Torta delle rose

Lievitati
Torta delle rose
277 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 45 min
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo di lievitazione della pasta

Presentazione

Torta delle rose

La torta delle rose è un dolce tipico della tradizione culinaria mantovana. Le sue origini storiche risalgono alla fine del XV secolo, la torta delle Rose fu infatti creata in occasione delle nozze tra Francesco II di Gonzaga e Isabella D’Este, fu talmente apprezzata da tutti i Signori dell’epoca che da quel momento entrò a far parte della cultura gastronomica mantovana e ancora oggi è riproposta secondo l’antica ricetta. La torta delle rose è realizzata con una pasta lievitata ricca di burro e zucchero che viene arrotolata assumendo la caratteristica forma di un cesto di boccioli di rose che dà il nome a questo gustoso dolce.
Un dono gustoso da offrire alla mamma in occasione della sua festa!

Ingredienti per l'impasto
Farina manitoba 500 gr
Uova medie 3
Miele 1 cucchiaino
Sale 7 g
Latte 180/200 ml
Lievito di birra 10 g
Arance la scorza grattugiata di 1
Vaniglia 1 cucchiaio di estratto (o i semi di una bacca o 1 bustina di vanillina)
Zucchero 80 g
Burro 100 g
Per la farcia
Marmellata di arance ( o albicocche) 200 gr
Burro 100 g
Zucchero 100 g
Mandorle farina o tritate 100 gr
Panna 3-4 cucchiai
Per spennellare
Panna 4 cucchiai
Uova 1 tuorlo
Per cospargere
Mandorle a lamelle q.b.

Preparazione

Torta delle rose

Sbriciolate il lievito dentro ad una ciotolina e aggiungete poco latte tiepido e un cucchiaino di miele (1), quindi mescolate per disciogliere il tutto. Mettete nella ciotola di una planetaria munita di foglia la farina, aggiungete il composto di lievito (2), il restante latte e la scorza grattugiata dell'arancia azionando la macchina su di una velocità minima, quindi unite le uova (3) a temperatura ambiente precedentemente sbattute con una forchetta, lo zucchero, l'estratto di vaniglia e in ultimo il sale. Lasciate lavorare per almeno 10-15 minuti,

Torta delle rose

poi unite, un pezzetto alla volta, il burro ammorbidito (4): non aggiungete un nuovo pezzetto se prima non è stato ben assorbito il precedente (per far assorbire tutto il burro ci vorranno almeno 10 minuti di lavorazione che potete effettuare utilizzando il gancio). Quando l’impasto sarà liscio, elastico e si staccherà dai lati della ciotola (nel caso non dovesse staccarsi infarinate i lati della planetaria e proseguite la lavorazione), rovesciatelo su di una spianatoia, lavoratelo qualche secondo per dargli la forma di una palla e poi riponetelo in una ciotola spennellata con del burro (5) e copritela con della pellicola trasparente. Mettetela a lievitare per almeno 2 ore nel forno spento ma con la luce accesa fino a che non duplichi il volume (6).

Torta delle rose

Mettete il burro ammorbidito dentro alla ciotola di una planetaria munita di frusta, unite lo zucchero e montate il tutto fino a ottenere un composto bianco e molto spumoso, al quale unirete la farina di mandorle e la panna a temperatura ambiente (7). Prendete l’impasto lievitato e stendetelo col matterello su di una spianatoia infarinata, ottenendo un rettangolo formato da una sfoglia spessa 2 mm avente un lato di circa 60 cm e l’altro di 40-45 cm (8). Lavorate la marmellata di arance con un cucchiaio fino a renderla morbida e poi spalmatela sulla sfoglia (9).

Torta delle rose

Spalmate la crema di burro sulla sfoglia e poi arrotolatela sulla sua parte più lunga (10-11). Tagliate il rotolo ottenuto in 12 pezzi dello spessore di 4-5 cm l’uno (12).

Torta delle rose

Imburrate e infarinate una tortiera del diametro di 28 cm e ponete all’interno di essa, cominciando dal perimetro, le rose di pasta, lasciando qualche cm di spazio tra di esse. Terminate ponendo anche al centro 3-4 rose di pasta (13) e poi mettetele a lievitare per almeno 1 ora nel forno spento ma con la luce accesa. Quando le rose avranno raddoppiato il loro volume e si saranno attaccate, spennellatele con il tuorlo sbattuto assieme alla panna (14), cospargete con delle lamelle di mandorle (15) e poi infornate in forno statico già caldo a 180° per circa 45-50 minuti (se utilizzate quello ventilato abbassate a 160° la temperatura del forno). Fate la prova stecchino per verificare l’avvenuta cottura. Sfornate la torta delle rose, lasciatela intiepidire e poi sformatela. Volendo potete spolverizzarla di zucchero a velo.

