Tagliatelle al ragù bianco

Primi piatti
Giallozafferano - Barilla La qualità degli ingredienti fa la differenza in ogni ricetta
Tagliatelle al ragù bianco
56 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 90 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Quali straordinari sapori e profumi si sprigionano da un buon piatto di tagliatelle al ragù! Questa volta, però, abbiamo voluto rivisitare questo grande classico, immancabile in ogni pranzo della domenica, proponendovi le tagliatelle al ragù bianco, una versione senza pomodoro altrettanto gustosa e arricchita con della pancetta a dadini per un sapore unico che si sposa alla perfezione con la pasta all’uovo. Ruvide e porose, le tagliatelle all’uovo trattengono l’appetitoso sugo di carne e verdure regalandoci emozioni di ritrovati ricordi d’infanzia. La scelta di ingredienti semplici e genuini, il profumo delle erbe aromatiche e una lenta cottura a fuoco dolce rendono questo condimento davvero irresistibile e adatto anche per la preparazione di lasagne, cannelloni o crepes salate! Per variare il condimento delle tagliatelle potete affidarvi alla ricetta classica del ragù alla bolognese, ma se cercate un nuovo ed originale abbinamento, provate anche le freschissime tagliatelle con bottarga, vongole e limone!

Ingredienti
Tagliatelle all'uovo 250 g
Carne bovina tritata di manzo 250 g
Salsiccia fresca 150 g
Pancetta (sopressata o altro insaccato) 100 g
Sedano 60 g
Carote 60 g
Cipolle 60 g
Aglio 1 spicchio
Vino 60 g
Rosmarino 1 rametto
Salvia (2-3 foglie) 2 g
Alloro (2 foglie) 2 g
Pepe 1 g
Sale 3 g
Brodo di carne 600 ml
Olio extravergine di oliva 80 g
per cospargere
Grana padano grattugiato a piacere
Vai alle ricette con Tagliatelle all'uovo

Tagliatelle all'uovo

Le Tagliatelle all'uovo Barilla Emiliane sono preparate con pazienza e cura, secondo la vera tradizione emiliana. Da oggi ancora più buone grazie alla sfoglia più ruvida e corposa, ideale per trattenere il sugo ed esaltare il sapore.

Scopri tutte le ricette

Preparazione

Tagliatelle al ragù bianco

Per preparare le tagliatelle al ragù bianco iniziate dal soffritto. In un tegame scaldate l’olio con uno spicchio d’aglio e lasciatelo imbiondire (1). Aggiungete il sedano (2) e la carota tritati finemente (3).

Tagliatelle al ragù bianco

Unite anche la cipolla tritata (4) e mescolate con una spatola (5). Lasciate cuocere qualche minuto a fuoco basso; nel frattempo sfogliate il rosmarino (6)

Tagliatelle al ragù bianco

e tritatelo al coltello (7), poi aggiungetelo al soffritto (8). Lavate e asgiugate la salvia, sfogliatela (9)

Tagliatelle al ragù bianco

e tritatela finemente (10); aggiungetela al resto del soffritto (11) e infine insaporite con due foglie di alloro intere (12).

Tagliatelle al ragù bianco

Tagliate la pancetta a cubetti (13) e rosolatela insieme alle verdure (14), mescolando con una spatola (15).

Tagliatelle al ragù bianco

Occupatevi ora della salsiccia: incidete, nel senso della lunghezza, il budello esterno con un coltellino (16) ed eliminatelo con le dita (17); sbriciolate la salsiccia (18).

Tagliatelle al ragù bianco

Unitela al sugo (19) insieme alla carne trita (20) e cuocete a fuoco vivace, mescolando con una spatola (21) per spezzettarle ulteriormenete. Cuocete il tutto per qualche minuto.

Tagliatelle al ragù bianco

Rimuovete lo spicchio d’aglio (22) e le foglie di alloro (23) e sfumate con il vino bianco (24).

Tagliatelle al ragù bianco

Quando il vino sarà evaporato, proseguite la cottura unendo qualche mestolo di brodo di carne sgrassato che andrete a scaldare (25) (per procedere alla sgrassatura fate raffreddare il brodo in frigorifero fino a che la patina di grasso solidificherà e diventerà quasi biancastra; a questo punto potete eliminarla prelevandola con una schiumarola), aggiustate di sale e pepe e cuocete a fuoco dolce per circa un’ora (26) aggiungendo, se occorre, qulache mestolo di brodo. Trascorso il tempo necessario, spegnete il fuoco. Portate a bollore abbondante acqua, salatela e lessatevi le tagliatelle, lasciandole al dente (27).

Tagliatelle al ragù bianco

Scolate la pasta al dente e trasferitela direttamente nel tegame del ragù (28). Mescolate bene la pasta e legate il condimento aggiungendo eventualmente un po' di acqua di cottura (29). Servite immediatamente  le vostre tagliatelle al ragù bianco, completando con del formaggio grattugiato a piacere (30).

