Trippa alla Fiorentina

Secondi piatti
Trippa alla Fiorentina
94 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 125 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Trippa alla Fiorentina

La trippa alla Fiorentina è sicuramente una delle ricette di frattaglie più conosciute non solo per la facilità con cui si prepara, ma anche per il suo sapore semplice ma allo stesso tempo deciso.
La trippa è sempre stata, fin dall'antichità, un alimento molto consumato in Toscana, e in particolar modo a Firenze dove ancora oggi è molto apprezzata.
Quello che sappiamo della trippa alla fiorentina è che, anche se preparata con ingredienti "modesti", il Maestro Martino, grande cuoco del XV secolo, autore de "Arte coquinaria", la consegnò a Bartolomeo Sacchi che ne favorì la diffusione.
La trippa è una pietanza che fa parte della tradizione gastronomica italiana, esistono diverse varianti da nord a sud come la trippa alla milanese e la trippa alla romana.

Ingredienti
Olio extravergine d'oliva mezzo
Burro 30 g
Sedano 1 costa
Carote 1
Cipolle 1
Vino bianco mezzo
Parmigiano reggiano 100 g
Aglio 1 spicchio
Pepe nero q.b.
Trippa precotta 1 kg
Pomodori pelati 300 g
Alloro 3 foglie

Preparazione

Trippa alla Fiorentina

Per preparare la trippa alla fiorentina per prima cosa procuratevi dal vostro macellaio di fiducia della trippa già pulita ed anche parzialmente lessata. Affettate la trippa sottile (1), lavatela per bene sotto l’acqua corrente (2) e lasciatela scolare bene in un colino. Occupatevi ora del soffritto (per realizzarlo al meglio seguite la nostra scheda come fare il soffritto): sbucciate la carota e tagliatela a fette molto sottili per il senso della lunghezza, quindi ricavate dei cubetti (3).

Trippa alla Fiorentina

Lavate la costa di sedano, eliminate la membrana filamentosa esterna con il pelapatate (4). Dividete la costa a metà e tagliatela a cubetti piccoli (5). Sbucciate la cipolla, dividetela a metà, e riducetela a piccoli dadini (6).

Trippa alla Fiorentina

In un tegame, fate soffriggere l’olio e il burro insieme (7) poi unite le verdure per il soffritto: il sedano, la carota  (8) e la cipolla (9)

Trippa alla Fiorentina

poi aromatizzate con le foglie di alloro e uno spicchio di aglio (10); fate rosolare le verdure a fuoco basso solo per 5 minuti perché poi si cuoceranno con la trippa, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Prima di aggiungere la trippa, togliete l’aglio con una pinza da cucina (11) e questo punto aggiungete la trippa (12), fatela rosolare per insaporirla

Trippa alla Fiorentina

e  poi versate nel tegame il vino bianco (13) che farete evaporare completamente. Aggiungete ora i pomodori pelati (14) , salate e pepate  a piacere, coprite con il coperchio la pentola e portate a cottura la trippa bagnandola di tanto in tanto con del brodo caldo e girandola spesso, ci vorranno circa 2 ore (in alternativa per dimezzare i tempi potete usare la pentola a pressione). A fine cottura (15) spolverate con il Parmigiano Reggiano e lasciate riposare per 5 minuti. Servite la trippa alla fiorentina ben calda accompagnandola con dei crostini di pane.

Conservazione

Conservate la trippa alla fiorentina in frigorifero, chiusa ermeticamente, per 2 giorni. Se volete potete anche congelare la trippa.

Consiglio

Quando ci vuole, ci vuole: vi consiglio di comprare la trippa già pulita e precotta. Questione di tempo: i tempi di cottura (che rimangono lunghi), sarebbero infiniti, per non parlare del tempo da dedicare alla pulizia… Vi posso giurare che il risultato sarà comunque fenomenale. Soprattutto se servirete la vostra trippa come piatto unico, accompagnata con patate, purè o verdurine, come i fagiolini o gli spinaci passati in aglio e olio.

Curiosità

Se volete gustare la trippa allo stesso modo dei Fiorentini non potete non assaggiare il lampredotto, un particolare panino "toscanissimo" ( il semelle) riempito di trippa. Lo potete trovare, in alcune zone di Firenze, come Via Cimatori o Piazza Frascobaldi, o ancora all' Arco di San Pietro, ai caratteristici carretti dei venditori ambulanti...da provare!

Leggi tutti i commenti ( 94 )

Ricette correlate

Schiacciata fiorentina

Dolci e Desserts

La schiacciata fiorentina è un dolce tipico del periodo di Carnevale: una torta bianca che riporta il simbolo della città di Firenze.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 25 min
  • Cottura: 50 min
Schiacciata fiorentina

Trippa alla parmigiana

Secondi piatti

La trippa alla parmigiana è una ricetta della cucina povera emiliana: la trippa viene cotta con passata di pomodoro e condita con…

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 150 min
Trippa alla parmigiana

Trippa alla romana

Secondi piatti

La trippa alla romana è un sostanzioso secondo piatto tipico. Mentuccia e pecorino romano sono gli ingredienti che caratterizzano la…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 120 min
Trippa alla romana

Trippa alla milanese (busecca)

Piatti Unici

La trippa alla milanese (busecca) è una preparazione storica dalle umili origini contadine della tradizione gastronomica Lombarda.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 85 min
Trippa alla milanese (busecca)

Penne al ragù di trippa

Primi piatti

Le penne al ragù di trippa sono un primo piatto prelibato, perfetto per gli amanti dei sapori forti.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 180 min
Penne al ragù di trippa

Parmigiana di melanzane

Piatti Unici

La parmigiana di melanzane è una tipica ricetta Siciliana molto conosciuta con melanzane fritte, formaggio e salsa di pomodoro.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 35 min
  • Cottura: 60 min
Parmigiana di melanzane

Castagnaccio alla toscana

Dolci e Desserts

Il castagnaccio, tipico della tradizione culinaria Toscana, è un dolce autunnale a base di farina di castagne, pinoli, uvetta, noci…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 35 min
Castagnaccio alla toscana

Altre ricette correlate

I commenti (94)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Viola ha scritto: lunedì 15 agosto 2016

    Attenzione, trippa e lampredotto non sono la stessa cosa...sono due parti diverse dello stomaco della vacca, che si differenziano soprattutto per consistenza e colore. Occhio a queste cose...i fiorentini potrebbero arrabbiarsi.

  • francesco ha scritto: mercoledì 13 aprile 2016

    Io aggiungo il finocchietto selvatico.

Leggi tutti i commenti ( 94 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Altre ricette

Ultime ricette

Muffin al cioccolato

Dolci e Desserts

I muffin al cioccolato sono morbidi e golosissimi tortini, arricchiti da tanto cioccolato, perfetti da preparare per la merenda di grandi e piccini.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 30 min

Porridge mirtilli e pistacchi

Dolci e Desserts

Il porridge è una zuppa d'avena per la colazione nei Paesi anglosassoni e non solo. Si può gustare semplice o condita ad esempio con frutta fresca.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 4 min
  • Cottura: 4 min

Diamanti al cacao e mandorle

Dolci e Desserts

I diamanti al cacao e mandorle sono biscottini ideali per la colazione o per il tè: due impasti si intrecciano per creare biscotti bigusto!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 20 min

Antipasti
Ricette al forno
Finger Food
Torte salate
Primi
Pasta
Paste sfiziose
Riso e cereali
Secondi
Facili e veloci
Pesce
Carne
Dessert
Biscotti
Pasticceria
Torte