Speciale Menu della domenica

Torta della nonna

Dolci e Desserts
Torta della nonna
781 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 10 persone
  • Costo: medio
  • Nota: + 30 minuti di riposo in frigorifero

Presentazione

Torta della nonna

La torta della nonna è un delicato dolce tipicamente ligure, ma diffuso anche in Toscana, composto da un involucro di pasta frolla ricoperto di pinoli e zucchero al velo che nasconde un ripieno di golosa crema pasticcera.

Per realizzare la torta della nonna, dovrete preparare due dischi di pasta frolla con i quali foderare e ricoprire una tortiera che riempirete con della crema pasticcera.

Ingredienti per la pasta frolla
Farina 400 g
Zucchero al velo 150 gr
Sale 1 pizzico
Uova 4 tuorli
Burro 200 g
Vaniglia 1 bacca
Ingredienti per la crema pasticcera
Latte fresco 1 litro
Uova 8 tuorli
Zucchero 250 g
Limoni la scorza di 1/2
Farina 80 g
Vaniglia 1 bacca
Ingredienti per la ricopertura
Pinoli 120 g
Zucchero a velo vanigliato q.b.

Preparazione

Torta della nonna

Preparate la pasta frolla seguendo il procedimento indicato (clicca qui), ma attenendovi alle dosi di questa ricetta. Una volta pronta la pasta frolla, datele la forma di un panetto basso, avvolgetela nella pellicola trasparente e ponetela in frigorifero per almeno un'ora.
Nel frattempo preparate la crema pasticcera seguendo il procedimento indicato (clicca qui) sempre attenendovi alle dosi di questa ricetta.
Una volta pronta la crema pasticcera, lasciatela raffreddare in frigorifero in una teglia bassa coperta da una pellicola che deve rimanere a contatto con la crema, di modo che non si formi una pellicina, estraete dal frigorifero la pasta frolla, prendete dall’intero impasto 2/3 della stessa (1) e stendetela in un disco (2) che possa foderare (coprendo anche i lati) una tortiera (3) del diametro di circa 24-26 cm.
Imburrate e infarinate la tortiera, quindi avvolgete il disco di pasta frolla sul matterello e srotolatelo sulla tortiera, coprendo così fondo e lati.

Torta della nonna

Volendo, potete eliminare l’eccesso di pasta passando il matterello sui bordi della tortiera (4), oppure tagliandolo a filo con un coltellino dalla lama liscia. Con i rebbi di una forchetta bucherellate la superficie della pasta frolla (5), e poi versate al suo interno la crema pasticcera (6) lasciando un piccolo rilievo nel centro (in questo modo eviterete che si formi un avvallamento nel centro dopo la cottura).

Torta della nonna

Stendete quindi la restante pasta frolla e ricavate un cerchio (7) della stessa misura del diametro della tortiera, quindi avvolgete anch’esso sul matterello (8) e poi srotolatelo sulla crema (9), chiudendo così la torta.

Torta della nonna

Bucherellate la superficie della torta e, sempre con i rebbi di una forchetta, potete decorare i bordi della torta (10) imprimendo dei segni su tutto il perimetro; questo servirà anche per sigillare gli strati di frolla. Spennellate quindi la superficie della torta con del latte, dell'acqua o con un po' di albume.
Distribuite i pinoli su tutta la superficie (11) della torta, premendo leggermente con le mani per farli aderire alla pasta frolla, quindi infornate la torta (12) della nonna in forno già caldo a 180° per circa 45-50 minuti.

Torta della nonna

Trascorso il tempo necessario, estraete la torta dal forno (13) e lasciatela raffreddare; prima di servirla spolverizzate la superficie (14) con abbondante zucchero al velo vanigliato e la vostra torta della nonna sarà pronta per essere gustata (15). Numerose sono le varianti che si possono applicare durante la preparazione della torta della nonna, che per esempio, può essere farcita con una crema al cioccolato, oppure può essere infornata senza la copertura di pasta frolla; i pinoli possono essere distribuiti non solo in superficie ma anche parzialmente mischiati al ripieno di crema.

Conservazione

Conservate la torta della nonna in frigorifero, chiusa in un contenitore ermetico, per 2-3 giorni al massimo

Come foderare una teglia con la carta forno

Leggi la scheda completa: Come foderare una teglia con la carta forno

Il consiglio di Sonia

Sformare la torta della nonna non è la cosa più semplice che possa capitare di fare...Il mio consiglio è di utilizzare uno stampo a cerchio apribile; se non l'avete, ricoprite la tortiera con la carta da forno lasciando che fuoriesca, così da poterla poi utilizzare per estrarre comodamente la torta.

Altre ricette

I commenti (781)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Emanuela ha scritto: sabato 13 febbraio 2016

    Ciao, la mia teglia ha un diametro di circa 28/30 cm...di quanto devo aumentare la dose per la frolla e per la crema? Grazie in anticipo per la risposta

  • rossana ha scritto: giovedì 11 febbraio 2016

    per sbaglio ho fatto la frolla con tutti gli albumi come faccio ora?

  • Federica ha scritto: sabato 06 febbraio 2016

    Salve Sonia, Ho appena provato la tua ricetta è anche a me la base della torta è rimasta cruda ! Non credo dunque sia problema di forno (come suggerivi alla signora di cui ho letto un similare commento) ma piuttosto di ricetta che andrebbe corretta con la classica cottura alla cieca! A presto.

  • Francesca ha scritto: sabato 06 febbraio 2016

    Ciao! Tutto perfetto tranne i pinoli in superficie che si sono bruciacchiati... Come si può evitare? Coprendo con alluminio per gran parte della cottura?

  • massimo ha scritto: lunedì 01 febbraio 2016

    e' facile da fare, e anche molto buona

  • Viviana ha scritto: domenica 31 gennaio 2016

    Ciao Sonia! Complimenti per questa buonissima torta! Vorrei provare a farla per una persona allergica alle proteine del latte: secondo te posso sostituire il latte con il latte di soia o di riso e il burro con la margarina? Hai altri suggerimenti? Grazie mille! ????

  • Già ha scritto: domenica 31 gennaio 2016

    Ciao volevo chiedere come fare per Nn far bruciare i pinoli in superficie Grazie

  • Fabrizio ha scritto: lunedì 25 gennaio 2016

    Buongiorno io vedo tutte le mie ricette qui e poi le modifico a mio piacere, in tanto io aggiungo il lievito alla pasta frolla e uso l essenza alla vaniglia e nn la bacca che nn mi piace proprio e si vedono tutti puntini neri nella crema. E poi è ancora più buona se mettiamo dei pinoli zuccherati all interno della crema. E poi la crema la faccio con 250 g di panna e 750 di latte e nn si mescola tutt subito ma si deve creare una pastella prelevando un po' di latte dal tegame ancora tiepido con la farina e lo zucchero successivamente quando sarà tutto omogeneo aggiungo le uova e poi incorporo al latte.

  • silvia ha scritto: lunedì 25 gennaio 2016

    Buongiorno, volevo sapere se per la crema pasticcera é possibile utilizzare il preparato nelle buste. Grazie!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 25 gennaio 2016

    @silvia: Ciao Silvia, ti consigliamo di prepararla in casa smiley un saluto!

  • Eleonora ha scritto: venerdì 22 gennaio 2016

    ciao!!..ma per la pasta frolla posso usare anche le dosi dell'altra ricetta che date?..o sono necessarie le dosi su scritte per una qualche ragione particolare?(consistenza,quantità..) grazie =)

10 di 781 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento