Torta tenerina

Dolci e Desserts
Torta tenerina
597 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 35 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: medio
  • Nota: + il tempo di raffreddamento

Presentazione

Torta tenerina

La torta tenerina è un dolce tipico della città di Ferrara, che grazie alla sua golosità ha conquistato tutto il paese... nessuno infatti riesce a resistere ad una fetta di questo fantastico dolce! Sarà merito della fragrante crosticina esterna o della sua consistenza fondente che si scioglie in bocca ad ogni assaggio? Noi ci siamo innamorati di entrambi, ma una cosa è certa: il suo intenso sapore di cioccolato mette d'accordo tutti! La torta tenerina è una torta con pochi ingredienti, senza lievito che ha la particolarità di rimanere bassa e umida all'interno, proprio come il nome suggerisce: nel dialetto ferrarese veniva chiamata anche " Torta Taclenta", che in italiano significa appiccicosa. Un dessert semplice da realizzare, dal successo garantito e per esaltare tutto il suo sapore provate a servirlo insieme ad una delicata crema al mascarpone, sentirete che bontà!

 

Ingredienti per uno stampo da 23 cm di diametro
Cioccolato fondente 200 g
Burro 100 g
Uova medie 4
Zucchero semolato 150 g
Farina tipo 00 50 g
per spolverizzare
Zucchero a velo q.b.

Preparazione

Torta tenerina

Per preparare la torta tenerina iniziate a tritare finemente il cioccolato (1), poi trasferitelo in una bastardella posta in un tegame con acqua (possibilmente l'acqua non dovrebbe venire a contatto con il fondo della bastardella o pentolino in cui avete versato il cioccolato) e scioglietelo a bagnomaria, mescolando di continuo (2). Solo quando il cioccolato sarà già sciolto, ma non eccessivamente caldo unite il burro a pezzetti (3)

Torta tenerina

e lasciate sciogliere anche questo continuando a mescolare (4). Poiché l’esatta temperatura di fusione del cioccolato è intorno ai 50°, il burro va aggiunto solo quando il cioccolato è sciolto, facendo in modo che non superi il suo punto di fusione (che è di circa 32°), ed evitando quindi che si separi. Lasciate intiepidire il composto di cioccolato e burro, mescolandolo di tanto in tanto, e nel frattempo separate i tuorli dagli albumi in due ciotole differenti e capienti. A questo punto aggiungete a quest'ultimi metà dello zucchero (5) e montateli fino ad ottenere un composto fermo e spumoso (6).

Torta tenerina

Tenete da parte gli albumi montati a neve e versate nei tuorli la parte restante di zucchero (7), poi montate il tutto a velocità moderata fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso (8). A questo punto con le fruste ancora in azione versate a filo il composto di cioccolato e burro ormai tiepido (9),

Torta tenerina

e continuate a sbattere fino a che non otterrete un composto uniforme (10). Aggiungete a questo punto gli albumi montati a neve in più riprese: aggiungete inizialmente circa 1/3 degli albumi (11) mescolando con una spatola (12) o con una frusta.

Torta tenerina

Incorporate poi gli albumi restanti questa volta mescolando delicatamente dal basso verso l'alto (13). Unite la farina a pioggia (14) e mescolate sempre con una spatola facendo dei movimenti delicati dal basso verso l'alto (15)

 

Torta tenerina

fino ad ottenere un composto liscio ed uniforme (16). A questo punto imburrate e infarinate uno stampo da 23 cm e versate al suo interno l'impasto appena preparato (17-18). Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per 30-35 minuti (si sconsiglia l'utilizzo del forno ventilato che potrebbe cuocere troppo l'esterno della torta e troppo poco la parte interna).

Torta tenerina

Una volta sfornata (19) lasciate intiepidire la vostra torta tenerina prima di sformarla (20) e di cospargerla di zucchero a velo (21).

Conservazione

Conservate la torta tenerina per 3-4 giorni sotto una campana di vetro. Si può congelare.

Consiglio

Per ottenere un gusto ancora più intenso spolverizzate la torta tenerina con del cacao amaro!

Per una versione senza glutine utilizzate la stessa dose di farina di riso.

I commenti (597)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Elisabetta ha scritto: venerdì 29 aprile 2016

    Io ho un forno ventilato, so che è stata sconsigliata ma non c'è un modo, magari cambiare i tempi di cottura per cercare di farla lì?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 29 aprile 2016

    @Elisabetta: Ciao Elisabetta! Puoi provare a cuocerla a 160° per circa 35 minuti

  • Veronica ha scritto: domenica 24 aprile 2016

    Fantastica! L'ho già fatta un pó di volte seguendo la vecchia ricetta e è sempre stata un successo. Come già commentato da altri,anch'io continuo a preferire quella rispetto a questa nuova. Era perfetta(solo con molto meno zucchero)!! Perché l'avete cambiata?! Comunque un dolce davvero buonissimo! ????

  • Manuela ha scritto: sabato 23 aprile 2016

    Se volessi farla con 2 uova come dovrei regalarmi con le altre cose? Grazie ????

  • Jenny ha scritto: mercoledì 20 aprile 2016

    Posso usare la Nutella al posto del cioccolato?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 21 aprile 2016

    @Jenny: Ciao Jenny, ti sconsigliamo la Nutella in sostituzione del cioccolato poiché la consistenza risulterebbe differente. Se vuoi prova la nostra torta alla nutella smiley un saluto!

  • Marika ha scritto: mercoledì 20 aprile 2016

    Ciao, se volessi farla in una teglia rettangolare e fare il triplo delle dosi quale sarebbe l'altezza ottimale per la cottura? Forno sempre a 180° per mezz'ora? Grazie

  • manuela ha scritto: martedì 19 aprile 2016

    salve...ho fatto la torta ed è venuta perfetta direi...con una crosticina fuori e un cuore morbido dentro...grazie..favolosa!

  • Rita ha scritto: venerdì 15 aprile 2016

    Ho seguito passo passo la vostra ricetta, perfetta..anche con il forno ventilato a 165 gradi..

  • annalisa90 ha scritto: venerdì 15 aprile 2016

    Ciao a tuttiii!!! la mia domanda è se è meglio conservarla in frigo .... fredda è anche Buona!!! cosa faccio?

  • francy ha scritto: mercoledì 13 aprile 2016

    Posso raddoppiare le dosi per farla più grande o rischio che non si cuocia bene? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 14 aprile 2016

    @francy: Ciao! Puoi raddoppiare le dosi utilizzando uno stampo 4 cm più grande e aumentando leggermente i tempi di cottura! 

  • Roan ha scritto: mercoledì 13 aprile 2016

    Sembra ottimo proverò x le bimbe,graxieeee farò la vecchia ricetta meno uova e zucchero

10 di 597 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento