Arrosto freddo di tacchino

PRESENTAZIONE

L’arrosto freddo di tacchino è un secondo piatto estivo, ideale per essere gustato freddo e accompagnato da una salsa appetitosa. In questa ricetta la carne di tacchino viene arricchita da un ripieno colorato e saporito: zucchine e carote grigliate, spinaci a crudo, prosciutto cotto e fette di provola affumicata, che crea un cuore filante e dal sapore deciso. L’arrosto freddo di tacchino è perfetto per chi non vuole rinunciare al piacere della carne neanche d'estate, proprio perchè è ottimo anche freddo o tiepido. Per renderlo ancora più goloso, frullate le verdure che formano il suo fondo di cottura: realizzerete così una salsina irresistibile, che renderà l'arrosto ancora più saporito. Se poi volete variare, potete accompagnare il vostro arrosto con un'altra salsa, ad esempio un pesto o una finta maionese. Non vi resta che preparare l’arrosto freddo di tacchino e gustarlo in tutte le stagioni, anche caldo, magari personalizzando il ripieno come più vi piace!

Leggi anche: Arrosto di tacchino con riduzione alla salsa di soia e spadellata di verdure

INGREDIENTI

256
CALORIE PER PORZIONE
Petto di tacchino una sola fetta 1 kg
Carote 1
Sedano 1 costa
Cipolle ramate 1
Brodo vegetale 1 l
Timo 2 rametti
Rosmarino 2 rametti
Pepe nero q.b.
Sale fino q.b.
Olio extravergine d'oliva q.b.
Per il ripieno
Provola affumicata 150 g
Prosciutto cotto fette sottili 100 g
Spinaci 50 g
Carote 3
Zucchine 3
Preparazione

Come preparare l'Arrosto freddo di tacchino

Per preparare l’arrosto freddo di tacchino, iniziate lavando e tagliando le verdure per il fondo. Pelate il sedano e tagliatelo grossolanamente 1, lavate le carote, pelatele e tagliatele a rondelle spesse circa 2 cm 2. Infine mondate e affettate la cipolla 3 e mettete tutto da parte.

Ora occupatevi delle verdure per il ripieno: lavate le zucchine con cura, asciugatele e tagliatele a fette spesse mezzo centimetro per il lato della lunghezza 4. Ora sciacquate e mondate le carote,  pelatele con un pelapatate 5 e tagliatele longitudinalmente a fette spesse mezzo centimetro 6.

Poi fate scaldare una griglia e, una volta calda, grigliate le fette sottili di zucchina 7 e carota 8 da entrambi i lati fino a che non risulteranno leggermente abbrustolite ma morbide. Dopodichè passate alla composizione dell’arrosto: ponete la fetta di tacchino su un tagliere e aromatizzatela con sale, pepe a piacere e  foglioline di timo 9.

Quindi formate uno strato con le fette di zucchina grigliate 10, proseguite con le fette di carote grigliate 11 e le foglie di spinaci fresche che avete sciacquato in precedenza sotto acqua corrente 12.

Aggiungete anche le fette di prosciutto cotto 13 e dopo aver tagliato la provola affumicata a fette sottili, disponetele sugli altri strati 14. Iniziate quindi ad arrotolare delicatamente la fetta di tacchino, pressando bene con le mani per far sì che il ripieno non fuoriesca 15.

Ora munitevi dello spago da cucina e legate l’arrosto che avete formato: passate lo spago prima sotto e poi sopra la carne, per il senso della lunghezza, fermando bene i capi del filo all’estremità e lasciando una parte di spago leggermente più lunga 16. Utilizzate lo spago più lungo e procedete tornando indietro lungo il lato opposto e poi formate un nodo all’estremità così da creare la base per la vostra legatura. Per formare la gabbia prendete lo spago, create un'asola tenendo ferma la base della stessa con le dita 17 e infilate la mano nell'asola e girate un paio di volte la corda, quindi fate passare la carne nell’asola ottenuta. Fermate bene la base del cappio stringendo l’anello creato intorno alla carne e tirando leggermente lo spago verso l’alto per stringere il nodo e ripetete questa operazione su tutta la lunghezza della carne 18. Per effettuare questa operazione al meglio, consultate la nostra Scuola di cucina: come legare l’arrosto.

Dopodichè prendete una pentola capiente, versateci un filo d’olio assieme ad un mazzettino di timo e rosmarino e aggiungete l’arrosto legato 19. Fatelo scottare da entrambi i lati, quindi irroratelo con il brodo vegetale 20 e unite anche le verdure per il fondo che avevate messo da parte 21. Per scoprire come preparare e conservare il brodo vegetale, leggete la nostra Scuola di cucina: brodo vegetale.

Coprite la pentola con un coperchio 22 e lasciate cuocere per 1 ora e 30, rigirando l'arrosto di tanto in tanto, fino a quando le verdure del fondo non si saranno stufate e ammorbidite e l’arrosto non risulterà sodo e ben rosolato 23. Quando l’arrosto avrà raggiunto la cottura, trasferitelo in un piatto per farlo raffreddare, versate le verdure assieme al fondo di cottura in un mixer 24.

Frullate fino ad ottenere un composto omogeneo 25 e se la salsa risulta ancora liquida, trasferitela in una padella e cuocete a fuoco lento, in modo che si rapprenda. Ora ponete l’arrosto raffreddato su un tagliere 26 e tagliatelo a fette spesse circa 1/2 centimetro 27. Non vi resta che servire l’arrosto freddo di tacchino sia caldo che freddo con la salsina di accompagnamento!

Conservazione

L’arrosto freddo di tacchino si può conservare in frigo in un contenitore ermetico o ben coperto da pellicola per 3 giorni al massimo. Si può congelare se è stata usata della carne fresca non decongelata. Scongelare in frigorifero un giorno prima di consumarlo.

Consiglio

Un ripieno profumatissimo? Perchè no, mescolando alle verdure (a proposito: sentitevi liberi di scegliere quelle che preferite, per esempio melanzane, cipolle cotte o caramellate, peperoni, bietole) una manciata di erbe aromatiche. Fondamentale non dimenticarsi di servire l'arrosto con una salsa, che ammorbidisca la carne (che può essere anche di pollo o vitello, l'importante è che sia una fetta unica). I nostri suggerimenti sono un pesto al basilico o la maionese senza uova, i vostri?

30 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Elekris
    sabato 12 maggio 2018
    Buongiorno a tutti! Al posto della provola, si può mettere ricotta ? ringrazio in anticipo x la risposta!
    Redazione Giallozafferano
    sabato 12 maggio 2018
    @Elekris: Ciao, noi non abbiamo provato ma se preferisci puoi fare una prova! Aggiungi una ricotta asciutta!
  • giosoldi
    domenica 01 aprile 2018
    Pasqua 2018. Buonissimo, piaciutto a tutti. Messo prosciutto di Parma invece del cotto (causa intolleranza) scamorza affumicata come formaggio, spinaci già scottati, grani di pepe rosa (che adoro) e foglie di maggiorana e origano nel brodo. È venuta piuttosto liquida la salsa, andava ristretta ma non ho potuto farlo perché era già giusta di sale (che avevo aggiunto prima perché mi pareva insipido).
4 FATTE DA VOI
Mirjana 78
Molto buono anche con la carne di pollo! 😋😋😋
Gioka77
prima volta
giosoldi
Buonissimo, piaciutto a tutti. Ho fatto modeste variazioni alla splendida ricetta.
gardarosa
delizioso
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo