Vellutata di carote alla cannella

Vellutata di carote alla cannella
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    30 min
  • Preparazione:
    20 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Vellutata di lattuga

Vellutata di carote alla cannella

La vellutata di carote alla cannella è un primo piatto dal sapore dolce e delicato, a base di carote, patate, scalogno e aromatizzato dalla cannella.
La vellutata di carote alla cannella è un primo piatto molto leggero e adatto a tutte le stagioni; può essere preparato anche eliminando totalmente il burro.
Per guarnire la vellutata di carote alla cannella si utilizzano degli scalogni, tritati e caramellati in padella con un cucchiaino di zucchero e un trito di erba cipollina; in alternativa, questa crema si può anche servire decorata con della panna fresca.

Ingredienti
Carote 500 gr
Patate 250 gr
Scalogno 4 di medie dimensioni
Burro 20 gr
Alloro 3/4 foglie
Timo 3 rametti
Cannella in polvere 1 cucchiaino
Sale q.b.
Pepe q.b.
Acqua 1 litro
Per guarnire
Scalogno 2 di medie dimensioni
Burro 20 gr
Zucchero 1 cucchiaino
Erba cipollina q.b.

Preparazione

Vellutata di carote alla cannella
Per preparare la vellutata di carote alla cannella lavate, pelate, e tagliate a pezzetti le carote (1), le patate (2) e i quattro scalogni (3).
Vellutata di carote alla cannella
Mettete ora le verdure in una pentola capiente  (4) ed aggiungete 1 litro d’acqua (5), quindi fate cuocere il tutto a fuoco basso per circa mezz’ora. Nel frattempo preparate il mazzetto di alloro e timo, legandone insieme i rametti con dello spago da cucina, e aggiungetelo alla pentola (6).
Vellutata di carote alla cannella
Quando le verdure saranno cotte, eliminate il mazzetto di aromi e passatele al minipimer (o frullatore) (7) fino a che la vellutata non avrà raggiunto una consistenza cremosa. Aggiustate di sale e pepe (8) e aggiungete la cannella (9).
Vellutata di carote alla cannella
Tritate finemente i due scalogni rimasti e (10) fate sciogliere 20 gr di burro in una padella antiaderente (11). Soffriggete il trito di scalogno per pochi minuti nel burro (12),
Vellutata di carote alla cannella
aggiungete lo zucchero (13) e cuocete finché lo scalogno non si sarà leggermente caramellato. Rimettete ora la vellutata di carote alla cannella sul fuoco, a fiamma bassa; aggiungete 20 gr di burro e mescolate finché non si sarà sciolto completamente, quindi spegnete il fuoco e versate la vellutata nei piatti. Guarnitela infine con lo scalogno caramellato (14) e dell’erba cipollina tritata (15). La vellutata di carote alla cannella è pronta: servitela e gustatela ancora calda.

Conservazione

E' possibile conservare la vellutata di carote e cannella in un contenitore ermetico, in frigorifero, per 2-3 giorni.

Potete congelare la vellutata di carote e cannella in un contenitore ermetico. Per scongelarla vi basterà toglierla dal freezer qualche ora prima del pasto e lasciarla in frigorifero.

Consiglio

Per una vellutata veramente light potete eliminare il burro dalla preparazione.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 69 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


69
evarm82 ha scritto: Sabato 08 Marzo 2014  |  Rispondi »
Fatta! ho messo un pochino più di 400 gr di carote e ne sono soddisfatta. quello che non mi è piaciuto troppo è stato il cucchiaino di cannella. ho usato quello da colazione. la prossima volta userò quello da tè.... è più che sufficiente smiley
68
gabriele ha scritto: Sabato 25 Gennaio 2014  |  Rispondi »
Si 4 scalogni se volete fare la vellutata di scalogno...puzzo da morire e la crema sa solo di cipolla...e ne ho messi 3 piccoli....uno max due sono piu che sufficienti............
67
Sonia-Gz ha scritto: Martedì 26 Novembre 2013  |  Rispondi »
@Olivia : Ciao puoi usare anche quello bianco più delicato!
66
Olivia ha scritto: Lunedì 25 Novembre 2013  |  Rispondi »
Ciao Sonia, quando dici pepe, intendi pepe bianco o nero?
65
Laura ha scritto: Lunedì 04 Novembre 2013  |  Rispondi »
Ho provato la ricetta proprio stasera, ho seguito tutto alla lettera tranne l'uso dell'alloro che non avevo e forse 1 l di acqua è troppo perchè mi è venuta eccessivamente liquida a parer mio (ho provato a rimediare aggiungendo 2 cucchiai di fecola sciolti in acqua)..è venuta insapore, proprio non mi è piaciuta..smiley
64
Sonia-Gz ha scritto: Martedì 15 Ottobre 2013  |  Rispondi »
@Marco: Ciao Marco, certo puoi provare!
63
Marco ha scritto: Martedì 15 Ottobre 2013  |  Rispondi »
Buonissima, fatta venerdì scorso, ci siamo quasi leccati i piatti alla fine smiley Una curiosità: dato che ho assaggiato una variante di questa ricetta in un ristorante dalle mie parti, in cui però il sapore della carota era meno "intenso" di quello ottenuto in casa, quasi a metà tra un purè di patate e una vellutate di carote, pensate riuscirei ad ottenere un risultato simile a quello del ristorante mettendo 350gr di carote e 350gr di patate (e magari un pizzico di peperoncino)?
62
vale ha scritto: Venerdì 04 Ottobre 2013  |  Rispondi »
ciao! l'ho preparata ieri sera! sono contenta perché la ricetta è molto semplice ma l'abbinamento degli ingredienti è invece particolare e si ottiene un piatto un po' diverso, che ha avuto parecchio successo! molto molto buono smiley
61
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 12 Settembre 2013  |  Rispondi »
@Alexia: freschi sono più profumati ma se hai quelli secchi usali pure.
60
Alexia ha scritto: Giovedì 12 Settembre 2013  |  Rispondi »
Ciao!
Io sto provando per la seconda volta questa ricetta! La prima è stata un successone pur non avendo tutte le erbe. Questa volta ho il timo, ma non in rametti, ma secco, come l'alloro. Come ho visto qualcuno parlare di alloro secco mi sono fatta prendere dal dubbio... Vanno bene ?
Nota a parte, il tocco della cipolla caramelizzata alla fine è un idea geniale!
Grazie!
10 di 69 commenti visualizzati

Lascia un Commento