Taralli

Antipasti
Taralli
363 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 100 pezzi
  • Costo: basso

Presentazione

Taralli

I taralli sono una specialità tipica pugliese il cui impasto di base è formato da farina,olio, sale e pepe.

Esistono diverse versioni dei taralli, in quanto questi vengono preparati in molte regioni del sud Italia come la Campania o la Calabria e in ognuna di esse vengono cucinati in modo diverso.

Noi oggi vi presentiamo la ricetta di due diversi tipi di taralli: quelli semplici e quelli al finocchietto.

I taralli sono degli snack da mangiare per merenda graditi dai grandi ma anche dai piu' piccini, nessuno potrà fare a meno di assaggiarli!

per 100 taralli circa
Olio extravergine di oliva 125 gr
Vino bianco secco 200 ml
Sale 10 g
Pepe q.b. o un cucchiaino di semi di finocchietto
Farina tipo 00, 500 gr

Preparazione

Taralli

Per preparare i taralli, cominciate versando in una ciotola la farina e aggiungete l’olio, il sale (1), il pepe (o i semi di finocchietto) (2) e infine il vino bianco (3). Impastate gli ingredienti e quando saranno amalgamati trasferite il tutto su di un piano di lavoro (meglio se su di un’asse di legno) e impastate per almeno 20 minuti fino a che il composto sarà liscio ed elastico; la sua consistenza deve essere più compatta dell’impasto del pane. Mettete l’impasto per i taralli in una ciotola e copritelo con della pellicola, quindi fatelo riposare per almeno mezz’ora al fresco.

Taralli

Trascorso il tempo indicato dividete l’impasto in pezzetti del peso di 7-8 gr l’uno e con il palmo della mano ricavate dei bastoncini del diametro di 1 cm circa lunghi 8 cm. (4) Unite le due estremità del bastoncino per formare un cerchio o una goccia (5) (come più vi piace). Ponete tutti i taralli ottenuti su di un canovaccio pulito e poi portate a bollore un tegame contenente dell’acqua: buttateci dentro una dozzina di taralli (6) .

Taralli

Non appena i taralli verranno a galla (7) scolateli e adagiateli in un vassoio foderato con un canovaccio pulito. (8) Dopo un minuto trsaferite i taralli su di una teglia foderata con carta forno (9)  e infornateli in forno già caldo a 200 ° per circa 30 minuti (o fino a che non saranno appena dorati). Estraete i taralli dal forno, toglieteli dalla teglia e lasciate raffreddare completamente i taralli prima di gustarli.

Conservazione

I taralli possono essere conservati in una scatola di latta per circa una settimana.

Consiglio

Perfetti come cadeau per una cena improvvisa, come spezza - fame o stuzzichino da offrire a chi passa a trovarvi, i taralli sono una sicurezza: si conservano per lunghissimo tempo, in una scatola con il coperchio o chiusi in un sacchetto di plastica.

Altre ricette

I commenti (363)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Arianna ha scritto: martedì 21 giugno 2016

    Ciao Sonia!!Li abbiamo fatti stasera (oltreoceano!), sono venuti buonissimi!!La prossima volta forse un po' meno olio!! Grazie, qui negli States non li trovo ma cosí...li posso fare!

  • Elisa 09 ha scritto: lunedì 20 giugno 2016

    Ciao! Ti volevo chiedere se i taralli si possono fare senza vino ?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 20 giugno 2016

    @Elisa 09: Ciao Elisa, noi abbiamo provato questa versione dei taralli. Se però preferisci non utilizzare il vino, ti consigliamo di provare la ricetta dei taralli intrecciati del Blog Le ricette di Tina.
    Qui il vino non è tra gli ingredienti. Un caro saluto!

  • annina ferraro ha scritto: martedì 07 giugno 2016

    La ricetta vale anche per i taralli formato grande?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 07 giugno 2016

    @annina ferraro:Certo Annina, puoi conferire la dimensione che preferisci avendo cura di aumentare i tempi di cottura. Per regolarti al meglio ti consigliamo di testare la cottura con un tarallo prima di infornarli tutti.

  • Sharoon ha scritto: lunedì 30 maggio 2016

    Si possono unire all impasto sia il pepe che i semi di finocchio ??? Ci sono altre spezie che posso andare bene con l impasto ??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 31 maggio 2016

    @Sharoon : Ciao, puoi dividere l'impasto in più parti e ottenere così differenti tipi di tarallini. Puoi aromatizzarli al pepe nero, al finocchietto, al peperoncino e all'origano smiley un saluto

  • Loredana ha scritto: sabato 14 maggio 2016

    Posso conservare l'impasto dei taralli e farli domani?? Come si conservano?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 18 maggio 2016

    @Loredana : Ciao Loredana, puoi conservare l'impasto in frigo durante la notte!

  • Ivana ha scritto: sabato 14 maggio 2016

    Ciao,ho provato la ricetta dei taralli,mi sai dire come mai sono rimasti morbidi anziché croccanti come il classico tarallino? Avevano pure un bel colore dorato.. Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 17 maggio 2016

    @Ivana: Ciao Ivana! Puoi provare ad abbassare la temperatura del forno e cuocere i taralli qualche minuto in più! 

  • Beatrice ha scritto: domenica 03 aprile 2016

    Ciao si puo usare il vino rosso al posto del vino bianco?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 04 aprile 2016

    @Beatrice: Ciao Beatrice, puoi utilizzarlo ma i taralli avranno un colore rossiccio ed un sapore più deciso!  

  • CIAO! ha scritto: venerdì 01 aprile 2016

    Volevo chiederti se si possono fare dei taralli sostituendo il vino bianco?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 16 giugno 2016

    @CIAO!:Certo! Prova la ricetta dei taralli intrecciati del Blog Le ricette di Tina che non prevedono il vino smiley

  • annalisa ha scritto: giovedì 31 marzo 2016

    vorrei sapere perché dentro sembrano vecchi come se avessero preso aria

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 31 marzo 2016

    @annalisa:Ciao Annalisa i taralli devono risultare friabili e non secchi, hai provveduto alla bollitura prima della cottura in forno?

  • marika ha scritto: mercoledì 30 marzo 2016

    interessante la variante con un po' di pasta madre. Quanta ne può essere messa ?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 30 marzo 2016

    @marika: Ciao marika! Puoi utilizzare questa ricetta: taralli con pasta madre, dal blog "il sole in cucina"! 

10 di 363 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI