Per noi
la tua opinione
è importante!
Partecipa al
sondaggio

Bistecca alla fiorentina

/5

PRESENTAZIONE

Bistecca alla fiorentina

La bistecca alla fiorentina, insieme alla trippa, è uno dei secondi piatti toscani più apprezzati. Scopriamo come realizzarla alla brace con un magister della carne, il famoso macellaio Dario Cecchini. Gli elementi per una fiorentina perfetta sono due: la carne, solitamente chianina (la razza bovina della zona compresa tra Arezzo e Siena), ha una forma speciale "a T" con l'osso in mezzo, il filetto da una parte e il controfiletto dall'altra, con una frollatura di almeno 20 giorni. La bistecca alla fiorentina, inoltre, deve essere alta 3 dita e la larghezza deve essere proporzionata. L'altro aspetto fondamentale è la cottura: per ottenere una bistecca alla fiorentina succulenta è necessario saper preparare una buona brace, preferibilmente con carbone di quercia e leccio, i più adatti perché permettono di mantenere una temperatura alta e costante. Esternamente deve risultare ben cotta, ma la tradizione vuole che l'interno sia al sangue, per godere a pieno della sua tenerezza. Una volta cotta si serve con l'osso in piedi, da tradizione il pezzo dedicato ai macellai che per molti è proprio la parte più buona! 

Se siete amanti della carne ecco altre idee per servirla:

Preparazione

Come preparare la Bistecca alla fiorentina

Per preparare la bistecca alla fiorentina come prima cosa prendete la carne 1. Dovrà essere spessa 3 dita, comprendere filetto e controfiletto e avere una giusta quantità di grasso. Lasciatela a temperatura ambiente per qualche ora, è importante che al momento della cottura non sia fredda. Preparate la brace: utilizzate carbone di quercia e leccio e lasciatelo sfogare al punto più alto di temperatura in modo che si formi un leggero velo bianco, segno che ha raggiunto la sua massima temperatura. Posizionate sopra la griglia 2 e fatela scaldare bene. Posizionate poi la bistecca in maniera verticale, di lato alla brace, in modo che l'osso poggi sulla griglia 3, in questo modo la carne inizierà a scaldarsi dolcemente.

Posizionatela poi al centro della brace 4 e cuocetela 8 minuti per lato. Girandola le righe della griglia dovranno risultare ben visibili 5. Una volta terminata la cottura anche dall'altro lato posizionate nuovamente la carne in verticale, accanto alla brace sempre sulla parte dell'osso. In questo modo riposando i succhi si stabilizzano e la carne risulterà più tenera. Fate attenzione a non bruciare troppo l'osso.

Trasferite la carne su un tagliere 7 e lasciatela riposare ancora qualche minuto. Tagliate la bistecca dividendo il filetto dal controfiletto 8, lasciandolo in piedi.

Regolate di sale 10, aggiungete un filo d'olio extravergine 11 e massaggiatela con le mani. Ora potete servirla ben calda 12.

Conservazione

Consigliamo di consumare la bistecca alla fiorentina appena pronta.

Consiglio

La frollatura è un processo di maturazione della carne all'interno di una cella frigorifera a temperatura e umidità controllata. Consigliamo un periodo di 20-30 giorni senza eccedere.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI2
  • Emovit
    domenica 20 novembre 2022
    Buongiorno! Vorrei dei chiarimenti, ho provato a cuocerla per 8 minuti per lato ma all interno è venuta molto cotta, non bella rossa come dovrebbe essere e anche un po secca , a prescindere dai tempi perche penso che dipenda anche dalla temperatura della brace, come faccio a capire quando girarla in modo da mantenere il rosso all interno?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 21 novembre 2022
    @Emovit: ciao! probabilmente la carne che hai usato era più sottile. Per verificare la cottura esatta puoi usare un termometro da cucina e verificare che sia tra i 55 e i 60 gradi, in base al grado di cottura desiderato.
  • Teddy8
    sabato 12 novembre 2022
    Signor Dario: top 🔝 Standing ovation!! 👏👏👏

Durante la prova puoi interrompere quando vuoi, senza alcun addebito. Dopo la prova GZ Club si rinnova in automatico a € 29,99/anno invece di € 49,99
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.

Newsletter