Biscotti tipo Krumiri

/5

PRESENTAZIONE

I biscotti tipo krumiri sono ispirati ai tipici biscottini di Casale Monferrato inventati, quasi per caso, intorno alla fine dell’ottocento dal pasticcere Domenico Rossi. Questi biscotti riscossero subito un grande successo e vennero imitati da molti pasticceri; per questo motivo Domenico Rossi cercò presto di tutelare la sua invenzione, rivendicando anche a mezzo stampa l'originalità della propria ricetta. Finalmente nel 1890 il sindaco di Casale Monferrato riconobbe l’autenticità e l’unicità dei Krumiri Rossi con un apposito documento che sanciva ufficialmente l’invenzione di questi biscotti nel 1878, anno in cui morì il Re Vittorio Emanuele II. A oltre cent'anni di distanza dalla nascita del Krumiro non si conosce ancora con certezza quale sia la ragione di questo nome: alcuni sostengono che derivi dal nome di un liquore che accompagnava spesso questi biscotti. Da allora la ricetta per realizzare questi biscotti è rimasta segreta, ma ne esistono diverse versioni, con farina di mais o farina bianca, che si avvicinano comunque all’originale: noi vi proponiamo la nostra versione ispirata a queste croccanti delizie!

INGREDIENTI
Ingredienti per circa 50 biscotti
Farina 0 350 g
Zucchero a velo 100 g
Tuorli 3
Sale fino q.b.
Burro 200 g
Baccello di vaniglia 1
Preparazione

Come preparare i Biscotti tipo Krumiri

Per preparare i biscotti tipo krumiri preriscaldate il forno a 200°, setacciate la farina 0 all’interno di una terrina capiente 1, quindi unite lo zucchero a velo 2, la polpa prelevata dalla bacca di vaniglia e un pizzico di sale: mescolate bene tutti gli ingredienti utilizzando una frusta 3.

Dividete ora i bianchi d’uovo dai tuorli e fate sciogliere il burro in un pentolino a fuoco dolce. Unite i tuorli 4 ed il burro fuso 5 al composto, poi cominciate ad impastare con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio e compatto 6.

Formate una palla, copritela con la pellicola 7 e lasciatela riposare per mezz’ora a temperatura ambiente. Trascorso il tempo necessario riempite con l’impasto ottenuto una sac à poche di tela (o una siringa in plastica) con bocchetta stellata, mettendo poco impasto alla volta e ammorbidendolo sempre con le mani. Su una leccarda ricoperta di carta da forno formate dei biscotti a mezzaluna, lunghi circa 7-8 cm 8. Infornate il tutto a 200° per 16 minuti, o fino a quando i biscotti saranno dorati; una volta pronti i biscotti tipo krumiri, lasciateli raffreddare su una gratella 9.

Conservazione

Potete conservare i biscotti in una scatola di latta per 5-6 giorni.

Consiglio

Per questa preparazione è necessario utilizzare una sac à poche di tela oppure una siringa di plastica, poiché l’impasto dei biscotti è troppo corposo:  la classica sac à poche "usa e getta", piuttosto leggera, si potrebbe rompere facilmente.

Per rendere i vostri biscotti tipo krumiri ancora più gustosi, potete aggiungere all’impasto delle gocce di cioccolato fondente.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI115
  • emapag
    mercoledì 20 maggio 2020
    L’impasto dopo la mezz’ora di riposo ha “perso” burro. Inoltre sono risultati difficili da formare. Si, in effetti troppo burro. Oppure anziché a temperatura ambiente, l’impasto deve riposare in frigo ma per più tempo.
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 21 maggio 2020
    @emapag: ciao! probabilmente con queste temperature inizia a far troppo caldo. Ti consigliamo di lavorare brevemente l'impasto ed eventualmente riporlo in frigorifero! 
  • angelica_giamboi
    giovedì 09 aprile 2020
    Salve, posso usare la farina senza glutine? Se si, uso lo stesso quantitativo di quella normale?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 09 aprile 2020
    @angelica_giamboi: Ciao, ti consigliamo di seguire la ricetta dei krumiri senza glutine realizzata dal nostro blog "Il caldo sapore del sud"!