Pere al vino rosso

Dolci e Desserts
Pere al vino rosso
29 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Le pere al vino rosso sono un dessert al cucchiaio molto delicato e dal sapore intenso. Le spezie che aromatizzano le pere al vino rosso le rendono particolarmente indicate come dolce di fine pasto soprattutto nei periodi più freddi.

Per le pere
Pere coscia 4
Vino rosso 300 ml
Acqua 200 ml
Zucchero 200 g
Chiodi di garofano 3
Anice stellato 2
Cannella 1 stecca
Cardamomo 2 bacche

Preparazione

Pere al vino rosso

Versate il vino rosso (1), lo zucchero e l'acqua in una casseruola (2-3) e portate lentamente a bollore.

Pere al vino rosso

Eliminate la buccia alle pere senza togliere il picciolo (4), tenete da parte.
Unite nella casseruola la cannella l’anice stellato, i chiodi di garofano e il cardamomo (5) schiacciato e dopo un paio di minuti le pere (6); abbassate il fuoco al minimo e fate cuocere per 10-15 minuti rigirando le pere almeno una volta in modo che prendano bene il sapore del liquido.

Pere al vino rosso

Prelevate le pere con un cucchiaio o la schiumarola e adagiatele su un piatto (7) a raffreddare; filtrate il liquido attraverso un colino (8) in un pentolino più piccolo e fate ridurre fino a ottenere una consistenza sciropposa.
Disponete ogni pera in una ciotola e irrorate con lo sciroppo ottenuto. (9)

Consiglio

a piacere potete servire con del gelato alla vaniglia o la salsa alla vaniglia (qui trovate la ricetta).

Altre ricette

I commenti (29)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • gabriele ha scritto: domenica 09 agosto 2015

    pensavo di seguire la ricetta fino alla cottura delle pere e poi eseguire la caramellatura piu' tardi senco voi potrebbero esserci dei problemi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 09 agosto 2015

    @gabriele: ciao gabriele! Non dovresti avere problemi smiley

  • simona ha scritto: mercoledì 25 marzo 2015

    Troppo buona!!! Perfetta per stupire i ospiti!

  • PAOLA ha scritto: sabato 21 febbraio 2015

    Le pere devono rimanere dure o morbide??

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 marzo 2015

    @PAOLA : Le pere devono rimanere morbide, ma mantentenere la forma senza spappolarsi! Fammi sapere smiley

  • chicca ha scritto: lunedì 06 gennaio 2014

    ho provato a farle seguendo alla lettera la ricetta...le pere erano ancora dure e il vino era molto liquido....ho provato quindi a rimettere tutto a bollire per una ventina di minuti e dopo allora ho ottenuto uno sciroppo denso e le pere cotte

  • sabina magalini ha scritto: domenica 05 gennaio 2014

    Questo tipo di frutta cotta si chiama giulebbata, cioè nella giulebba, che sarebbe appunto lo sciroppo fatto con il vino rosso e le spezie, da una parola persiana giuleb. E' carino chiamarla cosi, il nome le aggiunge un po di fascino e di oriente. A casa mia ed anche in molte trattorie romane si facevano con l'anello di creme caramel, che doveva esser fatto nello stampo del ciambellone, doveva venire compatto e senza buchi. Quando avevi imparato a farlo potevi quasi sposarti! Provatelo, meglio che con il gelato, son tiepidi entrambi ed accarezzano il palato.

  • claudio ha scritto: lunedì 28 ottobre 2013

    molto buoe, semplici e veloci. purtroppo si è caramellato troppo lo zucchero smiley la salsa al vino è diventata gommosa e rovente

  • paolo ha scritto: domenica 27 ottobre 2013

    Io ho messo praticamente la meta' di quanto indicato. Ho lasciato cuocere le pere a fuoco basso per mezzora. Poi ho lasciato restringere il vino per altri 15 minuti a fuoco sostenuto. Grande successo.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 21 dicembre 2012

    @Roberta: Ciao Roberta, sarebbe meglio servire le pere almeno tiepide.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 19 dicembre 2012

    @Monica: forse devi semplicemente lasciare il vino sul fuoco per più tempo, fino a quando appunto si sarà formato lo sciroppo.smiley

  • Monica ha scritto: lunedì 10 dicembre 2012

    Ciao, ho provato questa ricetta. Il vino continua ad essere liquido, non si forma nessun sciroppo. Che cosa ho sbagliato secondo voi? Grazie mille.

10 di 29 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento