Baci panteschi

/5

PRESENTAZIONE

Baci panteschi

I baci panteschi non potevano che essere siciliani. Così ricchi, goduriosi, fritti e a base di ricotta, proprio come i famosi cannoli siciliani! Tipici dell'isola di Pantelleria, questi dolcetti sono formati da due cialde croccanti che si preparano con una semplice pastella e vengono cotte in olio profondo, tramite l'apposito ferro: in questo modo la forma rimarrà impressa e le vostre frittelle avranno un aspetto davvero appetitoso. A tenerle unite in un abbraccio indivisibile c'è una golosa crema di ricotta profumata alla cannella. I baci panteschi saranno una vera goduria sia per il palato che per la vista!

INGREDIENTI

Latte intero 200 g
Farina 00 150 g
Uova (circa 1) 55 g
Sale fino 3 g
per il ripieno
Ricotta vaccina 1,2 kg
Zucchero 130 g
Cannella in polvere q.b.
per friggere e decorare
Olio di semi per friggere q.b.
Zucchero a velo per guarnire q.b.
Preparazione

Come preparare Baci panteschi

Per preparare i baci panteschi come prima cosa realizzate la pastella: in una ciotola versate la farina, il sale 1, l'uovo 2 e il latte 3

Mescolate con una frusta 4 fino ad ottenere una pastella liscia 5. Mettete a scaldare abbondante olio in un tegame e nel frattempo preparate la crema: in una ciotola versate la ricotta, aggiungete lo zucchero 6 e mescolate con un cucchiaio. 

Aggiungete poi la cannella 7 e mescolate ancora 8. Trasferite in una sacca da pasticciere dotata di bocchetta liscia e riponete in frigorifero. Quando l'olio sarà arrivato a una temperatura di 170°-180° immergete all'interno il ferro per realizzare i baci panteschi e aspettate circa un minuto in modo da scaldarlo 9

Tamponatelo con della carta assorbente 10 e immergetelo nella pastella senza superare il bordo. Immergete nuovamente il ferro nell'olio caldo 12

e aspettate 1-2 minuti 13 fino a che la frittella non risulterà ben dorata 14. Per friggere le altre frittelle non avrete bsogno di immergere il ferro nell'olio perché sarà già ben caldo; tenete conto che quelle successive cuoceranno in circa un minuto. Scolate le frittelle con una schiumarola e trasferite su un vassoio foderato con carta forno 15. Se le frittelle non dovessero staccarsi dal ferro non preoccupatevi, quando sarà ben dorata potrete staccarla aiutandovi con un cucchiaio, direttamente sul vassoio. Friggete tutte le frittelle e lasciatele intiepire. 

Riprendete il sac-à-poche e utilizzatelo per farcire la prima frittella 16, realizzando prima un cerchio di crema sul bordo esterno 17 e poi un altro all'interno 18

Posizionate sopra un'altra frittella per chiuderla a mò di panino 19. Farcite il resto dei baci panteschi e guarnite con abbondante zucchero a velo 20 prima di servirli 21!

Conservazione

Una volta farciti, i baci panteschi si possono conservare in frigorifero per 2 giorni al massimo.

Consiglio

Aggiungete alla crema di ricotta delle gocce di cioccolato o, se preferite, potete arricchirla con panna montata! Se non amate la cannella provate a sostituirla con scorza di limone!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI6
  • Crima91
    venerdì 22 maggio 2020
    Ciao, sapreste dirmi per quanto tempo rimangono croccanti le cialde dopo averle farcite? Bisogna farcirle al momento oppure possono attendere per qualche ora prima di essere consumate? Grazie smiley
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 22 maggio 2020
    @Crima91: Ciao, essendo un fritto è sempre meglio consumarlo al momento per gustarne la fragranza! Se li conservi già farciti la crema inumidirà le frittelle rendendole più morbide.
  • Gioialex77
    martedì 07 aprile 2020
    Scusatemi come si chiama lo strumento x fare questi dolcetti
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 08 aprile 2020
    @Gioialex77: Ciao, si tratta di un ferro per frittelle o bacio pantesco.