Tagliatelle paglia e fieno con ragù di finferli e speck

Tagliatelle paglia e fieno con ragù di finferli e speck
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    30 min
  • Preparazione:
    20 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Paglia e fieno con asparagi e uova

Tagliatelle paglia e fieno con ragu di finferli e speck

Le tagliatelle paglia e fieno al ragù di finferli e speck sono un primo piatto con ingredienti tutti tirolesi: i finferli, o gallinacci, sono funghi tipici di quella zona, e si trovano nella tarda estate e all'inizio della stagione autunnale, mentre lo speck è il vanto dell’Alto Adige.
Le tagliatelle paglia e fieno al ragù di finferli e speck hanno un sapore delicato; se preferite una versione più light potete evitare di aggiungere la panna.

Ingredienti per il ragu'
Cipolle mezza
Burro 20 gr
Aglio 1 spicchio
Panna da cucina (o fresca) 200 ml
Speck 80 gr (tagliato in un' unica fetta)
Sale q.b.
Funghi Finferli 250 gr
Olio di oliva 3 cucchiai
Vino bianco mezzo bicchiere
Per la pasta
Pasta tagliatelle paglia e fieno 300 gr
Ingredienti per guarnire
Prezzemolo 4 ciuffetti

Preparazione

Tagliatelle paglia e fieno con ragu di finferli e speck
Per la realizzazione delle tagliatelle paglia e fieno con ragù di finferli e speck, iniziate dalla preparazione del ragù: lavate delicatamente i funghi finferli sotto l'acqua corrente (1) (si consiglia di compiere velocemente questa operazione, poiché i finferli assorbono l'acqua con grande facilità; se non sono troppo sporchi di terra sarà sufficiente usare un panno umido). Scolateli molto bene (se necessario, tamponateli delicatamente con un panno da cucina) e tagliateli finemente (2). Tritate la cipolla e fatela imbiondire nel burro, a fuoco dolce, per qualche minuto (3);
Tagliatelle paglia e fieno con ragu di finferli e speck
aggiungete l'aglio schiacciato (4) e, se necessario, un po' d'acqua (5) per non far annerire la cipolla. A questo punto unite  i finferli (6), sfumate con il vino bianco, quindi fate cuocere il tutto a fuoco medio per circa 15 minuti, o fino alla completa evaporazione del vino.
Tagliatelle paglia e fieno con ragu di finferli e speck
Preparate ora lo speck: tagliatelo a cubetti (7), frullatene una metà con un mixer (8), o un piccolo frullatore, e aggiungetela ai funghi in cottura (9).
Tagliatelle paglia e fieno con ragu di finferli e speck
Fate saltare in una padella antiaderente il restante speck, a dadini, per renderlo croccante (10), quindi aggiungetelo al ragù in preparazione, cuocendo il tutto per altri 10 minuti circa (11).  Verso fine cottura, unite la panna (12), mescolate bene e aggiustate di sale e pepe.
Tagliatelle paglia e fieno con ragu di finferli e speck
Lessate in abbondante acqua salata le tagliatelle paglia e fieno (13); quando saranno al dente, scolatele e conditele con il ragù ottenuto (14) (se risultassero troppo asciutte, potete ammorbidire il tutto con qualche cucchiaio di acqua di cottura). Le tagliatelle paglia e fieno con ragù di finferli e speck sono pronte: servitele immediatamente, decorando il piatto da portata con un ciuffo, o un trito, di prezzemolo.

Conservazione

Conservate le tagliatelle paglia e fieno con ragù di finferli e speck in un contenitore ermetico, in frigorifero, per un giorno al massimo.

Consiglio

Se non trovate i finferli (gallinacci) o non ne avete a sufficienza, potete preparare questo ragù anche con altri funghi, come i porcini o i chiodini.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 38 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


38
massy lecce ha scritto: Lunedì 18 Novembre 2013  |  Rispondi »
buonissima questa ricetta e oggi la facci con i gallinacci appena raccolti peccato mon possa postare la foto
37
Sonia-Gz ha scritto: Venerdì 25 Ottobre 2013  |  Rispondi »
@Domenico : Ciao, se preferisci si!
36
Domenico ha scritto: Venerdì 25 Ottobre 2013  |  Rispondi »
È possibile utilizzare la pancetta tesa al posto dello speck?
35
daniela ha scritto: Venerdì 05 Aprile 2013  |  Rispondi »
Stasera le preparo anche io! Però ho trovato solo gli champignon e da i vostri consigli non aggiungerò la panna smiley
34
Sonia-Gz ha scritto: Lunedì 22 Ottobre 2012  |  Rispondi »
@luigina: sì! saranno buonissimi!
33
luigina ha scritto: Domenica 21 Ottobre 2012  |  Rispondi »
Posso usare i porcini raccolti da me e fatti seccare al posto dei finferli? Complimenti per il nuovo libro e grazie.
32
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 30 Agosto 2012  |  Rispondi »
@Fabrizio Bianchi: se metti anche altro, va bene quella quantità...se dovessero essere asciutti aggiungi un mestolo di acqua di cottura o un po' di brodo vegetale!
31
Fabrizio Bianchi ha scritto: Giovedì 30 Agosto 2012  |  Rispondi »
Ieri sono andato a funghi e ho raccolto un bel po' di gallinacci. La sera li ho preparati pulendoli, tagliandoli e togliendo l'acqua in una padella e poi li ho messi in freezer. Il problema è che non li ho pesati prima, ma solo dopo e sono 139 g senza acqua.

Secondo voi come quantità per quattro persone va bene?

Dato che nei tempi di cottura si calcola anche la fuoriuscita dell'acqua dai funghi, di quanto dovrò accorciare la soffrittura?
30
alessandro ha scritto: Sabato 04 Agosto 2012  |  Rispondi »
io la provo oggi ma ci aggiungo anche un po di formaggio tirolese "dobbiaco".
29
daniela ha scritto: Giovedì 02 Febbraio 2012  |  Rispondi »
preparati ieri per una cena tutta tirolese!! ottimi, ma io adoro i funghi, quindi non faccio testo, anche se la prossima volta provero senza panna, ci stava bene, ma senza forse si sentono di piu i funghi... e le listarelle di speck croccanti?? CHE GODURIA!! smiley grazie soniaaa smiley
10 di 38 commenti visualizzati

Lascia un Commento