Tartufi di cioccolato

Dolci e Desserts
Tartufi di cioccolato
127 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 60 min
  • Dosi per: 40 pezzi
  • Costo: elevato
  • Nota: + il tempo di raffreddamento (almeno 2 ore)

Presentazione

I tartufi sono cioccolatini composti da scaglie di cioccolato disciolto nella panna che, una volta raffreddato e solidificato, viene trasformato in piccole palline irregolari rotolate nella polvere di cacao amaro.
In questa ricetta, abbiamo ricoperto i tartufi anche con granella di pistacchi, codetta di cioccolato e zucchero al velo ma, volendo, potete personalizzare i vostri tartufi ricoprendoli con qualsiasi ingrediente di vostro gradimento, come mandorle o nocciole tritate, scaglie di cioccolato (fondente, al latte o bianco), zuccherini colorati, ecc…

ingredienti per circa 40 tartufi
Cioccolato fondente di ottima qualità 150 gr
Cioccolato al latte di ottima qualità 100 gr
Panna fresca 150 ml
Ingredienti per la ricopertura
Cacao in polvere amaro 2 cucchiai
Pistacchi granella 2 cucchiai
Zucchero a velo 2 cucchiai
Codetta di cioccolato 2 cucchiai

Preparazione

Tartufi di cioccolato

Spezzettate finemente (o tritate) il cioccolato fondente e al latte. Versate la panna in un pentolino e portatela a sfiorare il bollore, dopodiché toglietela dal fuoco e aggiungete i due tipi di cioccolato. Mescolate fino a sciogliere il tutto ed ottenere un composto liscio e privo di grumi. Continuate a mescolare fino a che il composto diverrà cremoso, quindi lasciate raffreddare completamente e poi, quando il composto sarà freddo ma non ancora completamente solido, mescolate energicamente per ottenere un impasto più chiaro e leggero.

Tartufi di cioccolato

Formate dei piccoli mucchietti di composto aiutandovi con due cucchiaini: con il primo preleverete l’impasto e con l’altro lo sistemerete su di un vassoio foderato con carta forno che riporrete in frigorifero al fine di solidificare i tartufi (almeno 1 ora e mezza). In alternativa ai cucchiaini potete utilizzare le mani o mettere il composto in una tasca da pasticcere munita di bocchetta liscia e formare tanti piccoli cumuli di impasto. Una volta solidificati, dividete i tartufi in quattro gruppi  quindi fateli rotolare nella polvere di cacao amaro e nelle altre ricoperture preparate. Conservate i tartufi in un luogo fresco o in frigorifero dentro ad un contenitore con coperchio fino al momento di servirli.

Consiglio

Per rendere la presentazione dei tartufi ancora più raffinata, potete riporli in eleganti pirottine di color argento, reperibili nei supermercati più forniti.

Volendo, prima di ricoprire i tartufi con il cacao in polvere, potete tuffarli in un bagno di cioccolato fuso del tipo che più vi piace (fondente, al latte o bianco); dopo, dovrete fare raffreddare i tartufi al fresco ponendoli su un vassoio ricoperto di carta forno e, una volta solidificati, potrete passarli nel cacao in polvere (o nella ricopertura da voi scelta).

Altre ricette

I commenti (127)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • mt_13 ha scritto: giovedì 11 settembre 2014

    devono essere molto buoni!

  • demis ha scritto: mercoledì 27 agosto 2014

    grandiosi. se nell'impasto aggiungi qualche biscotto tostato frantumato del tipo grancereale il risultato é stellare

  • Raoul traverso ha scritto: venerdì 22 agosto 2014

    buonissimi veramente

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 18 luglio 2014

    @Elena: Ciao, non ti consiglierei di realizzare la ricetta con così poca quantità di cioccolato. in ogni caso dovresti diminuire proporzionalmente gli ingredienti.

  • Elena ha scritto: venerdì 18 luglio 2014

    ciao Sonia. ...x 100 gr di cioccolato fondente (a casa mi è rimasto solo quello. ..), qnt panna devo usare? ?? grz infinite smiley

  • Marcella ha scritto: sabato 31 maggio 2014

    ciao , ho un'altra domanda...se usassi solo cioccolato al latte rimasto dalle uova di pasqua devo mettere un pochino di cacao amaro nell'impasto per non lasciarlo troppo dolce?

  • Marcella ha scritto: venerdì 30 maggio 2014

    ciao Sonia , volevo provare questa ricetta ma uno dei miei ospiti è intollerante al lattosio...posso sostituire la panna fresca con quella vegetale uht? il risultato non cambia ? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 09 maggio 2014

    @mermi: Ciao, la panna fresca è preferibile proprio perchè fresca appunto!

  • mermi ha scritto: venerdì 09 maggio 2014

    Mi togliete una curiosita? Cosa cambia dalla panna fresca a quella da cucina? Il risultato è diverso? Una è più liquida di quell'altra?

  • Arianna ha scritto: venerdì 02 maggio 2014

    Il composto non mi si solidificava per cui ho messo il tutto un pochino in freezer e dopo poco era della consistenza perfetta. Li ho preparati per una festa e non ho fatto in tempo ad assaggiarli perchè sono spariti in un secondo!! Grazie Sonia!

10 di 127 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento