Arancini di spaghetti

PRESENTAZIONE

Gli arancini di spaghetti sono una gustosa alternativa ai classici arancini di riso, tipici della gastronomia siciliana. Come dice il nome stesso, a differenza della ricetta tradizionale, in questa versione vengono utilizzati spaghetti, arricchiti con burro, formaggio e uova, con i quali si forma una “palla” che viene poi fritta. Di questa preparazione esistono numerose varianti che differiscono tra loro per gli ingredienti utilizzati nel ripieno, nella ricetta più comune viene preparato un gustoso ripieno di ragù a base di carne e piselli, accompagnato a qualche dadino di scamorza. Gli arancini di spaghetti sono ideali da preparare per uno sfizioso aperitivo o da servire come antipasto per una cena tra amici.

Leggi anche: Arancini di riso al pistacchio

INGREDIENTI

Ingredienti per 20 arancini
Spaghetti 500 g
Burro 35 g
Tuorli 3
Grana Padano DOP da grattugiare 250 g
Zafferano 1 bustina
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Ingredienti per il ripieno
Burro 25 g
Manzo macinato 200 g
Cipolle bianche ½
Olio extravergine d'oliva q.b.
Pepe nero q.b.
Piselli surgelati 100 g
Concentrato di pomodoro 40 g
Sale fino q.b.
Scamorza (provola) 100 g
Vino rosso 100 ml
per la pastella
Pangrattato 500 g
Farina 00 150 g
Acqua 360 g
Sale fino 1 pizzico
per friggere
Olio di semi di arachide q.b.
Preparazione

Come preparare gli Arancini di spaghetti

Per realizzare gli arancini di spaghetti iniziate dalla preparazione del ragù di carne: in una padella antiaderente fate sciogliere, a fuoco basso, il burro con poco olio 1, quindi aggiungete la cipolla finemente tritata 2 e fatela rosolare per pochi minuti. Quando la cipolla sarà appassita unite la carne macinata e fatela rosolare a fuoco vivace per 5 minuti 3;

Poi aggiungete il vino e lasciate sfumare 4. Diluite il concentrato di pomodoro in poca acqua 5 e unitelo alla carne 6, mescolate bene, aggiustate di sale e pepe e continuate la cottura per 20 minuti a fuoco moderato.

Quando la carne sarà quasi cotta e il sugo si sarà addensato unite i piselli surgelati 7 e terminate la cottura mescolando spesso per non far attaccare gli ingredienti al fondo della pentola 8. Una volta pronto, fate raffreddare il ragù di carne e piselli e mettetelo in una ciotola coperta da pellicola, quindi riponetelo in frigorifero. Portate ad ebollizione abbondante acqua salata e fatevi cuocere gli spaghetti 9.

Nel frattempo sciogliete lo zafferano in polvere con poca acqua di cottura ed aggiungetelo alla pasta 10. Quando gli spaghetti saranno cotti (consigliamo di non scolarli al dente), scolateli e metteteli in una teglia con dell’olio, per non farli attaccare 11. Lasciateli raffreddare completamente, quindi conditeli con burro 12;

E parmigiano grattugiato 13, aggiustate di sale ed unite i tuorli 14. Amalgamate per bene tutti gli ingredienti e procedete a tagliare grossolanamente la pasta, aiutandovi con delle forbici da cucina 15.

Coprite ora la teglia con la pellicola e riponetela in frigorifero per una notte 16. Trascorso il tempo indicato estraete la pasta e il ragù dal frigorifero, quindi tagliate a dadini la scamorza 17. Iniziate a comporre gli arancini prendendo un po’ di spaghetti e formando una palla, con due dita create un buco al centro 18;

E aggiungete un cucchiaino di ragù 19 e qualche pezzettino di formaggio 20. Sempre aiutandovi con la pressione delle mani richiudete l’arancino e ponetelo su un vassoio. Procedete allo stesso modo fino a formare tutti gli arancini.

Coprite il tutto con la pellicola e mettete in frigorifero per una decina di minuti. Nel frattempo preparate la pastella mettendo in una ciotola farina, acqua e un pizzico di sale 23. Con una frusta amalgamate tutti gli ingredienti, fino a formare un composto liquido e senza grumi 24.

Fate scaldare l’olio per friggere ed inizate a passare, ad uno ad uno, gli arancini prima nella pastella e poi nel pangrattato 25. Quando l’olio sarà ben caldo cominciate a friggerli per 5-6 minuti al massimo 26, o fino a quando si dorerà la panatura (per verificare che l’olio sia arrivato a temperatura fate la prova dello stecchino: immergete la punta di uno stecco di legno nell’olio, se vedere che comincerà a friggere allora sarà sufficientemente caldo). Lasciate scolare gli arancini su un vassoio ricoperto con carta assorbente in modo che perdano tutto l’olio in eccesso 27. Quindi i vostri arancini di spaghetti saranno pronti per essere gustati!

Conservazione

Consigliamo di consumare gli arancini di spaghetti in giornata.
Se lo gradite potete congelare gli arancini, ancora crudi ma già impanati. Al momento di utilizzarli friggeteli ancora congelati.

Consiglio

Per riuscire a formare gli arancini l’impasto deve essere molto compatto; in caso non riusciate a tenerlo insieme, aggiungete formaggio e uova finché sarà necessario.
Se preferite potete sostituire la scamorza con della provola dolce o del caciocavallo.

66 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • vale
    domenica 21 maggio 2017
    @danilo.maltese: esatto!
  • Lily
    mercoledì 01 febbraio 2017
    Si possono mangiare freddi? Per un picnic per esempio, grazie
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 01 febbraio 2017
    @Lily:Ciao lily, come per tutti i fritti, hanno una resa migliore da caldi ma si possono anche gustare da freddi smiley
1 FATTA DA VOI
Chef Giuseppe
Belli e buoni, ho portato un po' di Sicilia a casa mia 😁
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo

{if !$smarty.const.IS_LIVE} {if}