Bignè craquelin

/5

PRESENTAZIONE

Immancabili nei cabaret dei pasticcini della nostra pasticceria tradizionale, i bignè sono dei dolcetti intramontabili e spesso protagonisti di altre golosità come il maestoso Croquembouche di Natale o la raffinata torta Saint Honorè. Accanto alla ricetta tradizionale si è diffusa di recente una variante dalla doppia consistenza: i bignè craquelin. In questi piccoli bocconcini ritroverete la classica consistenza della pasta choux nella base e scoprirete la nota croccante del craquelin, una piccola cupola di frolla che sormonta il bignè. Naturalmente anche queste delizie si gustano farcite con crema pasticcera, crema di nocciole oppure semplicemente con una spumosa e candida Chantilly come nella ricetta che vi proponiamo qui!

INGREDIENTI

Ingredienti per 24 bignè
Latte intero 130 g
Acqua 110 g
Burro 90 g
Farina 00 150 g
Zucchero 15 g
Uova (circa 4 medie) 225 g
Sale fino 1 pizzico
per i craquelin
Zucchero 80 g
Farina 00 80 g
Burro 60 g
per la crema
Panna fresca liquida 300 g
Zucchero a velo 60 g
Baccello di vaniglia ½
Preparazione

Come preparare i Bignè craquelin

Per realizzare i bugnè craquelin iniziate preparando la craquelin. Versate in una ciotola il burro freddo, lo zucchero 1 e la farina 2, impastate con le mani 3

fino a ottenere un composto uniforme e compatto 4. Formate un panetto, avvolgetelo con la pellicola per alimenti 5 e conservatelo in frigorifero per 1 ora. Trascorso questo tempo, riprendete il panetto, stendetelo con il mattarello su una spianatoia leggermente infarinata 6 a una spessore di 3 mm.

Con un piccolo coppapasta formare dei cerchietti di 3 cm 7 e posizionateli su un vassoio rivestito con carta forno 8 e conservate in frigorifero. Occupatevi ora della pasta choux: versate in un pentolino il latte 9,

l’acqua 10, il burro 11, lo zucchero 12 ed il sale.

Portate a leggera ebollizione 13, togliete dal fuoco, e versate la farina 14. Mescolare con un cucchiaio di legno per farla assorbire e riportate sul fuoco per qualche minuto, sino a che si staccherà dalle pareti del pentolino 15.

Versate in una ciotola e lavorare per qualche secondo con il cucchiaio di legno per far raffreddare l’impasto. Una alla volta versate le uova 16 e lavorate sino a completo assorbimento. Ottenuto un impasto liscio ed elastico 17 trasferire in un sac-à-poche con bocchetta liscia da 10 mm 18.

Formate 24 bignè di circa 3 cm di diametro spremendo il composto su una leccarda rivestita con carta forno 19. Posizionate su ogni bignè il dischetto di craquelin 20 e cuocete in forno preriscaldato, ventilato, ripiano medio a 180° per 25 min. Togliete dal forno e lasciar raffreddare 21.

Ora occupatevi della crema: in una ciotola versate la panna, lo zucchero a velo e i semi del baccello di vaniglia 22, montate il composto con le fruste 23 finché non sarà spumoso. Trasferite la crema in un sac-à-poche con bocchetta rigata 24

Tagliate il cappello del bignè, un po’ sopra la metà, a circa ¾ 25 e farcite spremendo un ciuffo di crema 26. I bignè craquelin sono pronti per essere gustati 27!

Conservazione

I bignè vuoti si possono conservare per 2 giorni in frigorifero o congelare dopo la cottura.

Consiglio

Se non disponete della modalità ventilata, potete cuocere i bignè craquelin in forno statico aumentando la temperatura di circa 10°.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI6
  • marisilvia
    sabato 25 aprile 2020
    come mai appena li ho tolti dal forno, secondo le indicazioni, la maggior parte mi si è abbassata? 😔
    Redazione Giallozafferano
    sabato 25 aprile 2020
    @marisilvia: Ciao, l'impasto è troppo liquido o necessitavano di alcuni minuti in più di cottura... purtroppo ogni forno è un mondo a se!
  • evaserena
    giovedì 11 aprile 2019
    Scusate, li ho visti anche con la craquelin al cioccolato ... quanto cacao va sostituito alla farina?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 11 aprile 2019
    @evaserena: Ciao, non abbiamo provato quindi non possiamo dare indicazioni specifiche. Se preferisci puoi ispirarti alla ricetta di una nostra blogger: Craquelin con crema pasticcera al cioccolato e caffè