/5

Blinis con Appenzeller, scalogno caramellato e mela

PRESENTAZIONE

Blinis con Appenzeller, scalogno caramellato e mela

Se siete alla ricerca di un antipasto originale e raffinato, i blinis con Appenzeller, scalogno caramellato e mela sono la ricetta giusta per voi! I blinis sono dei piccoli pancake tipici della cucina russa che possono essere farciti con ingredienti a piacere: noi li abbiamo realizzati con la farina di ceci per creare una base soffice e gustosa su cui adagiare un'irresistibile combinazione di ingredienti. L’Appenzeller, un aromatico formaggio svizzero a pasta semidura, si sposa infatti con la dolcezza di mele e scalogni caramellati e con la sapidità della pancetta abbrustolita. Un perfetto equilibrio di sapori che conquisterà i vostri ospiti al primo morso!

Leggi anche: Blinis di mais con skyr, avocado e pomodorini arrosto

INGREDIENTI

Ingredienti per 14 blinis
Farina di ceci 170 g
Latte intero 170 g
Albumi (circa 2 medi) 70 g
Tuorli (circa 1) 22 g
Olio extravergine d'oliva 5 g
Lievito istantaneo per preparazioni salate 5 g
Sale fino 1 pizzico
Per farcire
Appenzeller 300 g
Mele Golden (circa 1) 250 g
Scalogno 150 g
Pancetta 80 g
Acqua 30 g
Zucchero 25 g
Timo q.b.
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Per la padella
Burro q.b.
Preparazione

Come preparare i Blinis con Appenzeller, scalogno caramellato e mela

Per realizzare i blinis con Appenzeller, scalogno caramellato e mela iniziate a preparare l’impasto dei blinis: in una ciotola versate la farina di ceci e il lievito che avrete setacciato in precedenza 1, poi aggiungete l’olio 2 e il tuorlo 3.

Salate 4 e versate il latte a filo 5 mentre mescolate con una frusta per ottenere un composto omogeneo e senza grumi 6.

In una ciotola a parte montate gli albumi 7 a neve morbida, non ferma 8. Incorporate gli albumi montati al composto un po’ alla volta e amalgamate il tutto con una spatola avendo cura di non smontarlo 9.

Ora potete cuocere i blinis: scaldate una padella per crepes (o una padella antiaderente) e ungetela con una noce di burro aiutandovi con un foglio di carta assorbente, poi versate il composto ottenuto a cucchiaiate 10. Cuocete i blinis per poco più di un minuto per lato, rigirandoli con una paletta 11. Adagiate i blinis cotti su una leccarda foderata con carta forno 12 e teneteli momentaneamente da parte.

Dedicatevi alla preparazione degli altri ingredienti: tagliate la pancetta a listarelle molto sottili 13 e tenetela da parte, poi mondate gli scalogni e divideteli in 2 o 4 parti, a seconda della loro grandezza 14. Infine tagliate la mela a spicchi, senza sbucciarla, dividete gli spicchi a metà e ricavate dei triangolini 15.

Scaldate un giro d’olio in una padella, aggiungete gli scalogni 16 e lasciateli brasare a temperatura medio-bassa per 3-4 minuti, poi rigirateli, salate, pepate e aromatizzate con le foglioline di timo 17. Cuocete per ancora 1-2 minuti, poi unite le mele 18.

Aggiungete anche lo zucchero 19 e smuovete un po’ la padella. Quando lo zucchero inizierà a sciogliersi, versate l’acqua 20, alzate leggermente la fiamma e lasciate caramellare ancora per qualche minuto 21. Spegnete il fuoco e tenete da parte.

Tagliate l’Appenzeller a fette 22, eliminate la crosta e dividete ogni fetta in circa 6 parti 23. Disponete 2 pezzi di formaggio su ogni blinis 24 e infornate nel forno statico preriscaldato a 200° per circa 5 minuti.

Nel frattempo versate la pancetta in una padella già calda 25 e lasciatela abbrustolire a fiamma vivace per pochi minuti 26. A questo punto il formaggio si sarà sciolto, quindi potete sfornare i blinis 17.

Siete pronti per comporre il vostro antipasto: aggiungete una macinata di pepe sui blinis con il formaggio, poi completate con una cucchiaiata di mele e scalogni 28 e un po’ di pancetta 29. Infine guarnite con qualche fogliolina di timo e servite i vostri blinis con Appenzeller, scalogno caramellato e mela 30!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito i blinis con Appenzeller, scalogno caramellato e mela. I blinis di ceci non farciti si possono conservare a temperatura ambiente per 1-2 giorni, ma si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se desiderate potete aggiungere delle nocciole per una nota croccante, oppure sostituire la pancetta con del radicchio brasato per una versione vegetariana.

1 COMMENTO
Commenta o chiedici un consiglio
  • ermionee
    martedì 10 marzo 2020
    È possibile utilizzare lievito disidratato classico o bicarbonato? Se sì, l'impasto va lasciato riposare fino al raddoppio di volume? Grazie.
    Redazione Giallozafferano
    martedì 10 marzo 2020
    @ermionee: Ciao, non serve il lievito di birra in questa preparazione ma quello istantaneo per preparazioni salate. Con il bicarbonato non abbiamo provato quindi non possiamo darti certezza di riuscita.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo