Per noi
la tua opinione
è importante!
Partecipa al
sondaggio

Alici marinate

/5

PRESENTAZIONE

Sono piccole, in genere si possono acquistare ad un modica cifra e sono ricche di nobili proprietà. Chi sono? Le alici! Fritte, in teglia con patate, in parmigiana... questo pesce azzurro è protagonista indiscusso anche di questa ricetta comune alle zone costiere del Bel Paese. Le alici marinate vengono servite come antipasto e spesso si trovano anche nei menù dei ristoranti. Il gusto della marinatura, intenso e acidulato, sposa la tenerezza del pesce azzurro, rendendo questo piatto estivo molto saporito e fresco. Se sulla vostra tavola sono presenti antipasti come l’intramontabile cocktail di gamberetti, il raffinato carpaccio di pesce spada o uno scenografico carpaccio di polpo, non potete far mancare le alici marinate!

INGREDIENTI
Acciughe (alici) (abbattute) 500 g
Aglio 4 g
Succo di limone 150 g
Prezzemolo 20 g
Olio extravergine d'oliva 140 g
Pepe nero q.b.
Aceto di vino bianco 20 g
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare le Alici marinate

Per preparare le alici marinate incominciate dalla marinatura: in un mixer versate il prezzemolo insieme ad uno spicchio d’aglio 1, e 40 g di olio d’oliva 2 e tritate il tutto per qualche istante 3.

Spremete i limoni 4, e raccogliete il succo in un recipiente insieme all'olio d’oliva 5 e aggiustate di sale e pepe nero 6.

Mescolate bene aiutandovi con una frusta a mano 7 o i rebbi di una forchetta e, quando i due composti si saranno legati tra loro 8, aggiungete il trito a base di prezzemolo 9.

Continuate a mescolare con la frusta 10, quindi tenete da parte la marinatura 11. Intanto passate alla pulizia delle alici 12; poiché queste non subiranno alcuna cottura è molto importante assicurarsi che queste siano state abbattute in fase di acquisto (scegliete sempre le alici fresche da acquistare nella vostra pescheria di fiducia); per maggior sicurezza si consiglia di congelare per almeno 96 ore a -18 gradi (già eviscerate) e poi scongelare per impiegare nella ricetta.

Indossate dei guanti in lattice monouso, quindi staccate la testa 13, poi scorrete il pollice lungo il ventre per aprirle a mo' di libro, per poterle successivamente deliscare tirando via la lisca centrale e pulire dalle interiora 14, infine sciacquate i filetti sotto un filo d’acqua (per eliminare tutte le impurità), facendo molta attenzione a non dividere in due metà il pesce 15.

Sistemate i filetti di alici ben puliti in un recipiente capiente l'uno accanto all'altro 16 e versate la marinatura che avete preparato 17, dopodiché coprite con della pellicola trasparente. Lasciate riposare per almeno 5 ore a temperatura ambiente 18.

Trascorso il tempo necessario, eliminate la pellicola e versate l’aceto di vino bianco 19, mescolate 20 e infine, scolatele leggermente dalla marinatura e sistemate le alici marinate su un piatto da portata per servirle e gustarle come antipasto 21!

Conservazione

Si consiglia di consumare le alici marinate al momento; potete conservare in frigorifero le alici marinate coprendole con della pellicola trasparente per 1 giorno al massimo.

Potete congelare le alici dopo averle eviscerate e pulite, su un vassoio coperte con pellicola trasparente e quando saranno irrigidite, potrete trasferirle in un sacchetto gelo per alimenti e mantenerle congelate per almeno una settimana prima di usarle per le vostre preparazioni marinate.

Consiglio

Non vi dispiace il piccante? Aggiungete alla marinatura del peperoncino fresco tagliato a lamelle insieme a qualche semino!

Per un consumo sicuro del pesce crudo, marinato o semicotto

Prima di consumare il pesce crudo, marinato o non perfettamente cotto, si raccomanda di congelare per almeno 96 ore a -18 gradi in congelatore domestico contrassegnato da 3 o più stelle, come da linee guida del Ministero della salute.

Curiosita'

Con il termine "marinare" si intende una preparazione che serve ad insaporire, conservare e ammorbidire pesci ma anche carni. Anticamente veniva utilizzato il sistema della salamoia: da qui "acqua marina", quindi "marinata". Nel tempo però la tecnica è stata affinata avvalendosi dell’aceto di vino bianco, spesso accompagnato da succo di limone che “cuoce” leggermente le carni. Il sale invece non va aggiunto quasi mai alla marinatura poiché questo fa fuoriuscire i succhi dalle carni “cuocendole”, tuttavia se la marinata necessaria dovesse superare le 48 ore allora sarebbe opportuno aggiungerlo per allungare così il periodo di conservazione dell’alimento.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI114
  • valeriooz
    venerdì 18 febbraio 2022
    salve, nella lista ingredienti c’è scritto 140 g di olio , nella preparazione c’è scritto 40 g di olio. quanto olio bisogna usare?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 18 febbraio 2022
    @valeriooz: Ciao, sono 140 totali di cui 40 vanno nel mixer e gli altri li usi negli step successivi.
  • al88fying
    sabato 22 gennaio 2022
    Buonasera, un consiglio, è possibile fare questa ricetta con acciughe sotto sale? non è chiaro se prima della salatura sono state abbattute a bordo o no
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 24 gennaio 2022
    @al88fying: ciao! purtroppo non sono adatte!

Prezzo bloccato per 24 mesi - Disdici quando vuoi
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.

Newsletter