Vellutata ai funghi porcini

/5
Vellutata ai funghi porcini
85 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio

Presentazione

Zuppe e minestre sono perfette quando fuori comincia a fare freddo e viene voglia di coccolarsi con cibi che scaldino lo stomaco… ma anche il cuore! E cosa c’è di meglio con l’autunno alle porte che deliziarsi assaporando tutta la bontà dei funghi? Oggi portiamo in tavola una ricetta che sprigiona tutto il sapore dei porcini: la vellutata ai funghi porcini! Densa, cremosa, aromatica al punto giusto grazie alla pregiata tipologia di funghi, questa vellutata ai funghi porcini è un primo piatto favoloso che nasce dall’incontro di pochi e semplici ingredienti: funghi, patate e porro. Per rendere la preparazione più interessante abbiamo deciso di aggiungere dei croccanti dadini di pane aromatizzati con origano e un filo di olio… una delicata prelibatezza!

Ingredienti

Funghi porcini 500 g
Porri 80 g
Brodo vegetale 700 g
Patate 300 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Olio extravergine d'oliva 60 g

per decorare con i crostini

Panini ai cereali 2
Olio extravergine d'oliva 10 g
Sale fino 1 pizzico
Origano 1 pizzico
Preparazione

Come preparare la Vellutata ai funghi porcini

Vellutata ai funghi porcini

Per preparare la vellutata ai funghi porcini iniziate preparando il brodo vegetale. Nel frattempo dedicatevi alla pulizia dei porcini: aiutandovi con un coltellino, raschiate la terra attaccata al fungo (1). Se la terra è molta potreste passare velocemente i funghi sotto un getto d’acqua fredda (è preferibile evitare questa operazione solitamente per evitare che assorbano acqua) (2). Se invece i funghi hanno poca terra attaccata, eliminatela delicatamente con un pennellino. Poi con un movimento rotatorio molto delicato staccate il gambo dalla cappella del fungo, tagliando entrambi a fettine sottili seguendo il senso della lunghezza (3). Una volta pronti teneteli da parte.

Vellutata ai funghi porcini

Procedete lavando ed asciugando le verdure. Prendete le patate e sbucciatele, poi tagliatele a dadini (4) e tenetele parte. Mondate il porro eliminando il ciuffo e la parte verde (5), quindi ricavatene delle rondelle molto sottili (6).

Vellutata ai funghi porcini

Fate rosolare il porro in una padella dal fondo antiaderente con un filo di olio (7). Quando si sarà appassito, versate le patate (8) e anche i porcini (9). Se preferite potete decidere di tenere alcune fettine da parte per la decorazione finale (se scegliete di farlo, fateli saltare in padella irrorata con un filo di olio scottandoli 1 minuto per lato).

Vellutata ai funghi porcini

Scaldate a fuoco moderato per circa 1 minuto mescolando gli ingredienti per non farli attaccare al fondo (10). Poi regolate di sale (11) e pepe. Infine aggiungete il brodo vegetale (12): lasciate cuocere così gli ingredienti per circa 20 minuti a fuoco moderato.

Vellutata ai funghi porcini

Quando il brodo si sarà assorbito, usando un mixer ad immersione frullate gli ingredienti (13): dovrete ottenere un composto omogeneo (14) che potrete raccogliere in una ciotola, setacciandolo con un colino per renderlo più cremoso (15).

Vellutata ai funghi porcini

La vostra vellutata di porcini sarà pronta, tenetela da parte al caldo (16). Dedicatevi ora al pane: tagliatelo a fettine e poi a cubetti di circa mezzo centimetro (17). Adagiateli in maniera uniforme su una leccarda ricoperta con carta forno ed irrorateli con un filo di olio (18). Poi aggiustate di sale.

Vellutata ai funghi porcini

Insaporite con delle foglioline di origano (19) e per insaporire uniformemente potete sollevate leggermente i lembi della carta forno per mescolare i crostini all’interno (20). Per far diventare croccanti i crostini metteteli a cuocere in forno statico preriscaldato in modalità grill a 240°C per 3 minuti circa. A cottura ultimata estraeteli e aggiungeteli sopra alla vostra vellutata ai funghi porcini impiattata (se preferite anche con delle fettine di porcini fate scaldare in padella). Potete decorare con un filo di olio e poi gustare ancora calda (21)!

Conservazione

La vellutata ai funghi porcini si può conservare in frigorifero, coprendola con pellicola alimentare trasparente, per 2 giorni al massimo.

Potete anche congelarla solamente se avete usato ingredienti freschi e non decongelati.

Consiglio

Provate a sfumare i funghi con del vino bianco per delle note aromatiche più intense! E per donare freschezza al piatto aggiungete del prezzemolo alla vellutata una volta impiattata!

Leggi tutti i commenti ( 85 )

Ricette correlate

Primi piatti

Il risotto ai funghi porcini è un classico primo piatto autunnale dal gustoso e aromatico sapore dovuto alla presenza del re dei…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 20 min
Risotto ai funghi porcini

Torte salate

Lo strudel ai funghi porcini è un piatto saporito realizzato con una sfoglia di pasta brisèe, che avvolge un gustoso ripieno di…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 65 min
Strudel ai funghi porcini

Contorni

I funghi porcini trifolati sono un delizioso contorno adatto ad affiancare diverse pietanze: dall'arrosto alle crespelle!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 10 min
Funghi porcini trifolati

Antipasti

La terrina di porcini è un antipasto trionfo del gusto ricco e corposo dei porcini, perfetto come intrigante apertura per una cena…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 70 min
Terrina di porcini

Primi piatti

Il risotto ai porcini e zafferano è un gustoso primo piatto ideale da preparare in autunno, quando i porcini sono di stagione.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 20 min
Risotto ai porcini e zafferano

Altre ricette correlate

I commenti (85)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • ValeB ha scritto: martedì 28 febbraio 2017

    Ciao a tutte. Forse è una domanda che è già stata fatta, ma non riesco a trovare la risposta. Io ho dei funghi secchi, vanno bene ugualmente? Essendo una novellina in cucina, devo prima metterli in ammollo? Vi sarò grata della risposta. Buona giornata Valentina

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 28 febbraio 2017

    @ValeB : ciao! I porcini secchi vanno messi prima in ammollo e poi strizzati. Ma il risultato non sarà esattamente lo stesso! 

  • MaxiGioia ha scritto: mercoledì 01 febbraio 2017

    Ciao Sonia, volevo sapere posso omettere le patate magari aumentando la dose dei funghi?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 01 febbraio 2017

    @MaxiGioia:Ciao MaxiGioia, puoi provare ma risulterà meno cremosa.

Leggi tutti i commenti ( 85 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Altre ricette

Ultime ricette

Dolci

La torta al cioccolato è una ricetta golosissima e semplice da preparare, un classico nella prepazione dei dolci.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 50 min
  • Cottura: 40 min

Secondi piatti

Il polpettone al forno è un secondo di carne della tradizione casalinga dalla consistenza morbida e succulenta, un piatto rustico e sostanzioso!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 55 min

Piatti Unici

I tacos veloci sono farciti con un succulento ripieno a base di salsiccia, pronto in meno di mezz'ora, da arricchire con una fresca insalatina al lime

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 15 min

Antipasti
Ricette al forno
Finger Food
Torte salate
Primi
Pasta
Paste sfiziose
Riso e cereali
Secondi
Facili e veloci
Pesce
Carne
Dessert
Biscotti
Pasticceria
Torte