Bombardino al limoncello

/5
Bombardino al limoncello
1
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 5 min
  • Dosi per: 4 pezzi
  • Costo: elevato

Presentazione

Le mani sono freddissime, il cappotto non riesce a tenerci caldi abbastanza, i paraorecchi funzionano a malapena! E' tornato il freddo, quello serio e chi bazzica le città nordiche e innevate conosce un buon rimedio a tutto questo. La risposta è il bombardino, il famoso drink alcolico a base di zabaione e chantilly da sorseggiare mentre tutto fuori sta gelando. Questa famosa bevanda da bere calda si è vestita di nuovo grazie alla nostra personalissima rivisitazione. Con un tocco di calore del sud, abbiamo provato il bombardino al limoncello e dobbiamo proprio ammettere che ci ha convinti subito, dal primo sorso in pratica! Cremoso, avvolgente, dolce il giusto, il bombardino al limoncello sarà una bella novità per le vostre papille gustative, più o meno abituate alla versione originale. Cimentatevi anche voi nella sua preparazione e fateci sapere se avete trovato ristoro dal freddo!

Ingredienti per 4 bicchieri della capacità di 120 cl

Tuorli (di circa 5 uova medie) 90 g
Zucchero 25 g
Moscato 35 g
Limoncello 40 g

Per guarnire

Scorza di limone 1
Panna fresca liquida 300 g
Preparazione

Come preparare il Bombardino al limoncello

Bombardino al limoncello

Per preparare il bombardino al limoncello cominciate dal limone. Dopo averlo ben lavato e asciugato, aiutatevi con un pelapatate per ottenere due zeste (1) e da queste ottenete delle listarelle il più sottile possibile (2). Immergetele in una ciotola gelata contenente acqua e ghiaccio e lasciatele così (3).

Bombardino al limoncello

Nel frattempo grattugiate l’altra parte della scorza di limone e versate in una ciotola in cui avrete versato la panna (4). Montate quest’ultima ottenendo un composto compatto e spumoso (5). Mettetela in una sac a poche senza bocchetta e riponete in frigorifero. Occupatevi adesso dello zabaione. In un pentolino versate il vino moscato (6)

Bombardino al limoncello

e il limoncello (7), aggiungete circa metà dello zucchero (8) e poi accendete il fornello a temperatura dolce. Mescolate di continuo finché lo zucchero non si sarà sciolto completamente (9).

Bombardino al limoncello

Nel frattempo mettete una bastardella in una pentola con dell’acqua, senza che il fondo della prima sia a contatto con il liquido (10). Accendete a temperatura media il fornello e tuffate i tuorli e poi la restante parte di zucchero (11), versate un goccio di sciroppo liquoroso e iniziate a sbattete con la frusta (12).

Bombardino al limoncello

Versate rapidamente anche la restante parte di sciroppo e continuate a sbattere per qualche minuto (13) finché il composto non raggiungerà gli 82°, misurando la temperatura con un termometro da cucina, e risulterà chiaro e spumoso (14). Versate il composto in 4 bicchieri della capacità di 120 cl ciascuno, dovreste riuscire a riempirne poco più della metà (15).

Bombardino al limoncello

Adesso ricoprite lo zabaione al limoncello con la panna montata. Cercate di non poggiarla direttamente sulla crema poiché affonderà. Dovrete invece formare una sorta di guarnizione intorno al bicchiere (16) e poi spremere altra panna fino a formare una piccola spirale (17). In questo modo eviterete che la panna sprofondi facendo fuoriuscire il liquido sottostante. Completate i vostri bicchieri di bombardino al limoncello con un paio di zeste al limone e bevetelo ancora caldo (18)!

Conservazione

Una volta pronto il bombardino al limoncello non è possibile conservarlo ma andrà consumato subito.
Lo zabaione al limoncello invece può essere preparato in anticipo e conservato per 3-4 giorni in frigorifero: l’importante è che poi lo lavoriate nuovamente con la frusta per ridargli compatezza.
Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Invece delle zeste potreste decorare i vostri bombardino al limoncello con delle scorzette di limone candito o anche di zenzero. Oppure provate a spolverizzare la superficie della panna con un pizzico di cacao amaro o polvere di caffè!
Per verificare che lo zabaione sia cotto anche senza il termometro, vi basterà far scorrere un dito sul dorso di un cucchiaio sporco di crema: se le due metà restano separate allora la crema è cotta!

Leggi tutti i commenti ( 1 )

Altre ricette

I commenti (1)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Sabina2774 ha scritto: sabato 29 dicembre 2018

    Ciao si potrebbe sostituire il moscato con uno spumante per dessert?Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: domenica 30 dicembre 2018

    @Sabina2774: Ciao, si certo va bene!

Leggi tutti i commenti ( 1 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

Aggiungi le foto delle tue ricette e mostra il tuo risultato

Ultime ricette

Dolci

La torta alla ricotta e cioccolato è perfetta per la colazione: la ricotta ammorbidisce l'impasto, il cioccolato fondente la rende una torta golosa!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 30 min

Lievitati

I panini alla birra sono croccanti fuori e morbidi dentro: realizzati con una varietà di birra rossa hanno un gusto molto particolare!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 40 min

Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta fresca
Biscotti
Pizze e focacce
Piccola pasticceria
Dolci veloci
Torte
Contorni