Arrosto ripieno di fichi e crudo

PRESENTAZIONE

L'arrosto ripieno di fichi e crudo è un ottimo secondo estivo con un ripieno goloso. Affettandolo una volta cotto si scoprono infatti gli strati alternati di prosciutto crudo e fichi nel loro abbinamento più classico e gustoso. Questa pietanza è l'ideale da offrire durante un pranzo domenicale tra amici o parenti come variante sfiziosa e ricca di sapori rispetto al più tradizionale arrosto. La carne di maiale viene avvolta con sottili fette di prosciutto crudo e fichi e ingabbiata in un reticolo di spago da cucina, che potrete facilmente realizzare anche consultando la Scuola di cucina: come legare l'arrosto. Ci saranno poi le verdure a creare un fondo di cottura invitante e saporito che potrete ridurre in una morbida salsa per accompagnare l'arrosto. Per un gusto ancora più particolare, se lo gradite potrete stendere sui fichi un cucchiaio di miele per rendere il vostro arrosto ripieno di fichi e crudo ancora più irresistibile!

Leggi anche: Arrosto freddo di tacchino

INGREDIENTI
233
CALORIE PER PORZIONE
Lonza di maiale una fetta unica 700 g
Fichi 280 g
Prosciutto crudo a fette 140 g
Brodo vegetale 300 ml
Carote 2
Sedano 2 coste
Cipolle rosse di Tropea 1
Timo 1 rametto
Maggiorana 1 rametto
Rosmarino 1 rametto
Salvia 1 foglia
Preparazione

Come preparare l'Arrosto ripieno di fichi e crudo

Per preparare l'arrosto ripieno di fichi e crudo, iniziate dalle verdure che serviranno per cuocere l'arrosto. Mondate e spuntate le carote, quindi dividetele a metà 1. Lavate le coste di sedano e riducetele a pezzi piuttosto grandi 2. Poi mondate anche la cipolla rossa e riducete anche questa a pezzi piuttosto grandi 3. Mettete le verdure da parte.

Poi prendete la carne, mettetela su un tagliere, rivestitela con un foglio di carta da forno 4 e battetela con il batticarne per renderla sottile e tenera. Poi togliete il foglio di carta da forno e adagiate sulla carne le fette di prosciutto crudo 5. Quindi lavate i fichi e, con tutta la buccia, tagliateli a fette di circa mezzo cm di spessore 6.

Adagiate anche le fettine di fichi 7 creando uno strato sopra il prosciutto, lasciando circa 1 cm dal bordo poi iniziate ad arrotolare bene l'arrosto 8, delicatamente per non far fuoriuscire il ripieno, fino a chiuderlo completamente 9.

Ora procedete a legare l'arrosto con lo spago da cucina. Per questa operazione potete consultare la scuola di cucina: come legare l'arrosto. Passate lo spago prima sotto e poi sopra la carne 10, per il senso della lunghezza, fermando bene i capi del filo all’estremità 11 e lasciando una parte di spago leggermente più lunga. Per formare la gabbia prendete lo spago e create un'asola tenendo ferma la base della stessa con le dita, infilate la mano nell'asola 12.

Girate un paio di volte la corda quindi fate passare la carne nell’asola ottenuta 13. Fermate bene la base del cappio stringendo l’anello creato intorno alla carne e tirando leggermente lo spago verso l’alto per stringere il nodo 14. Completate la gabbia ripetendo questa operazione fino a terminare la legatura su tutta la lunghezza della carne. Infine fermate il tutto con un nodo all’estremità della carne 15.

Inserite nella gabbia un rametto di maggiorana, uno di timo e uno di rosmarino 16. Poi prendete un tegame capiente, versate abbondante olio d'oliva fino a ricoprire il fondo, aggiungete l'arrosto 17, giratelo anche dall'altra parte per farlo rosolare 18 (per girarlo, aiutatevi con 2 cucchiai di legno).

Versate nel tegame le verdure che avevate precedentemente tagliato 19, quindi salate e pepate a piacere (20-21).

Versate il brodo vegetale 22 (trovate qui la scheda del brodo vegetale) e fate cuocere con il coperchio 23 a fuoco basso per un'ora e mezza, girando l'arrosto di tanto in tanto. Passato il tempo necessario, scoperchiatelo e spegnete il fuoco 24.

Sformate l'arrosto su una gratella e lasciatelo intiepidire 25; versate il fondo di cottura nel mixer per frullarlo 26 e ottenere una salsina densa 27 che utilizzerete come accompagnamento.

Quindi quando sarà raffreddato 28, prendete l'arrosto e ponetelo su un tagliere, affettatelo in fette di circa 2-3 cm di spessore 29. Il vostro arrosto ripieno di fichi e crudo sarà quindi pronto per essere servito caldo o tiepido 30 accompagnato con la salsina di verdure!

Conservazione

Potete conservare l'arrosto ripieno di fichi e crudo in frigo per 3 giorni al massimo, coperto con pellicola trasparente e scaldarlo prima di servire.
Potete congelare l’arrosto cotto solo se avete utilizzato carne fresca non decongelata. Al momento di utilizzarlo, potete scongelarlo in frigorifero la sera prima e poi scaldarlo prima di servire.

Consiglio

Be’, se siete dei veri goduriosi apprezzerete di certo l’idea di cospargere i fichi con un cucchiaino di miele, prima di arrotolare l’arrosto (volendo, sono perfette anche le carni di vitello, manzo o tacchino). Servitelo come da programma con patate al forno o verdure di stagione: indimenticabile!

53 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • chiaracqui
    lunedì 01 ottobre 2018
    molto buono davvero. mi si sono solo disfate un po’ le fette durante il taglio. ho individuato però l errore. non ho legato abbastanza stretto l arrosto. comunque apprezzato lo stesso
  • Mery
    sabato 11 novembre 2017
    L'ho provato con la fesa di tacchino ed è venuto molto buono! un gusto diverso dal solito!
2 FATTE DA VOI
giosoldi
ho seguito la ricetta senza modifiche. Gusto ottimo ma un po’ asciutto
MinaHarker
Al posto dei fichi ho fatto una frittata ed ho accompagnato il tutto con patate arrosto. Neanche le briciole sono rimaste!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo