Speciale

Uova sode

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 2 min
  • Cottura: 9 min
  • Dosi per: 4 pezzi
  • Costo: basso
  • Nota: il tempo di cottura dipende dalla consistenza del tuorlo che si preferisce

Presentazione

L'uovo sodo per tanti è il primo banco di prova per testare le proprie abilità culinarie di base; un "salva cena" semplice e forse una delle prime ricette che si imparano nella vita da single! Eppure quante insidie: le uova vanno inserite prima o dopo che l'acqua bolle? Per quanti minuti bisogna cuocere per ottenere uova sode perfette ed evitare l'effetto poco gradevole del tuorlo verdognolo o il fatto che risulti ancora troppo liquido? Piccole accortezze che vi faranno preparare ottime uova sode, da gustare semplici con un filo d'olio o maionese oppure da farcire con fantasia o ancora per preparare deliziosi biscotti come i canestrelli! E se siete tra gli amanti del tuorlo sodo ma non troppo (uova barzotte), abbiamo pensato anche a voi! Basterà cuocere qualche minuto in meno le uova per ottenere un interno compatto ma ancora molto morbido, magari per realizzare deliziose uova ripiene. Noi vi daremo consigli utili sul procedimento, voi pensate alla materia prima: sempre meglio scegliere uova biologiche da allevamento all'aperto, così da essere certi non solo del gusto ma di fare il pieno di vitamine, minerali e proteine di cui le uova sono ricche!

Leggi anche: Soda bread »
Ingredienti
Uova medie fresche 4

Per le uova sode

Per preparare le uova sode, iniziate ponendo le uova in un pentolino capiente (assicuratevi che le uova siano integre); versate l'acqua fredda (1), l'acqua dovrà coprire le uova. Quindi ponete il pentolino sul fuoco e fate arrivare a bollore. Dal bollore calcolate 9 minuti di cottura (2). Passato il tempo necessario, togliete il pentolino dal fuoco e passatelo sotto acqua fresca corrente (potete anche tuffarle in acqua ghiacciata con ghiaccio al suo interno) (3) in modo da freddare bene le uova.

Questo vi permetterà si sgusciarle senza scottarvi (4); eliminate accuratamente tutte le tracce di guscio, poi dividete le uova a metà (5) e scoprirete l'interno perfettamente cotto! Le uova sode sono pronte per essere consumate come più preferite (6)!

Per le uova barzotte

Per preparare le uova barzotte, prendete le uova e ponetele in un pentolino capiente, assicurandovi di scegliere sempre quelle integre. Versate l'acqua fredda fino a coprirle (1) e ponete sul fuoco moderato. Al raggiungimento del bollore, calcolate 6 minuti di cottura (2), quindi scolatele facendo poi scorrere l'acqua fresca corrente sulle uova per raffreddarle (3).

A questo punto procedete a sgusciarle, rimuovendo accuratamente tutti i residui del guscio (4); dividetele a metà (5) e scoprite l'interno: il tuorlo delle uova barzotte sarà molto più morbido di quello delle uova sode (6)! Gustate le uova barzotte come più preferite, magari con un filo d'olio e una macinata di pepe nero!

Conservazione

Si consiglia di non conservare a lungo le uova sode e le uova barzotte per evitare che anneriscano o che perdano in gusto.

Se doveste conservarle, potete farlo senza togliere il guscio per 4-5 giorni in frigorifero. Ma se sgusciandole vi accorgete di colorazioni oppure odori strani, evitate di consumarle.

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Non è consigliabile attendere che l'acqua bolla prima di inserire le uova nel tegamino, perchè questo potrebbe causare la rottura del guscio. Per questo motivo si consiglia di mettere sul fuoco le uova immerse nell'acqua fredda e cuocere come indicato.

Alcune informazioni per l'acquisto

Al momento dell'acquisto prestate attenzione all'etichetta e ai codici posti sulle confezioni delle uova.

Il codice 0: indica uova biologiche di galline allevate all'aperto.

Il codice 1: indica allevamento all'aperto non biologico.

Il codice 2: indica allevamento a terra.

Il codice 3: indica uova di gallina da allevamento in gabbia.

E' inoltre importante conoscere anche il grado di freschezza delle uova:

"Categoria A extra": identifica uova freschissime non refrigerate e da utilizzare fino al 7° giorno dalla data di imballaggio o 9° giorno dalla deposizione.

"Categoria A": identifica uova fresche non refrigerate che possono essere imballate e messe in commercio non oltre i 21 giorni dalla data di deposizione.

"Categoria B": identifica uova destinate all'industria di trasformazione e non al commercio al dettaglio o grande distribuzione.

Leggi tutti i commenti ( 4 )

I commenti (4)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

Leggi tutti i commenti ( 4 ) Scrivi un commento

Outbrain

Ultime ricette

Ho voglia di

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.