Conservazione

Le tagliatelle al ragù bianco si conservano ini frigorifero, chiuse in un contenitore ermetico, per massimo 1 giorno. Se sono stati utilizzati ingredienti freschi, è possibile la congelazione del ragù bianco.

Consiglio

Per il ragù bianco è possibile utilizzare anche della carne di tacchino, maiale, vitello o coniglio. Potete insaporirlo con degli insaccati come la soppressata o ancora con dei funghi porcini essiccati precedentemente ammollati e ben strizzati.

Emiliane Barilla Emiliane Barilla Scopri tutte le ricette

I commenti (56)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • fabio ha scritto: domenica 10 aprile 2016

    ciao, avevo solo il vino rosso. Adesso mi sorge il dubbio che il latte o la panna creino troppo contrasto. Cosa dici aggiungo ugualmente un pochino di latte per farlo mantecare meglio o lascio stare? grazie smiley smiley :-

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 11 aprile 2016

    @fabio: Ciao Fabio, non ci sono problemi smiley puoi omettere o sostituire il vino senza problemi! un saluto!

  • Patrizia ha scritto: mercoledì 02 marzo 2016

    ciao! vorrei provare questa ricetta per una cenetta tra bimbi, volevo sapere se è possibile in cottura allungare col latte (con della maizena sciolta) invece che col brodo per rendere il tutto più "cremoso".. altero di molto il gusto? Mi sembra una soluzione golosa per i bimbi Grazie Pat

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 02 marzo 2016

    @Patrizia:Ciao Patrizia, anche solo il latte sarà sufficiente a rendere cremoso il ragù smiley

  • debora ha scritto: domenica 21 febbraio 2016

    la carne deve restare umida con un pò di brodo o asciutta alla fine?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 23 febbraio 2016

    @debora: Ciao Debora, sarebbe meglio tenere un po' di sughetto per condire al meglio le tagliatelle smiley ma se lo preferisci più ristretto allora continua a cuocerlo!

  • Ala ha scritto: sabato 20 febbraio 2016

    Salve. Vorrei fare questa ricetta per domani ma non ho il vino bianco. Che alternativa potrei usare??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 23 febbraio 2016

    @Ala: Ciao, se non ce l'hai omettilo allora. Il sapore sarà un po' meno profumato e dolce, ma per il resto non ci sono problemi. Un saluto!

  • lorenzo ha scritto: sabato 23 gennaio 2016

    Posso sostituire il brodo di carne con quello vegetale?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 25 gennaio 2016

    @lorenzo: ciao Lorenzo! Certamente! 

  • Elisabetta Corsini ha scritto: sabato 02 gennaio 2016

    Ottimo il ragù bianco!!! Speciale per chi è allergico al pomodoro.

  • Anapaula ha scritto: mercoledì 02 dicembre 2015

    Salve!!!!!! sono molto allergica a vari alimenti e qui trovo sempre delle soluzioni meravigliose come la pizza con la farina di riso, provata ed aprovata!!! devo fare questo ragù, per me, oltre che senza il pomodoro, dovrò eliminare il sedano, ma ci sono gli altri odori...grazie Sonia!

  • Francesca ha scritto: giovedì 06 agosto 2015

    Ho sempre seguito scrupolosamente questa ricetta perchè il risultato è veramente ottimo. L'altra sera ho però deciso di fare una "piccola" modifica, ho provato a vedere come veniva in versione vegetariana!! Ho quindi eliminato macinata, salsiccia e pancetta e le ho sostituite con del seitan fresco che ho tritato. Il risultato è buonissimo, molto delicato però non essendoci la salsiccia e la pancetta. Qualcuno ha da suggerirmi una variante vegetariana che venga più saporita? Il risultato comunque è stato veramente buonissimo ed apprezzato anche dai non vegetariani!! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 07 agosto 2015

    @Francesca: Ciao Francesca, siamo contenti del tuo successo! Non abbiamo provato la variante vegetariana, ma credo che un po' di curcuma e un extra dose di pepe potrà aiutarti a renderlo più saporito. E per aggiungere gusto al seitan, prima di cuocerlo puoi marinarlo quallche ora in olio, spezie e erbe aromatiche!

  • Selvalina ha scritto: sabato 02 maggio 2015

    Salve, ho in casa dei funghi champignon, se li aggiungo al ragu lo devo fare insieme alla carne e a che punto della cottura?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 07 maggio 2015

    @Selvalina: Ciao visto che il ragù cuoce un po' ti conviene fare da parte i funghi e quando sono quasi a cottura ultimata aggiungerli al ragù, anche questo quasi alla fine della cottura, in modo da amalgamare per bene i sapori e cotture smiley

  • LIDIA ha scritto: giovedì 16 aprile 2015

    ho preparato come da ricetta il ragù bianco è una squisitezza non ho però aggiunto la pancetta BUONISSIMA CIAO

10 di 56 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento