Torta della nonna

Dolci e Desserts
Torta della nonna
830 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 10 persone
  • Costo: medio
  • Nota: + 30 minuti di riposo della frolla in frigorifero

Presentazione

Torta della nonna

Chi non ricorda quando andava al ristorante con i genitori nella metà degli anni Ottanta e i primi anni Novanta? Il momento più atteso: il carrello dei dolci! E tra altissime montagne di profiteroles, tentati dalla teglia del tiramisù o ingolositi dalla panna cotta... alla fine spesso la meglio l'aveva lei: la torta della nonna. Sarà per il suo nome rassicurante, che sa di buono e genuino, la torta della nonna è ancora oggi un must! Un classico intramontabile, una torta perfetta per il pranzo della domenica che noi vogliamo farvi assaporare al meglio, preparando una deliziosa frolla fragrante e una divina crema pasticcera. Esistono almeno due versioni della torta della nonna: una aperta, che prevede la base e la crema direttamente guarnita con pinoli e zucchero a velo e quella chiusa, con doppio strato di frolla e al centro la crema pasticcera. Noi abbiamo optato per quest'ultima e... ci auguriamo che anche la vostra scelta sulla carrelata di dolci di Giallozafferano, almeno ogni tanto, cada su questa bontà!

Ingredienti per la pasta frolla (per uno stampo da 26 cm di diametro)
Farina tipo 00 450 g
Uova medie 2
Zucchero semolato 160 g
Burro freddo di frigo 200 g
Limoni la scorza di 1
per la crema pasticcera
Latte fresco intero 750 g
Uova 3 intere più un tuorlo
Zucchero semolato 225 g
Amido di mais (maizena) 35 g
Farina tipo 00 30 g
Limoni la scorza di 1
per cospargere e decorare
Pinoli 25 g
Zucchero a velo q.b.

Preparazione

Torta della nonna

Per preparare la torta della nonna, iniziate dalla frolla: in un mixer ponete la farina e il burro freddo di frigo tagliato a piccoli pezzi (1), quindi azionate le lame per ottenere una sabbiatura: ci vorranno pochi istanti. Trasferite il composto sabbioso su una spianatoia, create una conca al centro e versate lo zucchero (2), poi unite le uova sempre al centro (3)

Torta della nonna

grattate anche la scorza di 1 limone (possibilmente non trattato) (4) e maneggiate brevemente gli ingredienti (5) giusto il tempo di compattare la frolla e non formare la maglia glutinica, quindi datele la forma di un panetto, appiattite leggermente e coprite con pellicola trasparente (6); riponete la frolla in frigo a rassodare per circa 30 minuti.

Torta della nonna

Nel frattempo realizzate la crema pasticcera: in un pentolino ponete il latte (7), poi ricavate la scorza di 1 limone con un pelaverdure, facendo attenzione a non prelevare anche la parte bianca amarognola (8); unite la scorza al latte e fatelo scaldare a fuoco basso (dovrà sfiorare il bollore) (9).

Torta della nonna

In una ciotolina rompete le 3 uova intere e il tuorlo e versate lo zucchero (10), quindi miscelate gli ingredienti e quando lo zucchero sarà assorbito aggiungete anche la farina e l'amido di mais setacciati in un colino (12); mescolate bene le polveri.

Torta della nonna

Intanto togliete la scorza di limone dal latte (13) e togliete il pentolino dal fuoco per stemperare leggermente con poco latte caldo le uova sbatutte con zucchero e le polveri (14). Mescolate bene, poi rimettete il pentolino del latte sul fuoco e versate all'interno il composto con le uova (15).

Torta della nonna

Continuate a cuocere lentamente e mescolare sempre con una frusta la crema, perchè si addensi (16-17), ci vorranno circa 10-15 minuti. Una volta pronta, trasferitela in una pirofila bassa e ampia (18)

Torta della nonna

e coprite subito con pellicola trasparente a contatto (19). Lasciate intiepidire a temperatura ambiente. Nel frattempo riprendete la frolla, infarinate leggermente il piano di lavoro e stendetela fino a formare un disco dello spessore di 2-3 millimetri (20) (potete stendere la frolla tra due fogli di carta da forno per stenderla più facilmente). Imburrate e infarinate uno stampo da crostata del diametro di 26 cm; arrotolate la frolla sul mattarello e srotolatela sullo stampo (21)

Torta della nonna

fate aderire bene il fondo e i bordi pressando con le dita (22) ed eliminate l'eccesso di pasta che userete per realizzare il guscio di copertura. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e versate la crema pasticcera che si sarà raffreddata nel frattempo (23). A questo punto stendete gli avanzi di pasta frolla e srotolate il disco ottenuto sulla teglia a coprire (24).

Torta della nonna

Passando con il mattarello sulla teglia eliminerete i bordi in eccesso (potete congelare la frolla che è avanzata e usarla in un'altra occasione!) (25); bucherellate la superficie (26) poi distribuite i pinoli (27).

Torta della nonna

La torta della nonna è pronta per essere infornata (28): cuocetela in forno statico preriscaldato a 160° per 50 minuti nel ripiano più basso; passato questo tempo potete spostarla nel ripiano di mezzo del forno e alzare la temperatura a 180°, cuocendo per altri 10 minuti. Durante la cottura se vi accorgete che si scurisce troppo la superficie, potete coprire con un foglio di carta alluminio. Sfornate la torta della nonna (29) e fate raffreddare completamente, prima di spolverizzarla con zucchero a velo e servirla per una golosissima merenda o come dessert di fine pranzo (30)!

Conservazione

Conservate la torta della nonna in frigo per un paio di giorni.

Se preferite potete preparare in anticipo la frolla, congelarla e scongelarla al bisogno.

 

 

Consiglio

Se preferite potete provare la versione aperta: cospargete la crema pasticcera con i pinoli e infornate come indicato; una volta pronta potete spolverizzare con lo zucchero a velo!

Potete in questo caso congelare la frolla che vi avanza per preparare un'altra torta della nonna in un'altra occasione!

Altre ricette

I commenti (830)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Alice ha scritto: lunedì 22 agosto 2016

    L'ultima volta che l'ho fatta la pasta frolla era venuta perfetta, mentre la crema era troppa e stomacava. Potrei ridurre le dosi della crema e aumentare quelle della pasta frolla? Influirebbe nella cottura?

  • ivana ha scritto: giovedì 18 agosto 2016

    fatta.......buonissima, da rifare.grazie

  • angelo ha scritto: sabato 13 agosto 2016

    non mi sembra di aver visto il lievito o qualcosa di simile.....mah..

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 16 agosto 2016

    @angelo: ciao, il lievito non è previsto nella ricetta! 

  • Rosa ha scritto: lunedì 08 agosto 2016

    In forno ventilato come cambiano i tempi di cottura?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 09 agosto 2016

    @Rosa: Ciao Rosa! Tenendo presente che ogni forno ha le sue caratteristiche, consigliamo di abbassare leggermente la temperatura di 10-20° e di cuocere una decina di minuti in meno, facendo sempre la prova dello stecchino... in caso la superficie dovesse dorarsi troppo puoi coprire la teglia con un foglio di carta di alluminio verso metà cottura smiley

  • Mari ha scritto: lunedì 08 agosto 2016

    Ciao! una volta congelata la torta cotta come posso fare scongelarla senza che si rovini? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 08 agosto 2016

    @Mari: Ciao Mari, il modo migliore è lasciare scongelare la torta in frigorifero!

  • Eli ha scritto: sabato 06 agosto 2016

    Scusate..... Sarà anche una domanda stupida ma voi come togliete la torta da quel tipo di stampo????????

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 08 agosto 2016

    @Eli: Ciao Eli! Per facilitarti puoi usare una teglia con cerchio apribile oppure rivestire lo stampo con carta da forno così basterà sollevare il foglio per estrarre la torta smiley

  • Elena ha scritto: venerdì 05 agosto 2016

    Fatta, ho seguito alla lettera la ricetta ed è venuta perfetta! almeno a dire di chi l'ha assaggiata! bella da vedere e dai gusti delicati. da rifare!

  • Marika ha scritto: martedì 02 agosto 2016

    Salve, ieriho provato a fare questq ricetta, ma la pasta frolla non mi è venuta, dopo il tempo di riposo risultava friabile, si sgretolava e quindi non c'è stato verso di stenderla.. Ora, io ho sostituito alla farina 00 quella di Farro, e al posto di 200 g di burro 130 g di olio di semi.. che sono state queste due cose che hanno influito nel risultato finale?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 02 agosto 2016

    @Marika: Ciao Marika, ci dispiace per il tuo risultato. La farina di farro non contiene glutine perciò avresti dovuto aggiungere un po' di amido di mais insieme ad un po' di olio in più (anche se è preferibile utilizzare il burro). Se sei interessata ecco la ricetta della pasta frolla senza glutine smiley un saluto!

  • Luisa ha scritto: martedì 19 luglio 2016

    Ciao una volta cotta si puo congelare? Vorrei farne prima perché quando arriverà la mia nipotina che è lontana non farò proprio nulla

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 02 agosto 2016

    @Luisa: Ciao Luisa, non ci sono problemi per congelare la torta della nonna. Se preferisci puoi già tagliarla a fette e congelare smiley

  • Teresa ha scritto: mercoledì 13 luglio 2016

    Thrilled to see recipe for my favorite Italian dessert . Unfortunately I only recognized title. May I please have a translation ?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 21 luglio 2016

    @Teresa: Hi Teresa, here it is: https://www.youtube.com/watch?v=yZWiu-COWNk
    you can find many more recipes in English on the English version of the Giallozafferano App! Have a nice grandma's pie smiley

10 di 830 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy