Bicchierini freddi di pesche al Dolcetto

PRESENTAZIONE

Drink, frutta o dessert? Comunque preferiate servirli, i bicchierini freddi di pesche al Dolcetto saranno i vostri fedeli compagni di fine pasto. Morbidi cubetti di pesche vengono tuffati in questo tipico vino piemontese. La dolcezza della pesca si sposa infatti con il gusto lievemente amarognolo del Dolcetto in un mix di sapori unici e intensi. Questi bicchierini, serviti rigorosamente freddi, sono ideali per concludere con un tocco di raffinatezza il pasto al posto del caffè o in sostituzione al classico dolce. E' un dessert così pratico da preparare che questi bicchierini non potranno più mancare sulle vostre tavole d’estate!

Leggi anche: Pesche ripiene al forno

INGREDIENTI
121
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per 4 bicchieri da 150 cl ciascuno
Pesche gialle 500 g
Dolcetto 250 g
Zucchero 40 g
Limoni non trattati 1
Gelatina in fogli 7 g
Menta 8 foglie
Preparazione

Come preparare i Bicchierini freddi di pesche al Dolcetto

Per preparare i bicchierini freddi di pesche al Dolcetto iniziate lavando ed asciugando le pesche. Poi privatele della buccia 1 e tagliatele a piccoli cubetti di circa 1 cm di lato 2. Tenete da parte. Poi ammollate la gelatina in acqua fredda per circa 10 minuti 3.

Nel frattempo prendete un tegame dai bordi alti e versatevi il Dolcetto 4, lo zucchero 5 e le scorze di un limone non trattato (circa 10 g) 6. Scaldate a fuoco dolce fino a che lo zucchero non sarà completamente sciolto. Potete aiutarvi a scioglierlo con un mestolo.

A questo punto togliete le bucce di limone 7 ed unite la colla di pesce ormai ammollata 8. Mescolatela alcuni secondi per farla sciogliere completamente e quando sarà sciolta spegnete il fuoco e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Infine prendete quattro bicchierini di 150 cl di capienza e ponete in ognuno di essi 80 g di pesche 9.

Versate in ciascun bicchiere il Dolcetto 10 avendo cura di riempirli fino ad 1 cm dal bordo del bicchiere. Mettete poi i bicchierini in frigorifero a solidificare per almeno 2 ore. Prima di servire estraete dal frigorifero e decorate con alcune foglioline di menta 11. Ora non vi resta che gustare i vostri bicchierini freddi di pesche al Dolcetto 12!

Conservazione

I bicchierini di pesche al Dolcetto possono essere conservati in frigorifero coperti da pellicola alimentare trasparente per al massimo 3-4 giorni.

Si sconsiglia di congelare.

Consiglio

Provate ad aromatizzare il vino con cannella e chiodi di garofano oppure con la scorza di arancia per provare versioni alternative di questi deliziosi bicchierini!

Curiosità

Il Dolcetto identifica non solo il vino ma anche il vitigno dal quale questo vino viene ricavato. Per Dolcetto ci si riferisce a 6 vini DOC e 1 DOCG, tutti provenienti dal Piemonte. Il vitigno, anch’esso di origine piemontese, viene citato per la prima volta in uno scritto nel 1799 (anche se è ipotizzabile che le sue origini siano molto più antiche). Il nome che viene attribuito al vitigno è Dosset, da cui poi l'attuale indicazione di Dolcetto.

6 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Isabella
    venerdì 18 agosto 2017
    Si può usare qualcosa di diverso dalla menta per guarnire?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 19 agosto 2017
    @Isabella: Ciao in genere è quella che sta meglio con i dolci. Potresti provare con dell'erba cipollina che è ugualmente fresca e profumata.
  • Ausilia
    mercoledì 05 agosto 2015
    Con quale vino potrei sostituire il Dolcetto. Va bene un nero di Sicilia?
    Sonia Peronaci
    mercoledì 05 agosto 2015
    @Ausilia: Ciao, abbiamo utilizzato il Dolcetto per le sue qulità di gusto e aroma particolaemente adatte a questo abbinamento, ma se vuoi usa pure il rosso che preferisci smiley
1 FATTA DA VOI
cicciopuffetta
Speriamo sia buono... 😋
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo