Baccalà arracanato

PRESENTAZIONE

I sapori di un tempo, tramandati con amore dai nonni a cui bastava un'occhiata per sapere se era necessario aggiungere ancora un pizzico di quello o una spolverata di quell'altro... sono i sapori che caratterizzano anche il baccalà arracanato, ovvero gratinato. Un secondo piatto di pesce semplice, della tradizione molisana. Una ricetta piena di gusto, di quelle che fanno commuovere al primo assaggio, per la delicatezza della preparazione, per l'abbinamento sapiente di ingredienti comuni che insieme restituiscono un gusto incredibile: la panatura è ottenuta con pane ammollicato, origano, pinoli e uvetta. Un mix irresistibile che renderà il filetto di baccalà davvero saporito e invitante. Siamo curiosi di sapere come realizzate il baccalà arracanato nella vosta famiglia, se ad esempio si cuoce ancora al camino con la speciale pentola.

Leggi anche: Baccalà con uvetta e pinoli

INGREDIENTI
Baccalà dissalato 800 g
Pane raffermo (solo mollica) 150 g
Aglio 1 spicchio
Pinoli 20 g
Succo di limone 1
Uvetta 30 g
Origano q.b.
Pangrattato 1 cucchiaio
Olio extravergine d'oliva q.b.
Preparazione

Come preparare il Baccalà arracanato

Per preparare il baccalà arracanato, mettete in ammollo l'uvetta in acqua fredda dopo averla sciacquata 1. Poi prendete il baccalà già dissalato, sciacquate anch'esso con cura sotto acqua corrente, tamponate con carta da cucina quindi dividetelo in tranci 2 e passate al condimento: Sminuzzate la mollica di pane raffermo in piccoli pezzi, raccoglietela in una ciotola con i pinoli 3

l’uvetta precedentemente ammollata e poi strizzata 4, l'origano 5 l’aglio grattugiato 6,

un bel giro d’olio 7 e un po' di sale a piacere 8. Mescolate per bene con il cucchiaio per far amalgamare i sapori. Sul fondo della pirofila spremete il succo di un limone 9

e aggiungete anche circa due cucchiai d’acqua 10. Adagiate i tranci di baccalà 11 e conditeli con la panure realizzata precedentemente 12,

cospargete con un di pangrattato 13 e un giro d’olio 14. Infornate e cuocete a 180° gradi per circa 35 minuti. Una volta pronto, sfornate il vostro baccalà arracanato 15 e gustatelo ancora caldo!

Conservazione

Potete conservare il baccalà arracanato per 2-3 giorni.

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Al posto dell'acqua potreste irrorare il fondo con del vino bianco.

6 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • na070759
    mercoledì 20 novembre 2019
    Penso che l'uvetta e i pinoli non vanno bene ,meglio semplice!
  • naital
    venerdì 08 novembre 2019
    Salve! cosa potrei mettere al posto dei pinoli e uvetta?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 08 novembre 2019
    @naital: Ciao, se non li preferisci puoi ometterli!
1 FATTA DA VOI
poetessa900
senza uvetta
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo