Tartare mediterranea di spada

Secondi piatti
Tartare mediterranea di spada
35 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio

Presentazione

La tartare mediterranea di spada è una preparazione molto semplice a base di pesce spada crudo. Questa versione della tartare mediterranea di spada vede trionfare i sapori forti della nostra penisola, in primis le erbe fresche che aiutano a sgrassare anche la carnosità del pesce e ad insaporire con un tocco fresco e deciso la vostra tartare di spada.

Per la tartare
Pesce spada filetto 300 g
Scalogno 25 g
Pomodori pachino 150 g
Capperi 3 g
Basilico 3 g
Maggiorana 3 g
Prezzemolo 3 g
Menta 2 g
Limoni succo e scorza 1
Olio evo 120 g
Sale 3 g
Pepe 3 g

Preparazione

Tartare mediterranea di spada

Tritate finemente a coltello lo scalogno (1) e tritate i capperi ben lavati (2). Tritate ora finemente anche tutte le erbe, cioè la maggiorana, il prezzemolo e la menta (3).

Tartare mediterranea di spada

Quindi preparate l’emulsione. Ricavate la scorza del limone con una grattugia (4) e poi il succo dello stesso limone spremendolo bene; versate il succo in un contenitore alto come una brocca (5) e poi, dopo aver aggiustato di sale e pepe, aggiungete l'olio (6).

Tartare mediterranea di spada

Emulsionate con l'aiuto di un mixer ad immersione fino a che il tutto monti leggermente (7). A questo punto passate a tagliare i pomodorini in 4 e prelevate i semini interni. Tagliate i pomodorini in una dadolata fine (8). Pendete ora il filetto di pesce spada. Togliete la pelle esterna del vostro filetto di pesce spada (9).

Tartare mediterranea di spada

Procedete ora al taglio a dadini del filetto di pesce spada (10). Per un taglio migliore potete porre il trancio una mezz'ora in freezer, a fettine spesse circa 1/2 cm, da cui ricaverete una dadolata molto fine. In una terrina unite ai dadini di pesce spada i pomodorini e le erbe finemente tritate ed aggiungetevi i capperi (11), unite quindi a questi ingredienti la scorza grattugiata del limone (12).

Tartare mediterranea di spada

Condite il tutto con l’emulsione (13) ottenuta appena prima di servire e mescolate bene gli ingredienti (14). Ora non vi resta che impiattare la vostra tartare mediterranea di spada e gustare!

Conservazione

La tartare mediterranea di spada è una preparazione da consumare fresca al momento. Si sconsiglia pertanto di congelarla. E’ possibile conservarla in frigo per al massimo un giorno. Il pesce spada va prima abbattuto in freezer per essere consumato crudo.

Il consiglio di Sonia

Alla vostra deliziosa tartare mediterranea di pesce spada è possibile aggiungere del timo fresco, della salsa di soia per dare un tocco di sapidità. Per gli amanti del piccante è possibile aggiungere qualche goccia di tabasco. Per delle note esotiche si può sostiuire al limone il lime.

Altre ricette

I commenti (35)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 11 giugno 2014

    @GLORIA: Ciao, ti consiglierei di utilizzare il limone; in ogni caso l'importante è che il pesce che utilizzi sia fresco e abbattuto. Oppure sia stato abbattuto e congelato da almeno 1 settimana.

  • GLORIA ha scritto: mercoledì 11 giugno 2014

    BUONGIORNO, VORREI PROVARE A DILETTARMI CON QUESTA TARTARE...MA SE NON MARINO IL PESCE SPADA, DATO CHE IL MIO FIDANZATO NON GRADISCE IL LIMONE, IL PIATTO VIENE COMUNQUE?

  • Stefy ha scritto: lunedì 28 aprile 2014

    Si può fare anche con il salmone o il tonno? Però ho un dubbio: non serve l'abbattitore per mangiare il pesce crudo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 24 novembre 2013

    @fifi: Ciao, puoi anche dimezzare le dosi perchè queste sono per 4! smiley

  • fifi ha scritto: lunedì 04 novembre 2013

    ciao sonia! potresti dirmi le dimensioni del coppapasta che hai utilizzato per impiattare? voglio fare 2 tartare a forma di cuore per me e il mio fidanzato per una cenetta romantica e volevo sapere le dosi che devo utilizzare (se bisogna raddoppiarle o bastano quelle della ricetta)... grazie!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    @Claudia:esatto, puoi preparare la ricetta sostituendo il pesce spada con lo smeriglio.

  • Claudia ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    Tante grazie

  • Claudia ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    Scusa, non ho capito bene, si posso usare lo smeriglio invece dal pesce spada per fare la tartare? E si posso la ricetta la preparo uguale?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    @Claudia: certo smiley

  • Claudia ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    Posso usare il pesce smeriglio invece dal pesce spada per questa ricetta?

10 di 35 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento