Speciale Street food, cucina e gusto on the road!

Supplì al telefono

Antipasti
Supplì al telefono
75 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 20 pezzi
  • Costo: medio
  • Nota: Più il tempo di raffreddament del riso, circa 2 ore

Presentazione

I supplì al telefono sono una ricetta diffusa in particolare nel Lazio, ma si preparano in tutta Italia anche se con ricette diverse.
Il supplì al telefono deve il suo originale nome al fatto che la mozzarella contenuta all’interno, durante la cottura si scoglie e così, dividendo il supplì a metà le due parti restano “unite” dai fili di mozzarella.
Il nome dei supplì al telefono deriverebbe dall’italianizzazione del termine francese surprise, che in italiano significa sorpresa.
I supplì al telefono sono preparati con un riso cotto in un sugo di carne. Con il riso poi si formano delle specie di polpette dalla forma un po’ allungata dove al centro viene inserito un dadino di mozzarella.
Uno dei segreti per la buona riuscita del supplì al telefono è la frittura che deve avvenire in olio bollente a 180 gradi, non devono friggere troppo altrimenti si scuriranno troppo in superficie, mentre se li terrete troppo poco immersi nell’olio non riuscirete a ottenere l’effetto “telefono”. I supplì al telefono possono essere serviti come antipasto, in un buffet, ovviamente vanno mangiati caldi altrimenti non si otterrà l’effetto filante!

Per 20 supplì del peso di 110 gr l'uno
Riso superfino 500 gr
Cipolle metà di una
Olio di oliva extravergine 2 cucchiai
Burro 30 gr 50 gr per mantecare
Carne bovina macinata 150 gr
Fegato fegatini di pollo 60 gr
Funghi essicati 50 gr (facoltativo)
Passata di pomodoro 400 g
Brodo di carne 1 litro
Grana padano grattugiato 120 g
Uova medie 2
Vino 100 ml
Pepe q.b.
Sale q.b.
Mozzarella 200 g
Per l'impanatura
Pangrattato q.b.
Uova 2
Per friggere
Olio di semi di arachide q.b.

Preparazione

Supplì al telefono

Cominciate la preparazione del supplì al telefono tritando grossolanamente i fegatini di pollo (1). Poi fate sciogliere in un tegame il burro con l’olio, aggiungete la cipolla tritata e la carne trita (2), quindi lasciate rosolare; unite i fegatini tritati (3) e i funghi precedentemente ammollati, strizzati e tritati.

Supplì al telefono

Lasciate rosolare altri 5 minuti e poi sfumate col vino (4) e aggiungete la passata di pomodoro (5). Salate, pepate e lasciate cuocere a fuoco moderato fino a che il sugo si sarà ristretto ed addensato (6).

Supplì al telefono

Quando il sugo sarà pronto, aggiungete il riso (7) e, mescolando spesso, portate a cottura il riso aggiungendo, quando serve, del brodo di carne (8) fino a che il risotto apparirà asciutto e compatto (9).

Supplì al telefono

Spegnete il fuoco ed unite il burro e il parmigiano grattugiato (10); mescolate bene e poi aggiungete le due uova sbattute (11). Rimestate fino ad inglobare e amalgamare per bene tutti gli ingredienti, quindi versate il composto su di un grande piatto piano e lasciatelo raffreddare completamente (12).

Supplì al telefono

Nel frattempo tagliate la mozzarella in pezzetti o striscette e mettetela a scolare in un colino, in modo che perda l’acqua in eccesso. Quando il riso sarà freddo, formate i supplì prendendo con le mani bagnate un po’ di composto al quale darete forma ovale (13): inserite internamente e al centro del supplì un paio di pezzetti di mozzarella (14), quindi chiudete bene (15). Fate così fino ad esaurimento degli ingredienti.

Supplì al telefono

Una volta ottenuti tutti i supplì, passateli nell’uovo sbattuto (16) e poi nel pangrattato (17), facendo attenzione a far aderire il pangrattato su tutti i lati (18).

