Bled cake

/5

PRESENTAZIONE

Durante l'Expo 2015 di Milano tutti hanno avuto modo e piacere di conoscere tantissime sfaccettature gastronomiche di Paesi e culture che popolavano i vari hub. Bastava spostarsi da un padiglione all'altro per ritrovarsi in Spagna ad assaggiare la paella, girare l'ago della bussola in direzione opposta e ritrovarsi in Marocco per gustare il tipico couscous. I curiosi poi sicuramente avranno fatto tappa in Italia per gustare il piatto di Davide Oldani: zafferano e riso alla milanese. Riassumerle tutte adesso sarebbe troppo, così ci soffermiamo su un dolce che è stato a lungo sotto i riflettori: la Bled cake. Si tratta di un dolce sloveno che ha saputo a lungo far parlare di sé grazie alla sua particolare consistenza e bontà unica. Pasta sfoglia, crema e un po' di chantilly creano tre strati che in bocca donano un'esplosione di gusto e freschezza. Uno speciale intreccio di consistenze cremose che vi conquisterà!

INGREDIENTI

Ingredienti per uno stampo da 25x33 cm
Pasta Sfoglia (rettangolari, da 460 g ciascuno) 2 fogli
Zucchero a velo q.b.
Per la crema
Latte intero 700 g
Farina 00 100 g
Uova 4
Zucchero 160 g
Rum 10 g
Baccello di vaniglia 1
Per la chantilly
Panna fresca liquida 650 g
Zucchero a velo 80 g
Preparazione

Come preparare la Bled cake

Per preparare la Bled cake cominciate dalla cottura della pasta sfoglia: prendete il primo rettangolo e posizionatelo sulla placca rivestita con carta forno. Bucherellate la superficie con l'apposito strumento 1 o i rebbi di una forchetta. Spolverizzate con lo zucchero a velo 2 e cuocete in forno statico, già caldo a 200°, per circa 15 minuti. Fate lo stesso per il secondo rettangolo di sfoglia 3.

Intanto che i rettangoli di sfoglia raffreddano, occupatevi della crema pasticcera. In un pentolino versate 600 g latte 4 e la bacca di vaniglia incisa, con i semi già raschiati 5. Mentre il latte si scalda, separate gli albumi dai tuorli e lavorate questi ultimi con metà della dose di zucchero 6,

la farina 7 e 100 g di latte rimasti 8. Fate attenzione a non formare grumi, quindi aggiungete il rum 9.

Togliete la bacca di vaniglia dal latte oramai caldo e versate il composto di uova, zucchero e farina nella pentola con il latte oramai caldo 10. Continuate a mescolare con la frusta finché non avrete ottenuto un crema liscia e soda 11.Tenete un attimo la crema da parte (dovrete utilizzarla poi ancora calda) e passate a montare gli albumi a neve in una ciotola pulita con fruste ben pulite 12.

Mentre montate gli albumi, aggiungete a pioggia la dose di zucchero rimasta 13. Non appena gli albumi saranno montati, versateli subito nella crema ancora calda e amalgamate delicatamente con movimenti dal basso verso l'altro 14. Recuperate la pasta sfoglia e inseritela in uno stampo da 25x33 cm (al bisogno rifilate i bordi) 15.

Versate la crema ottenuta 16 e livellate accuratamente 17. Coprite con pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per 8-12 ore 18.

Trascorso il tempo di riposo, montate la panna con lo zucchero a velo 19, versatela sulla base oramai rassodata 20 e distribuite uniformemente 21

Posate in superficie il secondo strato di pasta sfoglia e compattate delicatamente a questo punto fare rassodare in freezer per almeno 3 ore. Questo procedimento serve affinché possiate fare le porzioni della Bled cake senza problemi 22. Tagliate la Bled cake in 12 pezzi di 7x7 cm 23 e spolverizzate di zucchero a velo. Ecco pronta la vostra Bled cake 24.

Conservazione

La Bled cake si conserva in frigorifero per 2-3 giorni, coperta o chiusa in un contenitore ermetico.

Se preferite potete congelarla porzionata.

Consiglio

Arricchite la vostra Bled cake spalmando uno strato di confettura ai frutti rossi, tipo ribes o lamponi per esempio, tra la crema pasticcera e la panna. Per una versione al cioccolato basterà sminuzzarlo finemente e disporlo sempre tra le due creme.

Potete utilizzare albumi pastorizzati per questa ricetta, se preferite.

Potete anche lavorare albumi e zucchero come la preparzione della meringa all'italiana (arrivando prima della cottura in forno) con le dosi della bled cake, in modo da aggiungerla alla crema pasticcera come indicato e ottenere una consistenza ancora più stabile!

Curiosità

La Bled cake porta questo nome che richiama sia la piccola regione al nord della Slovenia che il famosissimo lago con il castello medievale nel mezzo. La torta è anche conosciuta come Bled cream cake o con il suo nome in sloveno Kremna Rezina, che più o meno dovrebbe corrispondere all'italiano "crema di gomma". Questo già è indice della particolare consistenza della torta. Nel padiglione sloveno di Expo 2015 la Bled cake è stata una delle torte più vendute e apprezzate!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI21
  • Fede3001
    domenica 12 aprile 2020
    L’ho provata, ma secondo me la quantità indicata per le 2 creme è eccessiva per le dimensioni delle sfoglie. Io dimezzerei le quantità.
    Redazione Giallozafferano
    domenica 12 aprile 2020
    @Fede3001: Ciao, lo strato di crema "imponente" è fatto proprio apposta, come da tradizione! smiley
  • ivanacancar
    domenica 12 aprile 2020
    Bled Cake, in realtà non esiste. non è un dolce autentico ma una copia a seguito di una discussione ormai aperta da anni. “Kremschnitt” è un tipico dolce Austriaco, nato al palazzo nelle sue famosissime cucine durante l’impero Austroungarico. Logicamente, questo come tante altre pietanze si diffusero lungo tutto l’impero, all’interno del quale, Slovenia non esisteva come stato autonomo ma al tempo faceva parte del Regno di Croazia e Serbia... Per chi ne abbia voglia, facendo un po’ di ricerca, le fonti autorevoli mostrano come provenienza “Europa” poiché è impossibile ad oggi tracciare e legare un dolce simile ad un territorio specifico, data l’estensione dell’impero Austroungarico durante il quale fu creato. Da che sappia, Slovenia ha presentato domanda con questo dolce definendolo come proprio e tipico, ma a brevissimo sono arrivate contestazioni da tutti i paesi coinvolti, poiché non corrisponde al vero. La storia della cucina ci racconta molto più di quanto potessimo immaginare.