Spatzle

Primi piatti
Spatzle
90 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 5 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Spatzle

Gli spatzle sono piccoli gnocchetti a base di farina di grano tenero, uova e acqua, una preparazione tanto semplice quanto sfiziosa molto diffusa in Tirolo ma con un nome che rivela le sue origini tedesche. La tipica forma a goccia che caratterizza gli spatzle si realizza con uno speciale strumento, lo Spätzlehobel: una grattugia formata da una base bucherellata sulla quale scorre un recipiente contenente l’impasto che viene fatto scivolare avanti e indientro facendo cadere le gocce direttamente nell’acqua bollente che riemergono in superficie in pochi istanti. Un ingegnoso atrezzo che consente di creare con facilità questi piccoli golosi bocconcini. Il segreto di questo piatto sta proprio nella sua realizzazione: pochi e veloci gesti realizzati con antica sapienza per un risultato di sicuro successo. Una volta lessati gli spatzle, basterà saltarli in padella con un pò di burro ed erba cipollina per portare in tavola un primo davvero appetitoso, perfetto da preparare quando avete molti ospiti: con il minimo sforzo otterrete la massima resa!

Ingredienti
Farina 00 250 g
Uova medie 3
Acqua a temperatura ambiente 150 g
Sale fino q.b.
Noce moscata q.b.
Per condire
Erba cipollina q.b.
Burro 55 g
Vai alle ricette con Farina 00

Farina 00

La Farina Barilla tipo 00 è indicata per ogni tua creazione in cucina che non richiede particolari modalità di impasto o lunghi tempi di lievitazione.
Ideale per pasta sfoglia, frolle, dolcetti, biscotti, besciamella, pastelle per fritture e creme.

Scopri tutte le ricette

Preparazione

Spatzle

Per realizzare gli spätzle, setacciate la farina in una ciotola (1), unite le uova, salate (2) e aromatizzate con la noce moscata (3),

Spatzle

per finire versate a filo l’acqua a temperatura ambiente (se non realizzate gli spätzle con l'apposito attrezzo ma con uno schiacciapatate, rimanete un pò indietro con la dose di acqua per ottenere un composto più consistente e meno liquidi) (4); mescolate bene con una frusta per amalgamare gli ingredienti e ottenere un composto liscio e senza grumi rimarrà piuttosto liquido (5). Portate intanto al bollore una pentola colma di acqua, salate a bollore: servirà per la cottura degli spatzle. Nel frattempo occupatevi del condimento perché gli spatzle cuociono in poco tempo: lavate gli steli di erba cipollina e tritateli (6).

Spatzle

In una padella ampia sciogliete il burro (7),  intanto prendete lo Spätzlehobel, lo strumento per creare gli spatzle, se non lo possedete potete usare anche uno schiacciapatate. Ponete lo Spätzlehobel sopra la pentola con l'acqua che bolle, versate nell’apposito spazio un mestolo di composto (8), fate scorrere avanti e indietro l’attrezzo che farà cadere gli spatzle appena formati direttamente nella pentola, non appenna saranno a contatto con l’acqua bollente gli spatzle cuoceranno in pochi istanti (9), come per gli gnocchi.

Spatzle

Quando gli spätzle inizieranno a riaffiorare in superficie (10), scolateli con una schiumarola (11) e trasferiteli direttamente nella padella dove avete sciolto il burro (12)

Spatzle

Aggiungete l’erba cipollina tritata (13), se dovessero risultare troppo asciutti versate un mestolo di acqua di cottura (14), spadellate per insaporire e servite i vostri spätzle ben caldi (15)!

Conservazione

Consigliamo di consumare gli spätzle appena pronti, qualora dovessero avanzare è possibile conservarli per un giorno in frigoriferio in un contenitore ermetico. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Gli spätzle sono ottimi se conditi con panna fresca o burro fuso, e cosparsi di Parmigiano reggiano grattugiato, ma anche gratinati. Per preparare l’impasto degli spätzle a volte si usa la birra o il latte al posto dell'acqua. Una variante molto diffusa consiste nell’aggiungere alla pastella gli spinaci lessati e passati al setaccio.

