Tartare mediterranea di spada

Secondi piatti
Tartare mediterranea di spada
35 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio
  • Nota: più il tempo per la marinatura circa 2h

Presentazione

La tartare mediterranea di spada è una preparazione molto semplice a base di pesce spada crudo. Questa versione della tartare mediterranea di spada vede trionfare i sapori forti della nostra penisola, in primis le erbe fresche che aiutano a sgrassare anche la carnosità del pesce.
La prolungata marinata aiuta a rendere molto morbido e gustoso il trancio di spada crudo.

Per la tartare
Pesce spada 300 g
Limoni succo e scorza di 2
Olio di oliva 6 cucchiai
Pomodori 2 maturi
Sale q.b.
Prezzemolo q.b.
Menta q.b.
Basilico q.b.
Scalogno 1
Capperi 2 ccucchiaini

Preparazione

Tartare mediterranea di spada

Tritate finemente a coltello lo scalogno (1) e  le erbe fresche (2); tritate i capperi ben lavati (3).

Tartare mediterranea di spada

Ricavate la scorza dei limoni con una grattugia e poi il succo spremendoli bene; versate il succo in un contenitore alto come una brocca e poi aggiungete l'olio (4), il sale e il pepe ed emulsionate con l'aiuto di un mixer (5) ad immersione fino a che il tutto monti leggermente; tenete da parte.
tagliate ora anche il trancio di spada, per un taglio migliore potete porre il trancio una mezz'ora in freezer, a fettine spesse circa 1/2 cm (6)

Tartare mediterranea di spada

da cui ricaverete una dadolata molto fine (7); tagliate i pomodori in 4 e prelevate i semini interni, tagliateli in dadolata fine.
In una terrina unite tutti gli ingredienti (8) e in ultimo anche la scorza dei limoni grattugiata (9)

Tartare mediterranea di spada

Versate ora a filo (10) anche l'emulsione e mescolate bene con un cucchiaio (11).
Coprite con pellicola e mettete a marinare in frigo per almeno 2h. Servite avendo l'accorgimento di colare leggermente dalla marinata che potrete tenere come condimento finale! (12)

Altre ricette

I commenti (35)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 11 giugno 2014

    @GLORIA: Ciao, ti consiglierei di utilizzare il limone; in ogni caso l'importante è che il pesce che utilizzi sia fresco e abbattuto. Oppure sia stato abbattuto e congelato da almeno 1 settimana.

  • GLORIA ha scritto: mercoledì 11 giugno 2014

    BUONGIORNO, VORREI PROVARE A DILETTARMI CON QUESTA TARTARE...MA SE NON MARINO IL PESCE SPADA, DATO CHE IL MIO FIDANZATO NON GRADISCE IL LIMONE, IL PIATTO VIENE COMUNQUE?

  • Stefy ha scritto: lunedì 28 aprile 2014

    Si può fare anche con il salmone o il tonno? Però ho un dubbio: non serve l'abbattitore per mangiare il pesce crudo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 24 novembre 2013

    @fifi: Ciao, puoi anche dimezzare le dosi perchè queste sono per 4! smiley

  • fifi ha scritto: lunedì 04 novembre 2013

    ciao sonia! potresti dirmi le dimensioni del coppapasta che hai utilizzato per impiattare? voglio fare 2 tartare a forma di cuore per me e il mio fidanzato per una cenetta romantica e volevo sapere le dosi che devo utilizzare (se bisogna raddoppiarle o bastano quelle della ricetta)... grazie!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    @Claudia:esatto, puoi preparare la ricetta sostituendo il pesce spada con lo smeriglio.

  • Claudia ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    Tante grazie

  • Claudia ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    Scusa, non ho capito bene, si posso usare lo smeriglio invece dal pesce spada per fare la tartare? E si posso la ricetta la preparo uguale?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    @Claudia: certo smiley

  • Claudia ha scritto: mercoledì 07 agosto 2013

    Posso usare il pesce smeriglio invece dal pesce spada per questa ricetta?

10 di 35 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento