Tarte tatin

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    40 min
  • Preparazione:
    30 min
  • Dosi per:
    8 persone
  • Costo:
    Basso

Tarte tatin di cipolle

Tarte tatin

La Tarte tatin è un classico dolce della tradizione francese nato all'inizio del secolo grazie all'inventiva delle sorelle Carolina e Stephanie Tatin albergatrici a Loret-Cher, in Francia.
In realtà sembra che, come di solito accade, questa buonissima torta sia nata a causa (sarebbe meglio dire per merito) di uno sbaglio.
Le due sorelle Tatin, avevano nell'albergo due ruoli diversi, mentre la giovane Carolina si occupava di accogliere i clienti, Stephanie, cuoca provetta, si occupava della cucina: in particolar modo era apprezzata la sua buonissima torta di mele.
La leggenda narra che, un giorno in cui l'albergo era pieno di cacciatori che aspettavano di poter pranzare, Stephanie si accorse di non aver preparato la sua torta di mele; senza farsi prendere dal panico corse in cucina, imburrò e cosparse di zucchero una tortiera, ci mise dentro le mele e la infornò. Solo dopo si rese conto di non aver foderato la tortiera con la pasta brisè! Ancora una volta Stephanie prese in pugno la situazione, ricoprì la tortiera con un solo strato di pasta e rimise tutto in forno. La storia finisce, naturalmente, con il lieto fine: infatti terminata la cottura, Stephanie rovesciò la torta su un piatto e la portò in sala dove fu letteralmente divorata. Era nata così la tarte tatin.
Successivamente, visto il discreto successo riscosso, la tarte tatin fu adottata dal celebre ristorante parigino Maxim's che ne fece uno dei suoi cavalli di battaglia.
Oggigiorno è uno dei dolci più amati in Francia ed è immancabile nelle Brasseries e nei ristoranti, dai più modesti ai più lussuosi.

Ingredienti
Mele golden 8
Burro 75 g
Zucchero 200 gr
Pasta brise' 350 g

Preparazione

Tarte tatin
Per prima cosa preparate la pasta brisè che servirà come base della torta: troverete la ricetta  cliccando qui. Occupatevi poi delle mele: togliete loro il picciolo, sbucciatele e tagliatele a spicchi, dividendo ogni mela in quattro parti (1) ed eliminando il torsolo centrale. Prendete una casseruola tonda (teglia o padella) e imburratela per bene, disponendo sul fondo dei piccoli ciuffetti di burro (2). Aggiungete lo zucchero (tranne un paio di cucchiai) che dovrà ricoprire interamente il fondo (3).

Tarte tatin
Disponete ora gli spicchi di mele, formando un primo strato che sistemerete con il dorso rivolto verso il fondo della casseruola (4-5). Cospargete le mele con lo zucchero rimasto e continuate con il secondo strato di mele che sistemerete però con il dorso rivolto verso l’alto (6).

Tarte tatin
Mettete quindi la casseruola sul fuoco vivace e lasciate cuocere fino a quando lo zucchero si sarà sciolto e diventato biondo (7); potete verificarne l'aspetto inserendo tra le mele la punta di un coltello. Spegnete quindi il fuoco e lasciate  leggermente intiepidire. Nel frattempo stendete la pasta brisè e disponetela sopra le mele (8), rivoltando i bordi verso il basso come per avvolgere le mele; punzecchiate la pasta brisè qua e là con uno stecchino. Infornate a 220 gradi per 15 minuti: quando la pasta brisè inizierà a gonfiarsi, abbassate il forno a 180 gradi e lasciate cuocere per altri 15 minuti. Terminata la cottura, estraete la tarte tatin dal forno, capovolgetela immediatamente su un piatto o un vassoio (9), attendete che intiepidisca leggermente e... buon appetito!

Curiosità

E' molto importante, secondo la ricetta tradizionale, che per questa torta vengano scelte delle mele abbastanza farinose... parola di Stephanie Tatin.

I consigli di Sonia

Pancia mia, fatti capanna! La tarte tatin è un dolce veramente fenonemale, e potrebbe diventarlo ancora di più se servito caldo e guarnito con qualche ciuffetto di panna montata fresca! Chi, invece, volesse sperimentarne una versione più ricca, sappia che può aggiungere altri tipi di frutta, come pere, albicocche o prugne e, in un impeto di originalità, persino un cucchiaino di zenzero.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 148 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


148
Terry ha scritto: Venerdì 07 Febbraio 2014  |  Rispondi »
L'ho fatta due giorni fa, non sono rimaste neanche le briciole! Grazie Sonia e grazie GZ!!!
147
marina ha scritto: Venerdì 24 Gennaio 2014  |  Rispondi »
Ciao Sonia, posso utilizzare la pasta frolla in sostituzione della pasta brisee?? Grazie!
146
Sonia-Gz ha scritto: Mercoledì 22 Gennaio 2014  |  Rispondi »
@thelma: Ciao, come suggerito da un'utente prova a sformare la tatin su una teglia delle stesse dimensioni della teglia in modo che l'eventuale liquido derivante dallo zucchero non caramellato del tutto fuoriesca.
145
Michela ha scritto: Martedì 21 Gennaio 2014  |  Rispondi »
La temperatura e il tempo si riferiscono sempre al forno statico ? Grazie
144
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 19 Dicembre 2013  |  Rispondi »
@sarawhite : Ciao, serve una teglia che possa andare sia sul fuoco che in forno!
143
nicky ha scritto: Martedì 17 Dicembre 2013  |  Rispondi »
buonissima! la consiglio...proverò ad aggiungere la cannella...
142
thelma ha scritto: Domenica 15 Dicembre 2013  |  Rispondi »
Sonia . Leggendo i commenti e devo constatare parecchi non dai una risposta per ovviare all inconveniente liquido in eccesso nella torta ????
141
sara ha scritto: Mercoledì 04 Dicembre 2013  |  Rispondi »
Sono un'appassionata di dolci e crostate, per la maggior parte non italiane. Questo dolce mi è stato consigliato dalla mia coinquilina francese, lei era precisamente di Nancy, paesino della Francia il quale per tutto l'inverno era innevato e questa torta, come anche a noi che vivevamo a Londra, ci riscaldava e lasciava un'odore in casa meraviglioso. Consiglio VIVAMENTE, anche di scriverlo nella ricetta, di aggiungere insieme allo zucchero la cannella e dell'essenza di vaniglia. Valorizza ed impreziosisce il sapore delle mele.

Buon appetito a tutti smiley
140
sarawhite ha scritto: Giovedì 28 Novembre 2013  |  Rispondi »
ciao sonia !! posso usare la teglia che utilizzo normalmente per le torte? sul fuoco non si rovina ??? grazie mille
139
Sonia-Gz ha scritto: Martedì 29 Ottobre 2013  |  Rispondi »
@emanuela: Ciao, puoi provare a controllare la cottura una decina di minuti prima del tempo indicato nel procedimento!
10 di 148 commenti visualizzati

Lascia un Commento