I commenti (90)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Luca ha scritto: venerdì 10 giugno 2016

    Sono di Laives e, personalmente, uso 3 uova e 320 gr di farina (tipo 0) per 4 persone, non acqua ma latte nell'impasto o birra, ma in questo caso il sapore cambia abbastanza (anche secondo il tipo di birra) quindi consiglio di non farlo se ci sono ospiti, meglio andare sul sicuro com il latte! Ottimo l'intensile della tupperware, l'ho sostituito allo spätzlehobel, solo consiglio di fare la pastella più densa sennò escono dei vermicelli! Per il condimento si può fare quello che si vuole. Io consiglio speck a piccoli dadini o strisce un po spesse e panna. Ultima cosa, dopo la prima volta si preparano in 10 minuti di orologio (3 per l'impasto e altrettanti per il condimento. Si arriva a 10 perché bisogna far bollire l'acqua), preparateli e mangiateli freschi, non vale ls pena di preparare il giorno prima e scaldare.

  • luciana brancaleoni ha scritto: martedì 07 giugno 2016

    Io li preparo con il latte al posto dell'acqua e spinaci. li condisco con gorgonzola dolce diluito con un po' di latte...buonissimi

  • Rosa ha scritto: domenica 05 giugno 2016

    Ho comprato la gratella fantasia della Tupperware ma ho la sensazione che ha i fori un po' larghi .....forse devo fare l'impasto leggermente più denso ??!oppure non è adatta ??? Ma alla dimostrazione alla signora sono venuti bene!!!!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 06 giugno 2016

    @Rosa: Ciao Rosa! Anche la nostra ha i fori piuttosto larghi, ti consigliamo di provare almeno una volta prima di modificare la ricetta smiley 

  • Vittoria ha scritto: domenica 05 giugno 2016

    Se ho solo due uova quanta farina devo mettere?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 06 giugno 2016

    @Vittoria: Ciao Vittoria dovresti fare le proporzioni per tutti gli ingredienti. Per comodità ti consigliamo di fare mezza dose. Per le uova sarà sufficiente aprirne uno soltanto, pesarlo e utilizzarne soltanto la metà smiley un saluto!

  • Tiziana Lo B. ha scritto: sabato 14 maggio 2016

    Io li ho preparati molte volte con l'apposito attrezzo acquistato in Alto Adige. Ottima resa minima impresa. Conditeli con qualsiasi cosa sfiziosa per un primo piatto. Sono ottimi in tutte le maniere. La dose data da Giallo Zafferano è perfetta.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 17 maggio 2016

    @Tiziana Lo B.: Ciao! Grazie Tiziana smiley 

  • renzo ha scritto: sabato 30 aprile 2016

    3 uova troppi x 250 gr farina basterebbero 4 o 5 x kg uno che se ne intende

  • Lucia ha scritto: venerdì 08 aprile 2016

    Per quante persone è la dose indicata nella ricetta?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 08 aprile 2016

    @Lucia: Ciao Lucia! Queste dosi sono per 4 persone smiley

  • Serena ha scritto: martedì 01 marzo 2016

    Gli spatzle avanzati si possono congelare? Grazie Ciao

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 01 marzo 2016

    @Serena:Ciao Serena, noi sconsigliamo la congelazione degli spatzel, se dovessero avanzare è possibile conservarli per un giorno in frigoriferio in un contenitore ermetico.

  • elisabetta ha scritto: venerdì 26 febbraio 2016

    provateli dopo averli ripassati nel burro con i funghi trifolati ed una cotolettina panata finiota di cuocere insieme ai funghi ..prezzemolo fresco e insalata di patate sono la morte loro

  • Michela ha scritto: giovedì 25 febbraio 2016

    Ma volendo si possono anche fare x mangiarli il giorno dopo? cioè come conservarli?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 25 febbraio 2016

    @Michela:Ciao Michela, li puoi conservare già conditi in frigorifero in un contenitore ermetico.

10 di 90 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI