Torta Fiore

Lievitati
Torta Fiore
219 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 45 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo di lievitazione dell'impasto

Presentazione

Siamo abituati a realizzare il pan brioche in maniera classica, per ottenere croccanti fette biscottate oppure al farro e come base per una deliziosa pizza dolce! Oggi vi proponiamo una versione golosa e scenografica che viene dal web: la torta fiore. L'impasto del pan brioche viene steso in sottili dischi, farciti con Nutella; per ottenere questo effetto si praticano delle incisioni sull'impasto e si modellano i vari spicchi per mostrare il ripieno ed ottenere una forma a raggiera! In cottura, poi, questo dolce si trasformerà in una profumata e irresistibile torta fiore, che potrete farcire anche con marmellata o crema se preferite! Ideale da realizzare per un'occasione speciale, per una festa di bambini o per una spettacolare merenda!

Ingredienti per l'impasto
Farina Manitoba 500 g
Acqua (a temperatura ambiente) 70 g
Lievito di birra secco 6 g
Latte intero (a temperatura ambiente) 180 g
Malto 10 g
Zucchero 60 g
Uova medie 2
Burro 60 g
Per farcire
Nutella 360 g

Preparazione

Torta Fiore

Per preparare la Torta fiore, iniziate ponendo nella tazza di una planetaria la farina Manitoba setacciata, versate anche lo zucchero (1), il lievito disidratato (2) e il latte a temperatura ambiente (3) (se il lievito disidratato che utilizzate va sciolto in un liquido, potrete scioglierlo in poco latte tiepido preso dalla dose intera. Potete anche utilizzare il lievito di birra fresco: in questo caso la dose da usare è 18 g). Azionate la planetaria con la foglia e lavorate l'impasto.

Torta Fiore

Quando gli ingredienti liquidi si saranno assorbiti, togliete la foglia e montate il gancio (4), quindi fate ripartire la planetaria versando a filo l'acqua tiepida (5); quindi unite il malto (6) (in alternativa potete utilizzare la stessa dose di miele);

Torta Fiore

poi versate le uova una alla volta (7), aspettando che venga incorporata prima di aggiungerne un'altra. Impastate fino ad ottenere una consistenza liscia ed omogenea e fino a quando la pasta non si staccherà dai bordi incordandosi al gancio (8). A questo punto potete aggiungere il burro ammorbidito un pezzo alla volta, aspettando che si sia assorbito prima di procedere con un altro pezzetto (9). Quando tutto il burro si sarà assorbito e l'impasto sarà diventato lucido e ben incordato, arrestate la planetaria, trasferite l'impasto su un piano di lavoro, ungetevi le mani con il burro, continuando ad impastare per alcuni minuti.

Torta Fiore

Quindi formate una palla con l'impasto, trasferitelo in una ciotola leggermente imburrata e coprite con pellicola (10). Lasciatelo lievitare per 3 ore in forno spento con luce accesa (o fino a quando non sarà raddoppiato di volume); passato questo tempo, riprendete l'impasto e dividetelo in 4 parti dello stesso peso (11). Maneggiate ciascun pezzo per dargli una forma rotonda (12).

Torta Fiore

Ponete le 4 palline a riposare coperte con pellicola (13) per almeno 20 minuti a temperatura ambiente. Dopodiché infarinate leggermente un piano di lavoro, schiacciate leggermente ciascuna pallina e stendetela con un mattarello su un foglio di carta da forno, fino ad ottenere un disco di 26 cm di diametro (14); ponete il disco a rassodare in frigorifero per almeno 20 minuti e proseguite man a mano con gli altri, ripetendo le stesse operazioni. Poi tirate fuori dal frigo il primo disco che avevate steso e spalmate la superficie con la Nutella (15);

Torta Fiore

quindi prendete un altro disco, da adagiare sullo strato di Nutella (16); proseguite in questo modo fino a terminare gli ingredienti: come ultimo strato dovrete avere quello di pan brioche. Fate riposare il tutto per almeno 30 minuti in frigorifero coperto con pellicola (per aiutarvi nel trasferimento, potete adagiare l'impasto su un vassoio e riporlo in frigorifero). Praticate sulla superficie delle incisioni lasciando un margine dal centro; partite da 4 incisioni a croce, poi praticatene un'altra tra un taglio e l'altro (17). Proseguite fino a realizzarne 16; quindi prendete con le dita ciascuno spicchio e praticate una torsione rigirando ciascuno su se stesso ma in versi opposti, facendo un giro completo (18)

Torta Fiore

e unendo i lati più corti che saranno rivolti verso l'alto (19). Completate la torta eseguendo la stessa operazione per tutte le coppie di spicchi, poi adagiatela con la carta da forno su una leccarda  e fate lievitare per almeno 1 ora coperta con pellicola. Passato questo tempo (20), cuocete in forno statico preriscaldato a 180°C per 40 minuti circa (a 160°C per circa 30 minuti se forno ventilato). Una volta cotta, sfornate la torta fiore (21) e fatela intiepidire su una gratella, quindi servitela!

Conservazione

Conservate la torta fiore sotto una campana di vetro o coperta con pellicola per 1-2 giorni.

Potete congelarla già formata prima della seconda lievitazione, quindi farla scongelare in firgorifero e farla rinvenire a temperatura ambiente; poi farla lievitare per 1 ora prima di cuocerla.

Consiglio

Potete farcire la torta fiore come preferite, anche con confettura a vostra scelta o crema!

Altre ricette

I commenti (219)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Martina ha scritto: lunedì 22 agosto 2016

    Torta abbastanza difficile e richiede una lunga preparazione, ma ne vale assolutamente la pena! Molto precise le indicazioni, ottima!

  • beckylittlebooks ha scritto: mercoledì 17 agosto 2016

    se non ho la planetaria cosa faccio?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 17 agosto 2016

    @beckylittlebooks: Puoi impastare tutto a mano! Con un po' di pazienza (e tanta energia) riuscirai comunque a ottenere un buon risultato! smiley

  • Angela ha scritto: venerdì 12 agosto 2016

    Buonasera! Ho fatto l impasto della torta mercoledì sera, coperto con pellicola, messo in frigo e tirato fuori verso le 16 di ieri. L'ho lasciato acclimatare un paio di ore e poi ho proceduto con l esecuzione, fatto tutti i passaggi con cura e impastato a mano perché non ho la planetaria. Per farcire ho usato una nocciolata fatta in casa e il risultato è stato stupefacente sia esteticamente che di gusto! È molto delicata, non pesante, mio figli di tre anni l'ha adorata! Grazie GZ siete sempre una garanzia!!

  • Lorena ha scritto: domenica 12 giugno 2016

    Parlate di pan brioche sia per questa ricetta che per la treccia alla nutella, perchè però questa ricetta prevede ingredienti diversi tipo le uova? Io questa torta l'ho fatta e conosco il risultato dell'impasto finale, peró non ho mai fatto la treccia... cos'hanno di differente sul prodotto finito? Grazie!

  • Nicolò ha scritto: lunedì 06 giugno 2016

    Posso fare l'impasto oggi e farla lievitare fino a domani?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 07 giugno 2016

    @Nicolò:Ciao Niccolò, puoi fare l'impasto e conservarlo in frigorifero coperto da pellicola, fino al giorno seguente.

  • Maria ha scritto: venerdì 20 maggio 2016

    Ciao, posso farlo anche con la pasta brise' ..... senza fare l'impasto?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 26 maggio 2016

    @Maria: Ciao, la consistenza non sarebbe la stessa ma se preferisci puoi provare!

  • Rosangela ha scritto: mercoledì 27 aprile 2016

    Ciao, che tipo di malto devo usare??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 29 aprile 2016

    @Rosangela:Ciao Rosangela,puoi usare il malto d'orzo smiley

  • Alice ha scritto: sabato 23 aprile 2016

    Ciao io l'ho fatta per la prima volta. Devo dire che è molto laboriosa però è molto bella da vedere e soffice! Aggiungerei in pó di sale e più zucchero. Alla fine mi sono accorta che ho girato i petali al contrario! Però è venuta ancora più simile ad un fiore. Ciao

  • Francesca ha scritto: mercoledì 20 aprile 2016

    Non capisco perché quando cerco di stendere la pasta in quattro dischi questa si ritira continuamente,credo sia un problema di manualità ma mi piacerebbe trovare una soluzione (la stendo con il mattarello)

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 27 luglio 2016

    @Francesca: Ciao Francesca, è normale che l'impasto tenda a ritirarsi, è l'elasticità formata dal glutine smiley un saluto!

  • giulia ha scritto: sabato 16 aprile 2016

    riuscitissima! ma la prossima volta ci metto un po' di sale nell'impasto,secondo me se ne sente la mancanza!

10 di 219 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy