Speciale Ricette dal mondo

Waffle

Dolci e Desserts
Waffle
237 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: molto basso

Presentazione

Waffle

I waffle o gaufre sono dei dolci a cialda morbidi, cotti tra due piastre roventi. Per poter preparare i waffle occorre munirsi dell'apposita cialdiera che è disponibile in commercio in diverse forme e misure: noi abbiamo usato quella a forma di cuore con il tipico disegno a nido d'ape, da cui deriva il nome gaufre (dal francese antico "nido d'ape").
I waffle vantano origini antichissime, infatti  i waffle venivano preparati già nell'antica Grecia in piastre di ghisa per poi diffondersi nel Medioevo, soprattutto nella zona del Belgio, dove sono ancora oggi un dolce tipico.
I waffle sono ottimi mangiati caldi accompagnati da frutta fresca, sciroppo d'acero, cioccolata, panna o gelato.

Per 4 waffle da 18 cm di diametro
Farina 140 g
Zucchero 110 g
Sale 1 grande pizzico
Uova 3 medie
Zucchero a velo q.b.
Burro 110 gr più 20 gr per spennellare
Vaniglia i semi di una bacca

Preparazione

Waffle

Separate i tuoli dagli albumi e in una capiente terrina sbattete i tuorli con metà dello zucchero (1) finché non saranno amalgamati insieme (2). Unite ai tuorli il burro fuso, stando attenti a lasciarlo raffreddare prima di versarlo nel composto (3).

Waffle

Montate a neve gli albumi con l'altra metà dello zucchero e incorporateli al composto di tuorli, zucchero e burro. Eseguite questa operazione con una spatola mescolando con un deciso ma delicato movimento dal basso verso l'alto in modo da non smontare gli albumi (4). Aggiungete  al composto anche la farina setacciata con il sale e la vanillina poco per volta (5) e incorporatela con delicatezza, sempre eseguendo lo stesso movimento con la spatola di gomma, fino ad ottenere un composto omogeneo (6).

Waffle

A questo punto prendete la macchina per waffle, accendetela e lasciatela riscaldare impostando la temperatura su un livello alto, quando  la piastra è calda spennellate le piastre con del burro fuso (7). Quando le piastre saranno arrivate alla temperatura desiderata, versate un mestolo abbondante di composto per volta al centro della piastra (la piastra utilizzata da noi ha un diametro di 18/20 cm di diametro) (8)  quando chiuderete la piastra il composto si espanderà per tutta la dimensione della piastra. Una volta chiusa la cialdiera lasciate cuocere per circa cinque minuti (9) fino a quando il waffle risulti ben dorato (10).

Waffle

Estraete il waffle dalla piastra, posizionatelo su un tagliere ed eliminate gli eventuali bordi in eccesso. Tagliate anche le porzioni seguendo le forme della vostra cialda (11). Spolverate i waffle con poco zucchero a velo (12) e serviteli caldi accompagnandoli come preferite.

Consiglio

In commercio esistono tantissimi modelli di macchine per waffle, leggete attentamente le istruzioni della vostra cialdiera per una cottura ottimale.

Curiosità

La popolarità dei waffle nel centro Europa deriva da un'usanza diffusa durante il Medioevo, quando le piazze delle città erano piene degli ostiari che cuocevano sulle braci, tra due piastre di ghisa dal lungo manico, le ostie da vendere ai fedeli che si recavano in chiesa. Venne presto l'idea di creare un dolce usando queste piastre, che furono modificate con uno stampo a nido d'ape (Gaufre) per distinguerle dalle ostie consacrate.

Altre ricette

I commenti (237)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • giulia? ha scritto: giovedì 23 luglio 2015

    @Tommaso Pappalardo : ciao! probabilmente l'impasto è venuto troppo denso ... oppure hai messo troppo impasto nella piastra... spero di esserti stata utile!

  • Tommaso Pappalardo ha scritto: lunedì 20 luglio 2015

    Buongiorno a tutti e tutte. Ho provato a realizzare questa ricetta seguendo le dosi indicate ma mi sono usciti 6 waffle rettangolari di un'altezza di circa 5 mm. La piastra è dell'Ariete. Dove ho potuto sbagliare? Grazie per le eventuali risposte

  • Gerardina ha scritto: sabato 18 luglio 2015

    Grazie mille!Ricetta ottima, ma ho utilizzato la piastra rettangolare per 2 waffle dell'Ariete ottenendo 5 waffle.

  • Elisa ha scritto: sabato 20 giugno 2015

    Si possono conservare gia cotti? Se si per quanto tempo? Mettendoli in frigorifero o in un contenitore?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 21 luglio 2015

    @Elisa: ciao elisa, puoi conservarli in frigorifero per un giorno al massimo, anche se perderanno la loro fragranza! Potresti riscaldarli al momento di servirli, anche se ti consiglio vivamente di prepararli al momento! 

  • ilvia ha scritto: venerdì 19 giugno 2015

    ciao sonia, ma posso preparare l'impasto la mattina e cuocerlo la sera?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 22 giugno 2015

    @ilvia: Ciao Livia! Certo smiley

  • Sara ha scritto: domenica 14 giugno 2015

    Ciao Sonia,ho tanto bisogno di un consiglio!! Dopo aver preparato l'impasto e averne consumata una piccola quantità al momento , potrei tenerlo in frigorifero per poi riutilizzarlo domani?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 25 giugno 2015

    @Sara : Ciao Sara, noi sconsigliamo di conservare un impasto con uova per più di 12 ore in frigorifero smiley

  • cece ha scritto: giovedì 11 giugno 2015

    amo i waffle

  • Nico ha scritto: sabato 16 maggio 2015

    Ciao Sonia, ho provato tante ricette, anche se devo ammettere che la tua mi manca.. Rimedierò oggi. Fatto sta che solo se viene consumato subito il waffle mantiene la croccantezza , basta una notte e si ingiunghisce. Volevo chiederti se esiste un modo ottimo di conservazione oppure se mi devo accontentare di questo aspetto che caratterizza tutti i tipi di cialde (anche quelle dei coni gelato ad esempio).

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 22 giugno 2015

    @Nico: Ciao Nico, puoi conservare i tuoi waffle ben avvolti con della pellicola trasparente per mantenere la loro freschezza! smiley

  • Roberta ha scritto: giovedì 14 maggio 2015

    Fatti ier sera e rifatti oggi...sono ottimi!! Consiglio di comprare la piastra, costa pico e il risultato è ottimo!

  • ROSALBA ha scritto: martedì 05 maggio 2015

    Sei unica e insostituibile.

10 di 237 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento