Torta paradiso

Dolci e Desserts
Torta paradiso
606 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 10 persone
  • Costo: basso

Presentazione

La torta paradiso è un dolce molto delicato e semplice, preparato come un pan di spagna ma con l’aggiunta di burro e scorza di limone grattugiata nell’impasto.
Il risultato è una torta alta, soffice e molto saporita che viene cosparsa di abbondante zucchero al velo e mantiene la sua fragranza anche dopo alcuni giorni. La torta paradiso è un’ottima base da farcire e per la sua delicatezza è molto indicata per i bambini e per chi ama i dolci semplici e genuini.

Ingredienti
Fecola di patate (o maizena) 150 gr
Zucchero 300 g
Burro 300 g
Uova 8 tuorli e 4 albumi
Limoni la buccia grattugiata di 1
Vaniglia i semi di 1 bacca
Lievito chimico in polvere 1 bustina
Farina 00, 150 gr
Ingredienti per cospargere la torta
Zucchero al velo 2 cucchiai
Ingredienti per preparare la tortiera
Burro 1 noce per ungere
Farina 1 cucchiaio per spolverizzare la superficie

Preparazione

Torta paradiso

Accendete il forno a 180°.
Separate i tuorli dagli albumi, tenendo 4 di questi ultimi da parte.
Mettete in una ciotola capiente o all'interno di un mixer del burro,metà dello zucchero e i semi della vaniglia (1); e aiutandovi con un mestolo di legno mescolate tutti gli ingredienti a crema. Aggiungete poi gli 8 tuorli (2), uno alla volta, avendo cura di amalgamare bene ogni tuorlo prima di aggiungerne un altro (nel mixer potete mettere tutto assieme); procedete così fino ad ottenere un composto chiaro, cremoso e senza grumi, poi grattugiate la buccia di 1 limone e aggiungetela al composto.
In un altro recipiente dai bordi alti, ponete i 4 albumi con un pizzico di sale e montateli a neve (3) con le fruste di uno sbattitore elettrico, poi sempre sbattendo, aggiungete l’altra metà dello zucchero avanzato.

Torta paradiso

Mischiate e setacciate la farina con la fecola di patate e il lievito in polvere (4), poi aggiungeteli poco alla volta al composto di burro e uova.
Ora incorporate molto delicatamente gli albumi al composto di burro, tuorli e farina (5), mescolando con un mestolo dal basso verso l’alto per incamerare aria, e stando attenti a non afflosciare gli albumi.
Imburrate ed infarinate una tortiera (meglio se uno stampo a cerchio apribile) del diametro di 28 cm e versatevi l’impasto ottenuto (6); ponetela nel forno già caldo per almeno 50 minuti.
Prima di sfornare la torta paradiso, accertatevi dell’avvenuta cottura punzecchiandola con uno stuzzicadenti da spiedini: se lo estrarrete completamente asciutto la torta sarà cotta.
Quando la torta si sarà raffreddata, disponetela su un piatto da portata e cospargetela di abbondante zucchero al velo vanigliato.

Conservazione

Conservate la torta paradiso a temperatura ambiente, meglio se sotto una campana di vetro, per 3-4 giorni al massimo.

Consiglio

Potete accompagnare la torta paradiso con della panna fresca semimontata addolcita con poco zucchero o con del miele.

Altre ricette

I commenti (606)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Paola ha scritto: giovedì 16 aprile 2015

    Sublime! Ho fatto un figurone! Una domanda: vorrei rifarla, ma in versione "mini", dimezzando tutti gli ingredienti.. Come mi comporto con il lievito? Posso utilizzare una bustina intera o devo dimezzare anche quella? Altri accorgimenti per ottenere una torta più piccola e mantenere intero il successo riscontrato da quella grande? smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 16 aprile 2015

    @Paola: ciao Paola, dimezzando le dosi degli ingredienti dovrai dimezzare anche la quantità di lievito! Inoltre ti consiglio di utilizzare uno stampo di 4 cm più piccolo! 

  • Ain El ha scritto: mercoledì 15 aprile 2015

    @Maria da M. U.: farina doppio 0 gli 0 sono andati a capo

  • adele ha scritto: mercoledì 15 aprile 2015

    ciao ! volevo sapere se nel caso in cui decidessi di farcirla, devo usare anche la bagna o non è necessario quindi procedo solo con la farcitura ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 15 aprile 2015

    @adele: ciao Adele, dipende dal risultato che vuoi ottenere, la torta paradiso è abbastanza soffice e non necessita di essere bagnata ma se vuoi ottenere una torta stile "compleanno" puoi bagnarla tranquillamente smiley 

  • angela ha scritto: martedì 07 aprile 2015

    cosa posso mettere al posto delle uova? impossibile?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 08 aprile 2015

    @angela: Ciao Angela! In questo caso è molto difficile sostituirle però ti posso suggerire un'altra torta che abbiamo provato, la torta senza uova, che forse fa al caso tuo smiley

  • Silvia ha scritto: venerdì 03 aprile 2015

    Ciao Sonia,andrà bene comunque sostituire la fecola con la maizena ? La volevo poi farcire con marmellata ai frutti di bosco come credi verrà ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 03 aprile 2015

    @Silvia : ciao Silvia, puoi sostituire la fecola con la maizena! Farcita con la marmellata ai frutti di bosco sarà buonissima smiley Se hai tempo aggiungi anche uno strato sottile di crema pasticcera! 

  • Lucia ha scritto: lunedì 30 marzo 2015

    Ciao Sonia é la prima volta ke provo questa ricetta e volevo kiederti se il burro va fuso o ammorbidito, usando una planetaria. E poi usando un forno ventilato quanti gradi e per quanto tempo? Grazie di tutto e complimenti...

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 15 aprile 2015

    @Lucia: Ciao Lucia, per lavorare al meglio il burro ti conviene lasciarlo un pò fuori dal frigo, in modo da avere un burro morbido, ma non fuso! Utilizzando il forno ventilato prova a cuocere la torta a 160° per circa 40 minuti! 

  • elena :-***** ha scritto: lunedì 23 marzo 2015

    @Sonia-Gz: OK ma mi sai dire perché ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 25 marzo 2015

    @elena smiley****: bisognerebbe vedere il procedimento e gli altri ingredienti! 

  • elena :-***** ha scritto: domenica 22 marzo 2015

    io non ho seguito la tua ricetta ( lo scoperta ora) ma quella di benedetta Parodi( non usa gli albumi,usa 250 g di fecola e 100 di farina EC... guardala e rispondimi grz

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 marzo 2015

    @elena smiley****: riprova con la nostra smiley

  • elena :-***** ha scritto: domenica 22 marzo 2015

    ciao Sonia lo fatta ieri ma subito dopo messa in forno si è bruciata sopra e dentro era tutto crudo(impasto) alla fine ho dovuto togliere la parte bruciata e ricoprire con nutella e mandorle.è venuta buona ma una vera delusione perché non è uscita mi sai dire come mai????

  • Maria da M. U. ha scritto: mercoledì 18 marzo 2015

    perché avete scritto 00,150 gr. invece di 150 gr.? questi secondo me sono due valori diversi. potete farmi capire meglio? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 marzo 2015

    @Maria da M. U.: Ciao Maria, penso tu ti riferisca alla farina 00. La ricetta in questo caso ne prvede 150 g smiley

10 di 606 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento