiato su una ciotola e sciacquatele più volte (2) sotto acqua corrente: terminate quando nella ciotola non si vedrà più sabbia. Versate un filo d'olio in una pentola capiente (3) e uno spicchio di aglio sbucciato e fatelo rosolare qualche istante.

Spaghetti alle vongole

Scolate bene le vongole e versatele nel tegame (4): coprite con il coperchio (5) e accendete il fuoco vivace: in questo modo le valve si apriranno con il calore. Dovrete spegnere il fuoco immediatamente dopo la completa apertura (6), per non compromettere la tenerezza del frutto di mare con una cottura troppo prolungata.

Spaghetti alle vongole

Scolate le vongole (7) e conservate il liquido di cottura che si sarà formato. Sgusciatene metà (8) (potete anche decidere di saltare questo passaggio). Poi portate a bollore abbondante acqua e salate a piacere (9)

Spaghetti alle vongole

quindi cuocete gli spaghetti (10), dovrete scolarli a metà cottura (potete scegliere uno spaghetto dalle dimensioni più grandi e dalla superficie porosa per rendere il piatto più cremoso). Mentre la pasta cuoce, tritate finemente il ciuffo di prezzemolo (11); poi in un'ampia padella versate un filo d'olio e uno spicchio di aglio intero (facoltativo), quindi versate il liquido di cottura delle vongole filtrato (12) e fatelo addensare qualche minuto

Spaghetti alle vongole

poi unite parte del prezzemolo tritato (13) e gli spaghetti scolati a metà cottura (14) (conservate dell'acqua di cottura). Proseguite la cottura degli spaghetti in padella, come per la pasta risottata e unite le vongole sgusciate (15)

Spaghetti alle vongole

poi unite quelle intere (16), il restante prezzemolo (17) e aggiungete un pizzico di pepe; se necessario potete aggiungere qualche mestolo di acqua di cottura. Spegnete il fuoco e servite gli spaghetti alle vongole ben caldi (18)!

Conservazione

Consigliamo di mangiare gli spaghetti alle vongole appena fatti, ma se lo desiderate potete conservarli in frigorifero per un giorno al massimo, chiusi con un contenitore ermetico.
Se non consumate subito le vongole, potete conservarle in frigorifero in una ciotola piena di acqua o avvolte in un panno inumidito.

Curiosità

La tradizione degli spaghetti alle vongole ha anche delle varianti, in particolare a Napoli ci sono due modi per prepararli con o senza pomodoro. In ogni famiglia, poi, ci sono i sostenitori di una o l'altra ricetta, in ogni caso in entrambi i casi è un peccato non assaggiarli.

Consiglio

Le vongole più indicate per la preparazione di questo piatto sarebbero quelle veraci che però, sono state soppiantate quasi ovunque da quelle asiatiche, dal gusto meno deciso. Se volete preservare il sapore mediterraneo di questo piatto, potete sostituire le veraci con le telline: data la dimensione ridotta, impiegherete molto più tempo per assaporarle, ma il risultato sarà memorabile.

I commenti (318)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Maria ha scritto: sabato 20 agosto 2016

    Grazie per i consigli.... valido aiuto ...con .semplici descrizioni...milioni di idee....utilissime a tutti......

  • Gina castelo ha scritto: mercoledì 10 agosto 2016

    Buonissimi e facile di preparare grazi

  • Andrea ha scritto: sabato 06 agosto 2016

    Preparati oggi da mia sorella, ricetta seguita alla lettera. Appena assaggio il piatto gli dico, qui manca qualcosa.... Non hai messo il vino bianco per far aprire le vongole. Risposta la ricetta non lo riporta.... Io bah....tutti lo mettono

  • Francesca ha scritto: sabato 30 luglio 2016

    brava semplice e ottima dimostrazione non mi ha intimidito e mi sono lanciata con risultati buonissimi

  • sarahjay ha scritto: martedì 26 luglio 2016

    @Tiziana: compra in farmacia o al supermercato una confezione di garze sterili e usale al posto del canovaccio, filtrano che è una meraviglia!

  • Tiziana ha scritto: sabato 23 luglio 2016

    Ciao, sono in vacanza con strumenti limitati. Come posso filtrare le vongole se non possiedo canavacci e scottex? Quest'ultimo posso sempre comprarlo, se me lo suggerite, ma una volta lo usai e il risultato non fu eccellente (per non romperlo occorre fare lentamente e ci è voluto un sacco di tempo). Grazie!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 23 luglio 2016

    @Tiziana: ciao Tiziana puoi sciacquare le vongole sotto acqua corrente e tenerle in ammollo con un po di sale grosso per farle spurgare. Quindi sciacquarle e batterle una ad una come indicato. Poi dovresti usare un colino per filtrare il liquido se vuoi sgusciarle altrimenti puoi evitare questo passaggio. Se invece devi conservarle puoi riporle in una ciotola con acqua fredda e in frigo per 1 giorno! 

  • DANIELE ha scritto: domenica 17 luglio 2016

    Provato oggi, direi bene... ho esagerato con ol pepe, ma gli spaghetti hanno preso il giusto sapore dei lupini.... Grazie

  • eleonora ha scritto: mercoledì 06 luglio 2016

    le faccio da una vita ma uso il pomodoro fresco tritato fine con il coltello . certo che leggendo il vostro piatto alle vongole veraci , mi nascondo . compero le vongole congelate , e le faccio quando ho voglia . in ogni caso sono sempre ottime

  • Natalie ha scritto: martedì 05 luglio 2016

    Ciao, ho seguito la ricetta ma le vongole hanno rilasciato pochissima acqua... suggerimenti? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 06 luglio 2016

    @Natalie: Ciao Natalie, puoi allungare utilizzando ancora un po' d'acqua di cottura della pasta oppure del fumetto di pesce se ce l'hai! Un saluto!

  • Maria Grazia ha scritto: domenica 03 luglio 2016

    Ricetta eccellente. ...siamo rimasti molto soddisfatti. ..

10 di 318 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy