Waffle

Dolci e Desserts
Waffle
211 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: molto basso

Presentazione

Waffle

I waffle o gaufre sono dei dolci a cialda morbidi, cotti tra due piastre roventi. Per poter preparare i waffle occorre munirsi dell'apposita cialdiera che è disponibile in commercio in diverse forme e misure: noi abbiamo usato quella a forma di cuore con il tipico disegno a nido d'ape, da cui deriva il nome gaufre (dal francese antico "nido d'ape").
I waffle vantano origini antichissime, infatti  i waffle venivano preparati già nell'antica Grecia in piastre di ghisa per poi diffondersi nel Medioevo, soprattutto nella zona del Belgio, dove sono ancora oggi un dolce tipico.
I waffle sono ottimi mangiati caldi accompagnati da frutta fresca, sciroppo d'acero, cioccolata, panna o gelato.

Per 4 waffle da 18 cm di diametro
Farina 140 g
Zucchero 110 g
Sale 1 grande pizzico
Uova 3 medie
Zucchero a velo q.b.
Burro 110 gr più 20 gr per spennellare
Vaniglia i semi di una bacca

Preparazione

Waffle

Separate i tuoli dagli albumi e in una capiente terrina sbattete i tuorli con metà dello zucchero (1) finché non saranno amalgamati insieme (2). Unite ai tuorli il burro fuso, stando attenti a lasciarlo raffreddare prima di versarlo nel composto (3).

Waffle

Montate a neve gli albumi con l'altra metà dello zucchero e incorporateli al composto di tuorli, zucchero e burro. Eseguite questa operazione con una spatola mescolando con un deciso ma delicato movimento dal basso verso l'alto in modo da non smontare gli albumi (4). Aggiungete  al composto anche la farina setacciata con il sale e la vanillina poco per volta (5) e incorporatela con delicatezza, sempre eseguendo lo stesso movimento con la spatola di gomma, fino ad ottenere un composto omogeneo (6).

Waffle

A questo punto prendete la macchina per waffle, accendetela e lasciatela riscaldare impostando la temperatura su un livello alto, quando  la piastra è calda spennellate le piastre con del burro fuso (7). Quando le piastre saranno arrivate alla temperatura desiderata, versate un mestolo abbondante di composto per volta al centro della piastra (la piastra utilizzata da noi ha un diametro di 18/20 cm di diametro) (8)  quando chiuderete la piastra il composto si espanderà per tutta la dimensione della piastra. Una volta chiusa la cialdiera lasciate cuocere per circa cinque minuti (9) fino a quando il waffle risulti ben dorato (10).

Waffle

Estraete il waffle dalla piastra, posizionatelo su un tagliere ed eliminate gli eventuali bordi in eccesso. Tagliate anche le porzioni seguendo le forme della vostra cialda (11). Spolverate i waffle con poco zucchero a velo (12) e serviteli caldi accompagnandoli come preferite.

Consiglio

In commercio esistono tantissimi modelli di macchine per waffle, leggete attentamente le istruzioni della vostra cialdiera per una cottura ottimale.

Curiosità

La popolarità dei waffle nel centro Europa deriva da un'usanza diffusa durante il Medioevo, quando le piazze delle città erano piene degli ostiari che cuocevano sulle braci, tra due piastre di ghisa dal lungo manico, le ostie da vendere ai fedeli che si recavano in chiesa. Venne presto l'idea di creare un dolce usando queste piastre, che furono modificate con uno stampo a nido d'ape (Gaufre) per distinguerle dalle ostie consacrate.

Altre ricette

I commenti (211)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • ANTonella ha scritto: lunedì 16 febbraio 2015

    a casa non ho i semi di una bacca, posso non metterli?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 16 febbraio 2015

    @ANTonella: Ciao, puoi ometterli oppure utilizzare l'estratto naturale di vaniglia.

  • Laura ha scritto: giovedì 12 febbraio 2015

    Ciao Sonia, Volevo sapere se era possibile anche cuocerli al forno( ho comprato gli stampi in silicone!) e che temperatura? Per quanto tempo ? Grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 12 febbraio 2015

    @Laura:Ciao, dovresti provare a cuocerne uno per regolarti su tempi e temperatura.

  • ale ha scritto: giovedì 12 febbraio 2015

    Personalmente non mi è piaciuta. Troppo dolce e troppe uova in proporzione. Diversi da quelli (superlativi) che ho assaggiato per la prima volta a colazione in un hotel e che speravo di riuscire a ripetere.

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 12 febbraio 2015

    @ale:Ciao, mi spiace siano state di tuo gradimento. Puoi ridurre leggermente la dose di zucchero oppure usare zucchero di canna se preferisci!

  • antonella ha scritto: sabato 07 febbraio 2015

    Meno male che ci sono. Anche. I waffel.

  • Ciclamino ha scritto: venerdì 06 febbraio 2015

    È possibile utilizzare per la cottura una semplice piastra da toast?

  • xmarcris ha scritto: martedì 03 febbraio 2015

    Ciao Sonia volevo chiederti perche alcune ricette prevedono anche il latte. Qual è la differenza senza? Ti ringrazio

  • Manuela ha scritto: domenica 01 febbraio 2015

    Ho provato a realizzare i waffle, il sapore era molto buono ma mi sono rimasti un pò duri.... ho forse messo troppa farina??? aiutatemi........

  • Maria ha scritto: mercoledì 28 gennaio 2015

    Ciao...adoro questi dolci ma sono allergica la latte, mi chiedevo se in cambio del burro posso usare margarina...grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 29 gennaio 2015

    @Maria:Ciao Maria! Non consigliamo mai la margarina! Usa piuttosto il burro senza lattosio smiley

  • Maria ha scritto: mercoledì 28 gennaio 2015

    Ciao...adoro questi dolci ma sono allergica la latte, mi chiedevo se in cambio del burro posso usare margarina...grazie

  • Samuela ha scritto: sabato 17 gennaio 2015

    @Sonia-Gz:

10 di 211 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento