Acquasale

PRESENTAZIONE

Pomodori, cetrioli, cipolle e friselle fanno subito estate! A sud dello Stivale questi ingredienti si trasformano in un pranzo perfetto per il dopo spiaggia e i modi per combinarli insieme sono infiniti... Oggi vogliamo presentarvi una ricetta tipica del meridione, diffusa soprattutto in Puglia, perfetta da gustare in questo periodo: l'acquasale, conosciuta anche come acquasala. Un piatto povero realizzato al tempo dai contadini e dai pescatori con ciò che la terra offriva e che permetteva loro di affrontare l'intera giornata lavorativa. Come ogni ricetta regionale le varianti sono infinite, ma due sono le principali: una più asciutta che prevede il pane raffermo inzuppato nell'acqua, che ricorda la panzanella toscana ed una che somiglia più ad una zuppa estiva ed è quella che abbiamo scelto di mostrarvi. Servite l'acquasale insieme alle friselle o a del pane raffermo e porterete in tavola una pietanza ricca di gusto e di colore!

Leggi anche: Friselle con pomodoro e alici

INGREDIENTI
199
CALORIE PER PORZIONE
Friselle 4
Sedano 60 g
Pomodorini ciliegino 125 g
Cipolle rosse di Tropea 50 g
Cetrioli bianchi piccoli 80 g
Olio extravergine d'oliva 40 g
Acqua 100 g
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare l'Acquasale

Per preparare l'acquasale come prima cosa lavate tutte le verdure; poi occupatevi del sedano. Utilizzando un pelaverdure eliminate i filamententi esterni 1 e con un coltello incidetelo a metà nel senso della lunghezza 2. In ultimo tagliatelo a listarelle spesse circa mezzo cm 3.

Passate alla cipolla, tagliate anche questa a listarelle dello stesso spessore 4 e tenetela da parte. Prendete i pomodorini e divideteli in 4 spicchi, poi dividete ogni spicchio a metà in modo da ricavare 8 pezzi da ogni pomodorino. In ultimo occupatevi dei cetrolini bianchi, non sarà necessario sbucciarli; divideteli prima a metà nel senso della lunghezza 6

e poi ricavate delle mezze lune spesse circa mezzo cm 7. Ora che tutte le verdure sono state tagliate munitevi di un piatto fondo piuttosto capiente, in cui dovrete versare prima l'acqua 8 e poi l'olio 9.

Aggiungete anche un pizzico di sale 10 ed emulsionate il tutto con una frusta 11. Versate al suo interno i pomodorini 12,

i cetrioli 13, la cipolla 14 e in ultimo il sedano 15.

Mescolate il tutto con un cucchiaio 16, adagiate le friselle intorno al piatto 17 e servite l'acquasale 18!

Conservazione

Potete conservare l'acquasale per 1 giorno al massimo in frigorifero, senza aggiungere le friselle.

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se avete necessità di preparare in anticipo l'acquasale è consigliabile tagliare tutte le verdure e condirle al momento di servirla.

I cetrioli bianchi, conosciuti anche come "cummarazzi" sono tipici pugliesi e risultano più digeribili ma se non riuscite a trovarli non disperate anche i classici cetrioli andranno benissimo, in tal caso è consigliabile pelarli prima di tagliarli!

12 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • gattara
    mercoledì 07 febbraio 2018
    questa ricetta è ancora molto presente in Puglia , è un modo x riciclare il pane raffermo , fresca nei caldi giorni estivi , la versione della mia città ha come ingrediente anche uno spicchio di aglio schiacciato e molto origano!😋
  • Francy
    lunedì 19 giugno 2017
    Ricordi d'infanzia! Quando d'estate si andava in Basilicata dai nonni! Ricetta rimasta nel cuore. Grazie GZ e buona estate a tutti voi!
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 19 giugno 2017
    @Francy :Grazie Francy! Un caro saluto da tutti noi! smiley
RICETTE CORRELATE