Consiglio

Se volete, al posto della farcitura da noi proposta (crema al burro e marmellata), potete farcire la torta delle rose con della crema pasticcera o della Nutella (vedi immagine)!
Ricordatevi di abbondare con la crema di farcitura, per evitare che la torta risulti secca dopo la cottura.

Altre ricette

I commenti (277)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • ginnygy ha scritto: giovedì 05 marzo 2015

    @Sonia-Gz: gentile Sonia oggi vorrei cimentarmi con la preparazione di questa golosissima torta ma ho sono sprovvista di lievito di birra,perciò Le chiedo posso sostituire il lievito di birra con lievito per dolci?grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 06 marzo 2015

    @ginnygy: Ciao, sarebbe meglio usare il lievito di birra, con il lievito chimico non avresti la stessa lievitazione! 

  • Valentina ha scritto: domenica 01 marzo 2015

    Ciao! Volevo chiedere se è obbligatorio usare la farina Manitoba oppure va bene anche quella tipo "00"?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 06 marzo 2015

    @Valentina: Ciao Valentina meglio la manitoba!

  • Guido ha scritto: mercoledì 18 febbraio 2015

    Ti ringrazio per la risposta Sonia. Ma a me piacerebbe realizzare la torta delle rose salata con il pan brioche perchè la pasta sfoglia non mi ispira, adoro di più i lievitati, quindi mi scuso e ti chiedo se saresti gentili da potermi indicare dosi per l'impasto, tempi di lievitazione e cottura. Scusami davvero.

  • Guido ha scritto: martedì 17 febbraio 2015

    Ciao Sonia. Se io volessi realizzare una torta delle rose salata fatta con il pan brioche, andrebbero bene le dosi della ricetta "charoltte salata" oppure le dosi della ricetta dei "maialini ripieni"? Poi per farcirla vorrei preparare delle creme molto simili a quelle della charlotte salata e quindi mi chiedo se i tempi di cottura e temperatura cambiano. Aspetto da te una risposta. Ciao smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 febbraio 2015

    @Guido:Ciao Guido! Puoi seguire la ricetta di una delle nostre fantastiche blogger: torta delle rose salata smiley

  • Alberto ha scritto: sabato 07 febbraio 2015

    Ciao @Sonia ho seguito la ricetta solo che una volta terminata la prima lievitazione ho forse erroneamente lavorato la palla e poi stesa... Lieviterá nei tempi stabiliti o mi devo rassegnare? Se anche altri utenti hanno da darmi consigli in merito vi ringrazio anticipatamente... Buon week end

  • Biancamaria ha scritto: giovedì 05 febbraio 2015

    Il problema di questa torta è riuscire a chiudere bene il fondo di ogni rosetta per non far uscire il ripieno. Come si può fare?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 05 febbraio 2015

    @Biancamaria:Ciao Biancamaria! Puoi inumidire un pò i lembi con latte o acqua!

  • Rosa ha scritto: domenica 01 febbraio 2015

    Ciao! Non ho la planetaria, non ho robot da cucina. Procedo con l'impasto manuale rispettando i tempi indicati? Sono sufficiente o bisogna impStare? Grazie! Rosa

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 02 febbraio 2015

    @Rosa:Ciao Rosa! puoi tranquillamente procedere a mano anche se impiegherai un pò più di tempo! Segui le stesse fasi di lavorazione

  • elena ha scritto: martedì 27 gennaio 2015

    Ciao Sonia. Ho fatto la torta, come dicevo prima.impastata la sera prima e cotta di mattina. E venuta proprio buona e bella! Grazie

  • elena ha scritto: sabato 24 gennaio 2015

    Ciao Sonia. Sono straniera, percio chiedo scusa per errori. Ho fato molte volte questa torta.mi viene proprio bene.in 6 mangiamo in una volta.vorrei fare per pranzo domani.pero penso che non c'è lo faccio con il tempo.percio ho pensato fare impasto stasera e mettere in frigo.e domani tirare fori, far stare un po. spalmare con tutto e fare secondo lievitazione.secondo te, si può fare cosi.grazie per la risposta e per il tuoi ricette. Mi trovo proprio bene e molte cose imparato cucinare grazie a te!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 26 gennaio 2015

    @elena:Sono proprio felice Elena, bravissima! Si, puoi fare così anche se per i dolci lievitati è sempre meglio completare tutte le fasi nei tempi giusti smiley

  • GRA ha scritto: sabato 20 dicembre 2014

    ciao sonia, la crema al burro non mi piace, vorrei usare la nutella ma con cosa?? solo nutella??

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 07 gennaio 2015

    @GRA:Ciao Gra! Puoi usare la nutella, magari diluita con panna intiepidita a liquido e con panna montata smiley

10 di 277 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento