Amaretti con amarene con sciroppo

/5

PRESENTAZIONE

Le mandorle, con la loro caratteristica dolcezza e nota croccante, rappresentano un ingrediente molto versatile nella preparazione dei dolci: le ritroviamo nei colorati macarons, in soffici torte e nei tipici amaretti all’italiana. Ispirati proprio da questi bocconcini fragranti abbiamo realizzato una versione ancora più appetitosa: gli amaretti con amarene con sciroppo, semplicemente golosi grazie all’aggiunta di amarene sciroppate che conferiranno il loro inconfondibile gusto a questi pasticcini. Servitele su un cabaret insieme ad altre delizie come i cannoncini o i cestini di frutta, le occasioni non mancheranno: una raffinata pausa del tè o un fine pasto per concludere in dolcezza una cena in compagnia!

INGREDIENTI
Ingredienti per 24 amaretti
Mandorle 330 g
Amarene con sciroppo 135 g
Zucchero 150 g
Albumi 115 g
Zucchero a velo q.b.
Preparazione

Come preparare gli Amaretti con amarene con sciroppo

Per preparare gli amaretti con amarene con sciroppo versate le mandorle in un mixer insieme allo zucchero 1. Tritatele fino a ridurle in polvere 2. Trasferite il composto ottenuto in una ciotola 3.

Aggiungete l’albume 4 e mescolate con una spatola 5 per amalgamare l’impasto. Ora prendete una piccola porzione di impasto grande come una noce e del peso di circa 25 g. Formate delle palline con le mani 6, ne otterrete circa 24.

Adagiate le palline su una teglia rivestita con carta forno 7, quindi inumiditevi le dita con acqua e premete al centro di ciascuna pallina per creare un incavo 8. Farcite con un’amarena e il suo sciroppo tutti i biscottini 9.

Spolverizzate la superficie con lo zucchero a velo 10 e cuocete in forno statico a 160 ° per 40 minuti. A cottura ultimata sfornate la teglia 11, lasciate intiepidire e poi servite i vostri amaretti con amarene con sciroppo 12.

Conservazione

Potete conservare gli amaretti per 2-3 giorni in un barattolo di vetro o di latta, oppure in un sacchetto gelo. Sconsigliamo di congelare l'impasto crudo, è preferibile invece congelare i biscotti crudi già formati, ma senza farcitura, adagiati su un vassoio ben distanziati.

Consiglio

Per agevolarvi nella formazione delle palline, inumiditevi leggermente le mani, in questo modo l’impasto non si risulterà troppo appiccicoso.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI2
  • Ludovicadelucia
    sabato 18 aprile 2020
    io ho il forno ventilato , va bene lo stesso ? e a quanti devono stare ?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 18 aprile 2020
    @Ludovicadelucia: ciao! Tenendo presente che ogni forno ha le sue caratteristiche, consigliamo di abbassare leggermente la temperatura di 10-20° e di cuocere qualche minuto in meno, facendo sempre la prova dello stecchino per le torte, in caso la superficie dovesse dorarsi troppo già a metà cottura coprire la teglia con un foglio di carta di alluminio.
  • vane95c
    martedì 02 luglio 2019
    Mi dispiace ma i tempi di cottura sono errati. devono stare al massimo 5/10 minuti, si devono controllare di tanto in tanto fino a che non si staccano dalla carta forno. se vengono lasciati 40 minuti si sfornano pietre non dolcetti! Anche perché non possiedono molti ingredienti.
    Redazione Giallozafferano
    martedì 02 luglio 2019
    @vane95c: Ciao, i tempi di cottura sono stati provati più volte e confermiamo i 40 minuti di cottura per modalità forno e gradi indicati. Hai usato modalità statica o ventilata? Hai realizzato dei biscotti di 25 g?