Supplì al telefono

Quindi friggete i supplì al telefono in abbondante olio caldo (almeno 180°) rigirandoli più volte su tutta la superficie, che dovrà risultare più che dorata. I supplì dovranno galleggiare nell’olio, che dovrà quindi essere abbondante. Se volete evitare di utilizzare grandi quantitativi di olio, adoperate un pentolino piuttosto piccolo e alto, oppure, per maggiore comodità, utilizzate una friggitrice. Mettete i supplì al telefono a scolare su un foglio di carta assorbente (21) e servite ben caldi.

Conservazione

Se avete preparato un grande quantitativo di supplì al telefono, vi consiglio di friggerli tutti e poi, una volta raffreddati, potrete conservarli e utilizzarli al momento necessario.

Consiglio

Uno dei segreti per la buona riuscita dei supplì al telefono è la frittura, che deve avvenire in olio bollente a 180°. Onde evitare che i supplì si scuriscano troppo in superficie e che, al contrario, tenendoli troppo poco nell'olio non riusciate a ottenere l'effetto "telefono", rigirateli spesso.

Altre ricette

I commenti (75)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Giulia ha scritto: venerdì 15 aprile 2016

    @Sonia Peronaci Ciao Sonia, i supplì a quale temperatura li devo cucinare al forno e per quanto tempo?posso provare a tenerli a 200°C per 20'???grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 15 aprile 2016

    @Giulia : Ciao Giulia esattamente smiley

  • Santuzza ha scritto: lunedì 22 febbraio 2016

    No non va bene cosi' ,i suppli' vanno passati nell'uovo poi nel pangrattato e di nuovo nelluovo e pangrattato si fanno riposare due minuti e si friggono

  • sharon ha scritto: domenica 24 gennaio 2016

    quanto devono cuocere?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 04 aprile 2016

    @sharon: Ciao Sharon, 2-3 minuti di cottura saranno sufficienti! Un saluto!

  • Sara ha scritto: venerdì 15 gennaio 2016

    Ciao ogni tanto dopo che li ho cotti mi si aprono da cosa dipende?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 23 marzo 2016

    @Sara: Ciao Sara, probabilmente dipende dal fatto che l'interno è troppo umido. Assicurati di rispettare i tempi indicati e prova a lasciare la mozzarella a scolare, prima di inserirla all'interno smiley un saluto!

  • laura ha scritto: giovedì 24 dicembre 2015

    Ciao Sonia. ..io nel fare il ragu vorrei aggiungere anche i piselli..in quale fase devo metterli?mentre faccio il sugo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 25 dicembre 2015

    @laura: Ciao Laura, potresti aggiungerli una 20ina di minuti prima della fine della cottura! smiley

  • giuseppe ha scritto: venerdì 20 novembre 2015

    penso che quando vengono tirati fuori dal frizer devono stare fuori almeno una oretta prima di friggerli .

  • Silvia ha scritto: martedì 01 settembre 2015

    buonissimi, il mio consiglio é di non pastellare i supplì nell'uovo sbattuto ma in una pastella semi liquida di acqua e farina e successivamente passarli nel pangrattato. il risultato sarà ancora più leggero e croccante e soprattutto si eviterà di aggiungere altro uovo al riso. Noi a Roma li prepariamo così ed il risultato é eccezionale!

  • eleonora ha scritto: venerdì 21 agosto 2015

    Se li congelo crdui,come devo comportarmi per cuocerli?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 21 agosto 2015

    @eleonora: Ciao Eleonora, puoi congelare i supplì crudi e al momento di consumarli friggerli ancora congelati, prolungando la cottura di 2-3 minuti smiley

  • Danilo ha scritto: mercoledì 10 giugno 2015

    Quando cuocio il riso lo devo togliere al dente? Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 10 luglio 2015

    @Danilo: ciao Danilo, non è necessario che sia al dente, una giusta cottura andrà bene smiley  

  • Lorena ha scritto: sabato 28 marzo 2015

    Ciao a tutti! Volevo sapere se preparo i supplì e li congelo prima di friggerli (che come ho letto sopra si può fare), come devo fare poi per completare la preparazione e quindi andarli a friggere? Quanto tempo prima devo tirarli fuori dal freezer?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 13 maggio 2015

    @Lorena:Ciao Lorena! I supplì si possono congelare e al momento di consumarli si possono friggere ancora congelati prolungando la cottura di 2 o 3 minuti smiley

10 di 75 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento