Spianata romagnola

Antipasti
Spianata romagnola
51 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 30 min
  • Costo: basso
  • Nota: più almeno due ore per far lievitare l'impasto

Presentazione

La spianata romagnola è un prodotto da forno tipico della tradizione culinaria Romagnola, che viene servito e degustato con gli ottimi salumi e formaggi locali.
Soffice e gustosa, la spianata romagnola è solitamente conosciuta nella versione con rosmarino e sale grosso, ma è possibile trovarne anche altre varianti.
In alcuni casi la spianata romagnola viene cotta al forno farcita con tocchetti di lardo o pancetta.
La spianata romagnola è ottima servita a tavola come antipasto o mangiata a merenda e, nella sua versione classica, usata come sostituto del pane.

Ingredienti per 850 gr di impasto
Farina 00 250 gr
Farina manitoba 250 gr
Acqua 300 ml
Sale fino 10 gr
Malto 1 cucchiaino (o 1 cucchiaino di zucchero)
Olio di oliva extravergine 30 gr
Lievito di birra disidratato 4 gr (oppure fresco 12 gr)
Ingredienti per cospargere
Olio di oliva extravergine 2 cucchiai
Sale grosso q.b
Rosmarino gli aghi di un rametto

Preparazione

Spianata romagnola

Per preparare la spianata romagnola iniziate setacciando le due farine in una ciotola capiente (1). Mettete il lievito di birra in una ciotolina ed aggiungetevi un cucchiaino di malto (o zucchero) (2) e poca acqua (presa dalla dose totale della ricetta), poi mescolate fino a sciogliere completamente il lievito (3).

Spianata romagnola

Nella restante acqua sciogliete il sale fino (4) e 30 gr di olio extravergine di oliva (5). Unite alle farine setacciate il composto di lievito(6)

Spianata romagnola

e mescolate con la punta delle dita per incorporarlo (7), poi aggiungete anche il composto di acqua, sale e olio (8) impastando il tutto accuratamente (9). Una volta che gli ingredienti saranno ben amalgamati continuate a lavorare l’impasto su di una spianatoia per almeno 10 minuti fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Spianata romagnola

Mettete l’impasto ottenuto in una ciotola spolverizzata con poca farina che coprirete con la pellicola trasparente e ponete a lievitare per almeno due ore nel forno spento ma con la luce accesa (10).Trascorso il tempo indicato l'impasto avrà raddoppiato il suo volume (11). A questo punto prendete una teglia con un foglio di carta da forno e cospargetelo con 2 cucchiai di olio (12),

Spianata romagnola

poi prendete l’impasto e stendetelo aiutandovi con le mani (13). Passate i polpastrelli delle dita sulla spianata per imprimere dei buchi (14), quindi cospargete di sale grosso (non eccessivamente) e aghi di rosmarino la superficie (15) e mettete a lievitare per 30-40 minuti in forno spento con la luce accesa. Infornate la spianata in forno preriscaldato a 200° per circa 30 minuti, fino a che non sarà ben dorata. Sfornate la spianata e mettetela su di una gratella per evitare che il trasudamento le faccia perdere croccantezza. Non appena sarà tiepida tagliate la spianta romagnola e servitela accompagnandola con salumi e formaggi.

Conservazione

Conservate la spianata romagnola in un sacchetto chiuso per evitare che Il contatto con l'aria la renda più secca. La spianata romagnola può durare un paio di giorni.

Curiosità

Nel comune di Maiolo, in provincia di Rimini, nel periodo di Ferragosto si festeggia da diverse edizioni la sagra della spianata romagnola, che viene cotta e degustata insieme a salumi, formaggi e insaccati tipici della zona.

Altre ricette

I commenti (51)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Raffa ha scritto: venerdì 06 giugno 2014

    ciao Sonia ma sulla superficie non si mette un altro po' d'olio, come si fa con la focaccia, non viene troppo secca in superficie?

  • rosanna ha scritto: giovedì 24 aprile 2014

    posso usare anche il bicarbonato tranne il lievito di birra?

  • Betta_8 ha scritto: lunedì 21 aprile 2014

    Ho cotto la spianata per circa 12 minuti col forno ventilato alla massima potenza in modalità "pizza"! Davvero ottima!!

  • Alice ha scritto: venerdì 21 marzo 2014

    Posso usare solamente la farina 00 o la farina per pizza invece che la farina Manitoba? Grazie

  • ivonne ha scritto: martedì 14 gennaio 2014

    La mia piadina 1 kg.farina mezzo litro latte intero 1busta lievitoper piadina 2dita vino un cucchiano miele 150gr. Strutto .proced.metto farina con strutto sale faccio bollire lattee piano piano impasto disfacendo strutto poi aggiungere lirvito sale miele vino che cerco di lavorare.lascio lievitare dalle sera prima o a x2 ore incoperchiato riprendo e continuo a lavorare poi do la forma e cucino.se voglio congelare la cucino poco e al bisogno finisco la. Cotturae buon aappetito

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 21 ottobre 2013

    @Sara: Ciao, puoi provare e conservarlo in frigorifero!

  • Sara ha scritto: giovedì 17 ottobre 2013

    posso fare l'impasto il giorno prima?

  • Sara ha scritto: mercoledì 16 ottobre 2013

    Per conservarla andrà bene un sacchetto per il freezer!

  • Susi romagnola a Londra @ Paola ha scritto: martedì 27 agosto 2013

    Se lievita poco l impasto a parte la morbidezza, e anche fastidioso perché meno digeribile stessa cosa se va fuori lievitazione in fatti se lievita troppo la pizza o spianata in tal caso rimarranno comunque secche Se volete una lievitazione più lunga potete utilizzare il lievito madre

  • Susi romagnola a Londra ha scritto: martedì 27 agosto 2013

    Buonissima i miei clienti londinesi ne vanno ghiotti io ho solo apportato una modifica by mamma ovvero lei mette un cucchiaio di olio ogni 100gr di farina per renderla croccante fuori e morbida dentro Se volete provare una variante ghiotta molto tipica fattela con i ciccioli al interno, se non li conosciute o non li avete fate appassire in una padella dei cubetti di pancetta dolce come per fare la carbonara e metteteli al interno del impasto e davvero ottima

10 di 51 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento